Scoperta una nuova preghiera di san Francesco d’Assisi

Condividi su...

Inedita è la preghiera di Francesco d’Assisi presentata nel numero di ‘Frate Francesco. Rivista di cultura francescana’ (annata 88 dell’anno 2022, pp. 7-35 – Frate Francesco – rivista · Centro Culturale Aracoeli) da padre Aleksander Horowski, presidente dell’Istituto Storico dei Cappuccini e redattore di ‘Bibliographia Franciscana’ .

Dopo una dettagliata presentazione e prima dell’edizione del testo originale in latino, seguito dalla traduzione in italiano il ricercatore scrive: “Alla luce di questi elementi unitamente ai risultati delle fonti e del lessico dell’Oratio, possiamo considerare questa preghiera – fino alla prova contraria – come un testo di Francesco sufficientemente avvalorato (p.30)”. 

“Tale preghiera è una invocazione al Re pacifico ma anche una esortazione agli uomini di buona volontà a essere operatori di pace come risalta dal seguente brano”: ha evidenziato p. Pietro Messa.

P. Aleksander Horowski ha sottolineto l’importanza della scoperta, soprattutto in questo periodo: “La scoperta, dopo tanti secoli, di un componimento inedito di san Francesco d’Assisi è una notizia importante dal punto di vista religioso e storico.

Ma è anche emozionante perché di colpo siamo raggiunti dalla voce di Francesco che parla a noi di ‘pace’. Cosa ancora più preziosa oggi considerando il momento storico e gli sforzi che il Papa, che porta il nome del santo, sta facendo per risparmiare al mondo un conflitto planetario e forse atomico”.

Il santo di Assisi ha seguito la proclamazione delle beatitudini, come si può leggere nella ‘Regola non bollata’ (1221): “Quando i frati vanno per il mondo, non portino Voi, o figli degli uomini, lodate bene il Signore della gloria sopra tutte le cose, magnificatelo e molto esaltate! E glorificatelo nei secoli dei secoli, affinché sia ogni onore e gloria nelle altezze a Dio, creatore Onnipotente, e sulla terra sia pace agli uomini di buona volontà!

Assai magnifico è questo Re pacifico, al di sopra di tutti i re dell’universo intero, Signore Dio, nostro Creatore, Redentore e Salvatore, Consigliere e nostro ammirabile Legislatore! niente per via…  Non resistano al malvagio, ma se uno li avrà percossi su una guancia, gli offrano anche l’altra”.

Ecco il testo: “Voi, o figli degli uomini, lodate bene il Signore della gloria sopra tutte le cose, magnificatelo e molto esaltate! E glorificatelo nei secoli dei secoli, affinché sia ogni onore e gloria nelle altezze a Dio, creatore onnipotente, e sulla terra sia pace agli uomini di buona volontà! Assai magnifico è questo Re pacifico, al di sopra di tutti i re dell’universo intero, Signore Dio, nostro Creatore, Redentore e Salvatore, Consigliere e nostro ammirabile Legislatore!”

151.11.48.50