Tag Archives: perdono

Da Boves nascono i frutti di fede e riconciliazione

Papa Francesco dopo la recita dell’Angelus di domenica 16 ottobre ha ricordato i due sacerdoti beatificati trucidati a Boves: “Oggi, a Boves (Cuneo), saranno proclamati Beati don Giuseppe Bernardi e don Mario Ghibaudo, parroco e viceparroco, uccisi in odio alla fede nel 1943. Nell’estremo pericolo non abbandonarono il popolo loro affidato, ma lo assistettero sino all’effusione del sangue, condividendo il tragico destino di altri cittadini, sterminati dai nazisti. Il loro esempio susciti nei sacerdoti il desiderio di essere pastori secondo il cuore di Cristo, sempre accanto alla propria gente. Un applauso ai nuovi Beati!”

Festival della Missione: perdono e missione sono docili allo Spirito Santo

Domenica 2 ottobre a Milano si è concluso il Festival della Missione, promosso da Fondazione Missio e Conferenza degli istituti missionari italiani con un concerto di pace, in cui si sono esibiti insieme il compositore e pianista russo Alexey Kurbatov e la cantante ucraina Anna Tchikovskaya.

P. Giuseppe Caruso: il ‘Perdono’ di san Nicola da Tolentino è occasione di riconciliazione

San Nicola nacque nel 1245 a Sant’Angelo in Pontano (Macerata) nella Diocesi di Fermo: la sua vita rappresentata da un pittore giottesco detto ‘Maestro della Cappella di San Nicola’, narra come i suoi genitori, ormai anziani, si fossero recati a Bari su consiglio di un angelo in pellegrinaggio alla tomba di san Nicola, per avere la grazia di un figlio. Ritornati a Sant’Angelo ebbero il figlio desiderato e, ritenendo di aver ricevuto la grazia richiesta, lo chiamarono Nicola. La leggenda narra ancora che il concepimento sia avvenuto nella limitrofa città di Modugno, di cui oggi il santo è il patrono.

XXIV domenica del Tempo Ordinario: Dio grande e misericordioso!

Un’accusa contro Gesù che risulta un elogio mirabile: Scribi e farisei mormoravano accusando Gesù ‘accoglie i peccatori e mangia con loro’. Stupenda la risposta del divino Maestro: “Ci sarà più gioia in cielo per un peccatore pentito che per novantanove giusti, che non hanno bisogno di conversione”.

Card. Bagnasco: il cristianesimo è il grande sì a vita e bellezza

‘Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso’: così diceva il 2 agosto 1216 san Francesco a quanti erano presenti alla Porziuncola per il Perdono di Assisi. A distanza di otto secoli, la tradizione dell’indulgenza si ripete. Migliaia i pellegrini nella città serafica che hanno varcato la porta della Porziuncola per ricevere l’indulgenza, chiesta dal santo a papa Onorio III, che gliela concesse per un giorno all’anno, il 2 agosto appunto.

Giulia Zedda: una bambina generosa

Giulia era una bambina generosa: fin da piccola ha sempre pensato agli altri e al valore della condivisione. Tendeva la mano verso chi ne aveva bisogno. Diceva, sin da piccola  che sempre sognava la Madonnina di Fatima. La mamma non le dava retta.

Papa Francesco chiede perdono agli Indiani

Il viaggio ‘penitenziale’ di papa Francesco in Canada entra nel vivo con l’incontro delle Tribù Indiane del Canada Occidentale attraverso il primo discorso con cui ha rinnovato la richiesta di ‘perdono’ per i modi in cui “purtroppo, molti cristiani hanno sostenuto la mentalità colonizzatrice delle potenze che hanno oppresso i popoli indigeni”. Alle parole il Papa aggiunge gesti significativi con il bacio dello striscione rosso con i nomi dei bimbi vittime delle scuole residenziali.

‘Diario della felicità 3’ un libro per conoscere Gesù attraverso le storie di quattro giovani

Tutti cerchiamo la felicità, che lo sappiamo oppure no. Eppure, sembra così difficile trovare una felicità vera, una gioia talmente intima, talmente radicata nel profondo del cuore che nulla può scalfirla, neppure la malattia e la morte, neppure le offese e le persecuzioni.

Alle famiglie il papa indica cinque passi

Sono stati cinque i passi in più della famiglia, delineati dalle cinque testimonianze che papa Francesco che ha ascoltato con attenzione, prima di dare inizio, con il suo discorso, all’Incontro Mondiale delle Famiglie, dopo aver ringraziato il card. Farrell, il card. De Donatis e tutti i collaboratori del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e della diocesi di Roma:

Pellegrinaggio Macerata-Loreto: papa Francesco invita a pregare per la pace

Nel piazzale antistante la basilica della Santa Casa di Loreto i 2000 partecipanti al 44^ pellegrinaggio da Macerata a Loreto hanno supplicato la Madre di Dio per la pace in Ucraina attraverso un appello inviato ai presidenti di Ucraina e Russia, Zelens’kyi e Putin, affinchè trovino un accordo di pace:

89.31.72.207