È morto Don Simone Di Vito, amico e compagno di viaggio con il Papa in tutto il mondo

Condividi su...

[Korazym.org/Blog dell’Editore, 03.02.2023 – Vik van Brantegem] – L’Arcivescovo di Gaeta, Mons. Luigi Vari unitamente al presbitero diocesano hanno comunicato che nelle prime ore del mattino di ieri, giovedì 2 febbraio 2023 Don Simone Di Vito è tornato alla Casa del Padre all’età di 74 anni. Le esequie saranno celebrate sabato 4 febbraio alle ore 10.00 nella chiesa parrocchiale di Santa Margherita in Coreno Ausonio, presiedute da Mons. Vari. Dalle ore 09.00 la salma sarà esposta in chiesa per la preghiera.

Don Simone Di Vito era nato il 26 dicembre 1948, originario di Coreno Ausonio. Fu ordinato sacerdote il 1° luglio 1972 dall’Arcivescovo di Gaeta, Mons. Lorenzo Gargiulo. Fu dal 1972 al 1987 parroco di San Martino di Tours in Ventosa di San Cosma e Damiano, dal 1987 al 2018 parroco di Sant’Albina in Scauri di Minturno, nonché dal 2002 al 2004 amministratore parrocchiale di Santa Maria Infante e di San Giuseppe in Pulcherini di Minturno.

Laureato in psicologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma, è stato docente di psicologia nelle scuole statali e docente di religione cattolica. Per diversi mandati è stato vicario foraneo di Minturno, membro del consiglio presbiterale, del collegio dei consultori e del consiglio pastorale diocesano. Tra gli incarichi diocesani è stato Direttore dell’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali, Direttore dell’Ufficio per la pastorale scolastica e l’insegnamento della religione cattolica, e Direttore dell’Ufficio per i problemi sociali e il lavoro. A livello nazionale è stato membro della commissione presbiterale italiana e del consiglio di amministrazione dell’Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero. Dal 14 dicembre 2019 era cittadino onorario del Comune di Minturno.

Oltre come amico di famiglia, “acquisito” 40 anni fa (l’ho conosciuto nel 1982), ricordo Don Simone soprattutto come compagno in tantissimi Viaggi Apostolici con San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco. Non solo seguiva i pellegrinaggi papali in tutto il mondo e ne riferiva alla sua comunità parrocchiale, ma era anche il cappellano del VAMP-Vatican Accredited Media Personnel, i giornalisti accreditati presso la Sala Stampa della Santa Sede ammessi al Volo Papale [*].

Don Simone Di Vito durante il Viaggio Apostolico di Papa Benedetto XVI dal 23 al 26 marzo 2012 a Messico (Foto di Luca van Brantegem).
Don Simone Di Vito durante il Viaggio Apostolico di Papa Benedetto XVI a Cipro dal 4 al 6 giugno 2010 a Cipro (Foto di Phoebe Natanson).

Durante l’omelia della Santa Messa che celebrava durante i Viaggi Apostolici ogni giorno nell’Ufficio temporaneo della Sala Stampa della Santa Sede (molto mattutina, visto il programma quotidiana molto densa dei giornalisti, come regola verso le ore 05.00), Don Simone offriva ai vaticanisti le sue riflessioni da sacerdote e da giornalista, partendo dalle letture del giorno incentrate sui temi del Viaggio Apostolico di cui seguiva tutte le cerimonie nel corso della giornata.

Continuiamo a portare Don Simone nel nostro cuore, come lui avrebbe voluto.

[*] Al seguito del Santo Padre: i Vamp, giornalisti nell’élite – 15 settembre 2011. In questo articolo viene anche menzionato Don Simone Di Vito nel suo ruolo di assistente spirituale dei giornalisti ammessi al Volo Papale.

Foto di copertina: Don Simone Di Vito a Londra, durante il Viaggio Apostolico di Papa Benedetto XVI nel Regno Unito dal 16 al 19 settembre 2010 (Foto di Luca van Brantegem).

151.11.48.50