Tag Archives: solidarietà

Il mondo cattolico festeggia il lavoro

“Non ci può essere Repubblica senza lavoro, come afferma solennemente il primo articolo della nostra Costituzione. Il lavoro è stato motore di crescita sociale, economica, nei diritti, in questi settantaquattro anni di Repubblica. Perché il lavoro è condizione di libertà, di dignità e di autonomia per le persone. Consente a ciascuno di costruire il proprio futuro e di rendere l’intera comunità più intensamente unita. Va ribadito con determinazione nella attuale situazione, in cui la diffusione del virus ha colpito duramente il nostro popolo,costringendoci, a un temporaneo congelamento delle attività. In Italia, come in tutto il mondo, le conseguenze della pandemia mettono a rischio tanti posti di lavoro”.

Card. Hollerich per la costruzione di una Europa solidale

La video conferenza dei 27 leader dei Paesi europei ha dato il via libera di principio al Fondo di ripresa e la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen è stata incaricata dai leader di mettere a punto una proposta per un Fondo che sia ‘di sufficienti dimensioni, mirata verso i settori e le parti geografiche dell’Europa più colpite’ dalla pandemia.

Don Tonino Bello: profeta di fraternità

“Davanti a chi soffre come voi, l’atteggiamento più giusto sembrerebbe quello del silenzio. Però, anche il silenzio può essere frainteso o come segno di imbarazzo, o come tentativo di rimozione del problema. E allora, tanto vale parlarne. Semmai, con pudore. Chiedendovi scusa per ogni parola di troppo. Come, per esempio, una parola di troppo potrà sembrare il segreto che vi confido sulla mia consuetudine con questa preghiera che recito ogni mattina”.

Papa Francesco: Pasqua, vittoria della vita sulla morte

E’ stata una messa diversa quella celebrata oggi nella basilica di san Pietro da papa Francesco nel tempo del coronavirus davanti al crocifisso di san Marcello, che salvò Roma dalla peste del 1522 ed all’icona di Maria Salus Populi Romani, con il card. Angelo Comastri ed altre poche persone. I fiori che adornano l’altare provengono dall’Olanda.

Da Lodi mons. Malvestiti: la preghiera sostiene il popolo

“Carissimi, con voi desidero rinnovare la vicinanza possibile a coloro che soffrono, in particolare ai malati più gravi, e a coloro che li assistono. E’ un bisogno di gratitudine sempre nuovo. Siamo certi che il Signore non ci abbandona: è ancor più vicino a coloro che sono soli, nella malattia e in prossimità della morte. Le necessarie cautele mai devono farci trascurare, tuttavia, il ricorso agli aiuti della Grazia divina di cui la Chiesa, madre premurosa, è dispensatrice”.

La diocesi di Milano istituisce il fondo per i disoccupati

Un aiuto per sostenere coloro che perdono il lavoro, a causa del Coronavirus, un modo per non farli sentire soli in un momento di grande difficoltà; sarà questa la missione del ‘Fondo San Giuseppe’, istituito dalla Diocesi di Milano in collaborazione con il Comune.

Da Milano un invito ad affidarsi a Gesù

Nella celebrazione eucaristica della IV domenica di Quaresima, svoltasi presso l’Istituto ‘Sacra Famiglia’ di Cesano Boscone, simbolo sulla frontiera del dolore e della cura, e trasmessa in diretta su Rai 3 grazie al prezioso impegno della TgrLombardia, l’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, ha annunciato che, mercoledì 25 marzo, solennità dell’Annunciazione, presiederà una messa in suffragio di tutti i defunti di questo periodo ed ha istituito anche il fondo ‘San Giuseppe’ per chi ha perso il lavoro:

Coronavirus: la Chiesa invita alla solidarietà ed alla preghiera

Sulla curva della propagazione del coronavirus, la Francia inizia a soffrire il contagio: l’ultimo bollettino ha registrato 1784 contagiati e 33 morti; la Germania è ancora un po’ più indietro nella curva se si contano i decessi (solo tre) ma è simile alla Francia sul numero di contagiati (1622); mentre con 1978 positivi al virus e 47 morti, la Spagna è un po’ più avanti nella diffusione rispetto ad altri Stati europei.

Mons. Nosiglia: Quaresima accanto ai lavoratori

Mercoledì 26 febbraio per il tempo liturgico è l’inizio della Quaresima con l’imposizione delle Ceneri, ma purtroppo per gli ultimi eventi legati alla diffusione del Coronavirus la diocesi di Torino, come tutte le diocesi dell’Italia settentrionale ha consigliato di prendere alcune precauzioni sospendendo la celebrazione e chiedendo ai cristiani di “vivere questa giornata secondo lo spirito quaresimale di preghiera, digiuno e opere di carità. La celebrazione della Messa con imposizione delle Ceneri potrà essere spostata a domenica 1° marzo, salvo nuove indicazioni che potranno essere date”.

Mons. Nosiglia solidale con operai delle fabbriche in crisi

Mercoledì 8 gennaio l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, ha incontrato i lavoratori della Martor, società leader nella realizzazione di componenti, sistemi e sottosistemi nell’automotive,  per condividere con loro preoccupazioni, difficoltà ed eventuali possibilità.