Tag Archives: Oratorio

Papa Francesco autorizza nuovi Servi di Dio: anche Arnaldo Canepa

Nei giorni scorsi papa Francesco ha autorizzato il Dicastero delle Cause dei Santi a promulgare alcuni decreti riguardanti l’attestazione del martirio e delle virtù eroiche di alcuni Servi di Dio, in cui ha riconosciuto il martirio del Servo di Dio Giuseppe Beotti, Sacerdote diocesano; nato il 26 agosto 1912 a Campremoldo Sotto (Italia) e ucciso in odio alla fede il 20 luglio 1944 a Sidolo. Il sacerdote, ordinato nel 1938, era parroco di un piccolo paese sull’Appennino parmense ed è stato ucciso dai nazisti in uno dei tanti eccidi compiuti dalle truppe tedesche dopo l’armistizio del 1943.

Luigi Savaré e la passione per l’oratorio

Mi sono resa conto di conoscere poco la storia del fondatore dell’oratorio della mia parrocchia. Ho più informazioni riguardo la storia  di altri preti, i quali hanno fatto molto per i giovani, ma poco su Don Luigi Savaré (15 agosto 1878 – 22 marzo 1949). Il Servo di Dio è stato considerato da subito Santo dai lodigiani i quali, dopo la sua morte, si sono prodigati per far conoscere la sua vita.

Da Milano ad Assisi i giovani per ‘incontrare’ Carlo Acutis

Fino al 24 aprile è in programma ad Assisi il pellegrinaggio dei preadolescenti (11- 14 anni) dell’arcidiocesi di Milano, che quest’anno coinvolge circa 1500 ragazzi: sarà un’immersione nella spiritualità di San Francesco e Santa Chiara e nei luoghi della loro vita ma anche l’occasione per rendere omaggio a Carlo Acutis, beatificato nel 2020, che ora riposa nel Santuario della Spogliazione.

Don Alberto Ravagnani racconta ai giovani la Chiesa attraverso i social

Su Instagram conta 140.000 follower, 146.000 su YouTube, su Tik Tok 92.000: è don Alberto Ravagnani, brianzolo, classe 1993; è stato ordinato sacerdote nel 2018 ed oggi è vicario della parrocchia ‘San Michele Arcangelo’ di Busto Arsizio (Varese). Lascia la vita da ragazzo come gli altri quando è ai primi anni del liceo classico. I genitori, disperati, cercano di fargli cambiare idea. Gli amici, immersi tra le prime uscite e le cotte di quell’età, non capiscono la sua scelta.

Progetto del Cor al quartiere ‘Quadraro’ di Roma: ‘Il domani è già qui’

Grazie ad una speciale convenzione fra il Centro Oratori Romani e le A.C.L.I. aps torna la possibilità di svolgere il Servizio Civile Universale all’interno del progetto ‘Il domani è già qui’ presso una struttura nel quartiere Quadraro, zona est di Roma. Il progetto verrà realizzato a Columella City dove l’associazione, già da qualche anno, svolge con i suoi animatori attività di animazione e doposcuola per bambini e ragazzi in situazione di bisogno e fragilità.

San Leonardo Murialdo: un santo per i giovani

San Leonardo Murialdo nasce a Torino il 26 ottobre 1828. Il padre, ricco agente di cambio, muore nel 1833. La madre, donna molto religiosa, decide di mandare il figlio  in collegio sito in Savona gestito dai Padri Scolopi, dove rimane dal 1836 al 1843.

Murialdo torna  a Torino, frequenta i corsi di teologia all’Università e nel 1851 diventa sacerdote. Un primo impegno lodevole che lo fa ammirare è il l lavoro nei primi primi oratori torinesi, tra i ragazzi poveri e sbandati della periferia: nell’oratorio dell’Angelo Custode, fino al 1857, e poi nell’oratorio di San Luigi, come direttore, dal 1857 al 1865. Per Murialdo erano questi i giovani da accogliere e avvicinare alla Chiesa.

Dopo un anno di aggiornamenti  a Parigi, nel 1866 sorregge giovani ancora più poveri ed  abbandonati: quelli del Collegio Artigianelli di Torino. Dedicherà tutta la sua vita ad all’accogliere, educare cristianamente  tutti loro. Aiuterà i giovani anche nella  formazione professionale. Infatti fonderà nel 1873 la Congregazione di San Giuseppe, cioè Giuseppini del Murialdo, e avvierà nuove iniziative: una casa famiglia (la prima in Italia), una colonia agricola, altri oratori, insieme a varie altre opere.

Murialdo è una presenza significativa nel movimento cattolico piemontese. Opera per la stampa cattolica, è attivo all’interno dell’Opera dei Congressi. E’ uno degli animatori dell’Unione Operaia Cattolica. Nella vita, Murialdo convivrà con la malattia, ma nonostante tutto, continuerà la sua attività abbandonandosi  fiducioso a Dio. Continuerà a donarsi a Lui e ai giovani, in particolare i più poveri e soli fino al 30 marzo 1900, quando morirà.

Murialdo è stato proclamato  santo nel 1970. La festa di san Leonardo Murialdo ricorre il 18 maggio. E’ possibile visitare l’urna di San Leonardo Murialdo presso la chiesa Madonna della Salute in Torino. L’ordine Giuseppini del Murialdo è attualmente attivo. Il parroco della chiesa Madonna della Salute ne fa parte.

L’esempio di Murialdo è molto importante per chi si avvicina ai giovani di tutte le realtà. Anche oggi c’è bisogno di presenze come la sua. Una figura ammirevole e amorevole che ha saputo crescere tanti ragazzi nella semplicità senza pretendere nulla in cambio, se non la loro felicità grazie alla realizzazione dei loro sogni e la libertà dei loro cuori.

Materiale trovato in internet sul sito dei Giuseppiuni del Murialdo: https://www.murialdo.org/ita/content/la-vita-di-san-leonardo-murialdo

Domenica in piazza san Pietro si benedicono i Bambinelli

Riprende quest’anno in pienezza la tradizionale ‘Benedizione dei Bambinelli’, appuntamento che accompagna da molti decenni il cammino verso il Santo Natale di bambini e ragazzi di oratori e parrocchie di Roma. Sarà il ‘Cantiere della Gioia’ il tema di questo nuovo appuntamento che in Piazza San Pietro, sin dalle prime ore del mattino di domenica 11 dicembre, accoglierà bambini, ragazzi, adolescenti e catechisti delle comunità.

COR: prorogate le iscrizione al corso ‘Oratori e processi di educazione informale’

Sono stati prorogati i termini per le iscrizioni al Corso di Perfezionamento in ‘Oratori e processi di educazione informale’, organizzato dal Centro Oratori Romani e della Libera Università Maria Santissima Assunta (LUMSA).  Le nuove domande di iscrizione potranno essere presentate entro sabato 20 novembre sul sito dell’Università https://masterschool.lumsa.it/altri_corsi_formazione_oratori_e_processi_di_educazione_informale.

Il Card. Semeraro inaugura il nuovo anno pastorale del COR

E’ il card. Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, a presiedere la solenne celebrazione eucaristica per l’apertura del nuovo anno pastorale del Centro Oratori Romani oggi alle ore 19:30, accolto dal presidente David Lo Bascio, la Giunta esecutiva e don Simone Carosi, assistente ecclesiastico dell’Associazione fondata dal Servo di Dio Arnaldo Canepa insieme ai soci effettivi dell’associazione che da oltre 70 anni promuove la pastorale oratoriana a Roma.

Notte dei Santi a Milano tra arte e fede nel Duomo per i giovani

Un itinerario alla scoperta della santità per vivere in modo originale e coinvolgente oggi, vigilia della solennità di Tutti i Santi. Attraverso la Fondazione Oratori Milanesi (FOM) e grazie alla collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo, la Diocesi di Milano offre agli adolescenti un percorso di arte e fede tra le meraviglie del Duomo, per approfondire il significato della santità e accompagnarli nella loro crescita.

Lunedì 31 ottobre, dalle ore 18 alle ore 23, i ragazzi che partecipano all’iniziativa (già oltre 2.000 gli iscritti perlopiù tra i 14 e i 17 anni) utilizzando una app si confronteranno con storie, cammini di santità e aspetti curiosi raccontati dalle statue (se ne contano oltre 3.000) e le vetrate che impreziosiscono l’esterno della Cattedrale. A far da ‘cicerone virtuale’ sant’Ambrogio in versione fumetto che guiderà gli adolescenti in questo tour artistico e spirituale.

Dalle statue i ragazzi potranno conoscere straordinari esempi di fede come quella di sant’Agapito, rappresentato a testa in giù a ricordo del suo martirio nel III secolo. Oppure, su una vetrata, la storia di sant’Elena, madre di Costantino, raffigurata mentre ritrova la croce di Gesù durante il suo pellegrinaggio a Gerusalemme

A conclusione del percorso si terrà in Duomo un momento di dialogo e preghiera tra i giovani e l’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, ed i vescovi ausiliari, mons. Giuseppe Vegezzi e mons. Luca Raimondi.

I contenuti di questo itinerario culturale e di fede sono stati elaborati grazie al contributo dell’Ufficio servizi educativi della Veneranda Fabbrica del Duomo che già dalla scorsa primavera propone un percorso specifico per gli adolescenti dal titolo ‘Identità/Immagine’ che prevede la visita al Duomo e alle Terrazze con uno sguardo a temi educativi come la relazione con l’altro e la costruzione della propria identità.

151.11.48.50