Grande e bella novità per la collana #VoltiDiSperanza della Fondazione Santina

Condividi su...

[Korazym.org/Blog dell’Editore, 16.01.2023 – Luigi Ginami] – L’anno 2023 si apre con una importante e bella sorpresa per la conosciuta collana #VoltiDiSperanza della Fondazione Santina, giunta al quarantesimo volumetto dal titolo Martin ed ambientato in Messico, con l’introduzione a firma di Davide Agazzi, Direttore del quotidiano online Bergamonews, La collana lascia con qualche nostalgia la casa editrice Il Messaggero di Padova, per una nuova avventura editoriale che renderà la collana più vicina ai giovani lettori, più immediata ed anche più economica. Dopo attente e lunghe valutazioni degli esperti, si è ritenuto importante il passaggio al mercato globale e si è così approdato nel mondo di Amazon.

La novità è proprio questa. Dopo 20 libretti editi dalla casa Editrice Velar-Marna, e altri 20 libretti editi da EMP, con il mese di gennaio 2023 la collana sarà presente nel mercato di Amazon, avendo come editore Amazon Kindle direct publishing. Siete curiosi di sapere il perché? Quanto segue vi illustrerà in modo chiaro e lucido le ragioni di mercato, di strategia di comunicazione e quindi di fruibilità del prodotto. Per fare questo dovete prendere un po’ di tempo e leggere con calma questo scritto che si articola in alcune semplici parti.

1. Sintetici elementi di merito della collana

#VoltiDiSperanza vede la luce con il suo primo titolo Hazar nel dicembre dell’anno 2016. Si tratta della vicenda di una donna yazita fatta schiava e venduta in una gabbia a Mosul alla furia della soldataglia dell’ISIS. A scrivere l’introduzione è un prestigioso nome di uno dei migliori inviati di guerra del Corriere della Sera, Lorenzo Cremonesi. La storia è ambientata in Iraq ed è il reportage del 17° viaggio di solidarietà e di speranza della Fondazione Santina dal 12 al 21 agosto 2016.

Dal 2016 ad oggi 16 gennaio 2023 sono stati editi ben 40 titoli, quaranta Instant Book tutti con autorevoli introduzioni, che danno lustro allo scritto stesso: sono noti giornalisti, direttori di giornali, cardinali, nunzi apostolici, vescovi oppure grandi professionisti come medici e gente impegnata nel sociale, professori universitari, responsabili di aggregazioni laicali come Sant’Egidio. Quaranta autorevoli nomi per quaranta storie da capogiro che catturano l’attenzione del lettore.

E qui sono i numeri a parlare: con il libretto #VoltiDiSperanza N, 29 Luca in formato cartaceo, la collana tocca il top delle vendite con 6.000 copie.
Il testo racconta la storia di Luca Lorini, medico dell’ospedale Papa Giovanni XXIII. L’introduzione ha un nome eccellente, che è quello del Professor Andrea Riccardi, Fondatore della Comunità di Sant’Egidio, già Ministro per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione nel Governo Monti. Il libro va a ruba, complice purtroppo la pandemia.

Ed è qui un primo paradosso della collana, in un momento in cui nessuno va in libreria, in un momento in cui il libro cartaceo va in crisi nera a motivo dell’infezione che fa chiudere tutto, il libro, Luca a Bergamo esce nel maggio 2020. Bergamo è profondamente ferita, le sue strade sono piene di cadaveri e ambulanze. E il libretto? Il libretto viene richiesto, distribuito, fatto conoscere dagli stessi protagonisti. Don Angelo Riva e la sua incredibile vicenda di sofferenza diventa trainante e le parrocchie acquistano il libro, la gente lo compera per rileggere, per curare e rielaborare il dolore, la malattia ed il lutto: il libro si pone come una medicina nella assoluta depressione e diviene davvero volto di speranza per i suoi lettori. Dunque, la prima caratteristica della storia della collana è di essere letta soprattutto nella necessità e nel dolore, come il grande dolore di Bergamo nel febbraio – maggio 2020.

Se il libretto Luca ha avuto un grande successo nelle vendite in edizione cartacea, dobbiamo dire che il libretto Esha, scritto con Fatma Naib – giornalista eritrea musulmana di Al Jazeera a Doha e residente a Stoccolma in Svezia – riguardante la mutilazione genitale femminile a Madogo, ai confini tra Somalia e Kenya, ha avuto una gran numero visualizzazioni del promo in YouTube, raggiungendo il numero di 132.966.

In effetti, l’impianto mediatico della collana #VoltiDiSperanza ha alla sua base il libretto cartaceo in formato tascabile, narra in due ore di lettura una storia forte e propone condivisione. I lettori rimangono catturati dalla storia e leggono l’instant book tutto d’un fiato.

Però, la testimonianza non appare solo sulla carta stampata, è disponibile anche nel sito istituzionale, dove dall’home page si possono scaricare tutti e 40 i libretti in formato pdf [QUI].

Per tentare una stima al ribasso delle vendite dei piccoli libretti si può attribuire a ciascuno di essi una base di vendita di circa 1.000 copie. Può sorprendere il conto finale di circa 40.000 copie in circolazione dal dicembre 2016 al 15 gennaio 2023.

La strategia di vendita finora adottata con la casa editrice EMP era di Euro 8 il prezzo di copertina in libreria, mentre nelle presentazioni e agli amici della Fondazione Santina proponeva la vendita a Euro 5. Il costo con EMP del libro all’autore era di euro 3, con un ricavo di 2 euro l’uno.

Fatte queste chiarificazioni si deve dire che solo lo scorso anno si è giunti ad euro 3, mentre in precedenza il libro all’autore era venduto per euro 2,30 dunque un rincaro di 70 centesi a copia.

Il ricavo in questi anni per la beneficenza scaturita dalla lettura dei libretti è stata circa di 15.000 euro all’anno. Con la pandemia sono venute meno le grandi presentazioni, riprese solo nel 2021 a Palazzo D’Avalos il 28 agosto, per poi continuare in diverse occasioni, ma ancora da raggiungere è il ritmo delle presentazioni precedente alla pandemia.

Tornando all’impianto mediatico di #VoltiDiSperanza, abbiamo detto che alla base vi è il libretto in edizione cartacea, poi vi è la fruibilità in modo gratuito del testo in PDF sull’home page del sito istituzionale, ma non sono da trascurare i brevi video di circa 6 -9 minuti che hanno il potere di sedurre il fruitore facendolo approdare nel luogo in cui il libro viene ambientano: infatti per ogni libro vi è un video promo, e poi vi sono tre video che contengono le parti più significative del testo, come le adozioni a distanza o l’inaugurazione delle opere di solidarietà della Fondazione Santina.

La play list nel canale YouTube dal titolo I nostri instant book si compone ad oggi di ben 136 video con un totale di 32.599 visualizzazioni della sola playlist di. Immaginiamoci quante decine di migliaia sono il totale dei singoli 136 video. In merito ai video, la connessione diviene più armonica e sinergica nel settembre 2018. Con la casa editrice Velar-Marna esce il libretto #VoltiDiSperanza N.16 Doan, ambientato in Vietnam e narra la storia di un vietkong che nella fede in Dio trova un forte motivo in una vita di paura, sofferenza e miseria. L’introduzione questa volta è della celebre firma di Stefano Folli di la Repubblica, che ha omaggiato alla Fondazione Santina il 18 giugno scorso sul suo quotidiano un bellissimo articolo in recensione al libretto Arminda. Questo libretto, ambientano in Messico, ha un’altra autorevole firma di presentazione, del procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, che introduce nella straordinaria storia di Arminda.

Tornando al libretto Doan, esso propone per la prima volta nella copertina interna il QRCode del video promozionale, e nelle pagine finali altri tre QRcode delle parti più salienti del testo. La nuova edizione si rivela un’ottima trovata multimediale: aumentano così le vendite del cartaceo ed anche le visualizzazioni dei video, come il numero di persone che scarica i PDF dei libretti.

Un ultimo elemento da ricordare è la data di domenica 21 gennaio 2018, ormai 5 anni fa. Papa Francesco era a Lima ed in un incontro con i Vescovi peruviani precedente la preghiera dell’Angelus propone ai presuli la lettura del libretto #VoltiDiSperanza N.9 Juana, con l’introduzione della nota vaticanista messicana Valentina Alazraki, che in aereo il 15 gennaio aveva donato il libretto al Papa. Lui se lo era letto e addirittura l’ha proposto a tutto l’episcopato peruviano.

Ma Papa Francesco ha anche conosciuto i libretti Sol, Nicola, Maritza, Esha, Maria, Angel e Luca: in totale sono otto libretti su quaranta e prima di lasciare il Vaticano, Mons. Dario Viganò ha fatto giungere a lui la collana completa.

Questi sono alcuni meriti del lavoro svolto. Ma vale la pena di menzionare ancora due libretti: uno è il libretto #VoltiDiSperanza N.17 Grecia, che contiene una bella lettera del Vescovo di Bergamo all’Arcivescovo di Acapulco, nella quale si parla della sofferenza delle vittime di violenza in Messico; e infine il libretto #VoltiDiSperanza N.38 Mauricio, dove vi è un intero capitolo che vede il Vescovo di Bergamo come protagonista nel benedire il muro di cinta della parrocchia di Munaypata in Bolivia e la cui introduzione è a firma di Don Roberto Trussardi, Direttore della Caritas di Bergamo.

La collana vede infine anche la presenza di alcuni cardinali come il Segretario di Stato, Pietro Parolin, e poi Comastri, Barreto, Simon. Fino a giungere a Padre Federico Lombardi, S.I. Dunque nomi autorevoli.
Se la Fondazione Santina e l’Associazione Amici di Santina Zucchinelli Onlus in questi anni hanno svolto un grande lavoro di solidarietà e di Carità, è altrettanto vero che con questi 40 libretti si è svolto un grande lavoro di formazione cristiana ed umana, che è imprescindibile dalla Carità stessa, che le due istituzioni svolgono.

2. La grande sorpresa del 2023

Dalla pubblicazione con Amazon del mio libro Viva la Vida del 7 giugno 2022 [QUI] e poi con il libro Tatuaggio del 13 settembre 2022, con un gruppo di amici abbiamo cominciato a studiare il mondo dell’editoria in Amazon, scoprendo per le nostre realtà di solidarietà una miniera di convenienze che cerco di descrivere.

Prima di tutto dobbiamo dire che il libro stampato oggi è in crisi ed ancora di più sono in crisi le librerie. Faccio solo una domanda a te che stai leggendo: quando è stata l’ultima volta che sei andato in libreria? Pensa, io ci sono stato a luglio. Se voglio comperare un libro che faccio? Vado su Amazon e con Amazon Prime il giorno dopo mi trovo il libro a casa al prezzo della libreria!

Abbiamo così cominciato con una prima prova: il libretto #VoltiDiSperanza N.39 Karema (che uscirà a giorni con EMP con il titolo Beatrice) e stiamo già lavorando sul libretto #VoltiDiSperanza N.40 Martin (in cui sarà contenuto questo scritto).

a. La prima convenienza? È il prezzo: Karema all’autore non costa 3 euro, ma 1,90 euro. Dunque per ogni libretto il guadagno non è 70 centesimi, ma 1,10 euro: 40 centesimi in più. Dunque, facciamo un esempio: comperando 100 libretti per una presentazione a Reggio Calabria noi pagheremo ad Amazon Euro 190 e non euro 300 con una convenienza di 110 euro e minime spese di spedizione.

b. Voglio comperare una copia di Karema, vado su Amazon e trovo che il prezzo è di 5 euro. Lo compro ed il giorno dopo me lo trovo a casa. Non devo andare in libreria e soprattutto non devo pagare 8 euro ogni copia. Dunque per il singolo lettore, non legato alla catena di conoscenze associative, in un momento in cui la vita è sempre più cara trova che il libretto che prima acquistava a 8 euro ora lo acquista a 5 euro e di quei 5 euro Amazon toglie 1,90 costo di produzione e circa 20 centesimi di euro per l’IVA e deposita sul conto corrente della Fondazione Santina 2,90 euro. E i clienti possono essere in tutta l’Italia, senza alcuna spesa di spedizione e il libretto si può facilmente trovare anche sul mercato europeo.

c. Per quanto riguarda Amazon, il libretto è disponibile anche in edizione elettronica, ma per chi ha Kindle unlimited è gratuito e chi invece non usufruisce di questo abbonamento lo trova a solo 2 euro. Oltre che a scaricarlo gratuitamente dal sito della Fondazione Santina.

d. Sempre in Amazon abbiamo aperto un profilo author dove sono riuniti tutti i nostri libretti e la collana continuerà a chiamarsi #VoltiDiSperanza (momentaneamente è iscritta con #StorieDiSperanza) tale account prevede a prezzi eccezionali promozioni dei libretti a prezzi bassissimi per essere presenti nel mondo di internet in modo più pervasivo in date speciali come il 18 luglio o il 4 dicembre, date sulle quali i nostri social continueranno ad attivarsi con campagne mirate.

e. Per gli affezionati lettori rimarrà anche il mercato associativo la cui responsabile è Silvana Bonzanni. Per ogni libro in uscita alla casa di Silvana arriveranno 100 libretti al prezzo di 1,90 euro e tutti i cari amici potranno continuare a prenotare ed a comperare da lei i libretti. Facendo così guadagneremo da ogni libretto, il cui prezzo rimarrà sempre 5 euro, non 2,90 euro ma bensì 3,10 euro e sapete che oggi ogni centesimo è prezioso. Dunque, concretamente non cambia nulla, anzi chiedo gli amici di aiutarci in questa transizione comperando ancora di più i nostri libretti.

f. Pubblicando con Amazon vi è una nuova e grande opportunità: quando si stampa un libro con una casa editrice il testo non si può più modificare; con questa soluzione invece? Nessun problema: se qualcuno trova un errore ortografico o stilistico ce lo comunica e, raccolte diverse osservazioni, si riapre il file, si coregge ed in 24 ore il libro è disponibile con la nuova versione.

g. La caratteristica degli Instant book è quella dell’essere immediati. Durante i viaggi di solidarietà inviamo report e chi li riceve si incuriosisce della storia. Giunto a casa, con il monastero di clausura di Manziana e con Gloria Fontana rivediamo il testo, con Roberto Pompei impaginiamo e il libro è pronto in 48 ore. Ritorniamo a libri che sono forti perché escono nella immediatezza: dunque la settima qualità del nostro passaggio ad Amazon è la celerità della pubblicazione.

h. Dobbiamo dire che il mercato di Amazon è così potente che qualsiasi casa editrice non ha strumenti per competere su di un mercato popolare e giovanile come questo. I giovani non sanno cosa si la Casa editrice Il Messaggero di Padova e tanto meno Velar-Marna, ma i ragazzi tutti i giorni comperano da Amazon di tutto e forse tra questo tutto trovano spazio anche per i libretti #VoltiDiSperanza.

i. Nell’anno 2023 potenzieremo tutti i nostri social su una forte pubblicità. TikTok con i suoi 17.000 followers, la pagina Facebook con i suoi 7.659 followers, YouTube con i suoi 2 milioni di visualizzazioni, Instagram con i suoi 930 followers e Twitter con i suoi 1051 followers). Si impegneranno in una campagna di “fuoco incrociato” a promuovere questa scelta e siamo convinti che, se tutti facciamo la nostra parte, nel difendere e nel diffondere la collana avremo presenza più incisiva e pervasiva nel mondo dei social e speriamo di poter continuare ad avere anche utili economici tutti destinati alla solidarietà.

3. Alcune note conclusive

Il traguardo di 40 libretti in 6 anni ci porta a sperare che l’esperienza ricca e piena di significato possa continuare per una più grande solidarietà. L’esperienza dell’Associazione Santina non è solo quella della Carità, ma anche quella di una profonda formazione personale e non si può pensare alla nostra realtà associativa, che nel 2022 ha raggiunto un traguardo di 200 iscritti, senza questa collana #VoltiDiSperanza.

Certamente vi sono anche delle negatività, una per tutte è l’impianto grafico: la nostra Emilia Penati non se la sente di seguirci in Amazon, anche perché il compito grafico è purtroppo ristretto: dunque avremo si fotografie, ma senza tutto lo studio grafico della nostra cara esperta che di cuore ringraziamo per il lavoro svolto. Una parola di ringraziamento anche alla casa editrice EMP che ci ha seguito con passione nella realizzazione di ben 20 libretti ed in modo particolare una parola di ringraziamento va a Massimo Pollis per la sua grande disponibilità e la capacità di risolvere i diversi problemi che abbiamo incontrato nella stesura – davvero alcune volte al cardiopalma – come per il libretto Luca.

Il nostro ringraziamento va anche a Gloria Fontana e al Monastero di Manziana che invece continueranno a seguirci come pure Silvana Bonzanni, Roberto Pompei, Annalisa Rota, che sono parte attiva nella realizzazione mediatica dei libretti.

Chiudo questo lungo scritto con una citazione di un intervento di Padre Federico Lombardi, S.I., lo scorso 3 dicembre a Roma, durante la presentazione del libretto MAURICIO. Il Padre Gesuita diceva a riguardo dei libretti: «Allora, Volti di speranza: ecco questo volto (Mauricio) con un occhio solo è un volto di speranza perché ci dice: “Anche se il mondo è spaventoso, ci sono dei punti in cui poi il Signore lavora e riesce a cambiare la vita di qualcuno”, e questo ci dà speranza che possa avvenire sempre di più e che il bene continui ad esserci, anche in un modo che ci sembra completamente rovinato dal male. Ecco, siamo al numero 38 dei Volti di speranza: ne possiamo fare tantissimi di più perché grazie al Cielo Dio lavora in tutto il mondo e dappertutto. E imparare a scoprirlo in tutti i vari posti del mondo – sulle Ande, nella foresta, in Vietnam eccetera – è veramente un aiuto, ci fa capire che la grazia di Dio è presente, lavora e che non dobbiamo disperarci anche se questo mondo è difficile. Quindi: grazie Santina che aiuti tuo figlio a farci capire queste cose e a vedere con la speranza che il mondo può essere migliore e noi possiamo fare la nostra piccola parte per collaborare a questo».

Le parole di Padre Federico Lombardi di commento al trentottesimo libretto della collana dedicato a Mauricio ci lanciano una sfida in questo anno 2023. Sono parole semplici e forti ed oso ripeterle: «Siamo al numero 38 dei Volti di speranza: ne possiamo fare tantissimi di più perché grazie al Cielo Dio lavora in tutto il mondo e dappertutto».

Ora chiedo a te che stai leggendo: mi aiuti in questo 2023 a fare in modo che questa collana possa divenire ancora di più universale e ci permetta di fare tanto bene? Io ti aspetto e attendo il tuo sì e ricorda, non voglio i tuoi soldi: voglio solo il tuo Cuore! Buon anno.

Mons. Luigi Ginami
Presidente di Fondazione Santina

I tre Video YouTube della campagna per il passaggio da EMP a AMAZON:
Numero uno
Numero due
Numero tre

151.11.48.50