I funerali delle vittime tragicamente strappati via dal fango del Monte Epomeo a Casamicciola Terme

Condividi su...

[Korazym.org/Blog dell’Editore, 06.12.2022 – Vik van Brantegem] – All’Isola di Ischia il “no” dei familiari ai funerali di Stato per le vittime della frana del 26 novembre 2022 a Casamicciola Terme. Invece, si svolgeranno in tre distinte celebrazioni religiose.

Mercoledì 7 dicembre 2022 a Lacco Ameno, nella chiesa di Santa Marina delle Grazie per Eleonora Sirabella e il suo compagno Salvatore Impagliazzo.

Sabato 10 dicembre 2022 ad Ischia:
– nella chiesa di Sant’Antuono per le tre vittime della famiglia Scotto di Minico (mamma Giovanna Mazzella, il piccolo Giovangiuseppe di appena ventidue giorni e papà Michele);
– nella Chiese del Buon Pastore per le cinque vittime della famiglia Monti (i fratellini Francesco, Maria Teresa e Michele Monti, con i genitori Gianluca e Valentina Castagna) e per Nikolinka Gancheva Blangova (di nazionalità bulgara, 58 anni, rientrata ad Ischia per ritirare il suo passaporto da cittadina italiana), esequie celebrate dal Vescovo di Ischia, Mons. Gennaro Pascarella.

Quindi, per le vittime della frana non ci saranno funerali di Stato, secondo la decisione presa dalle famiglie coinvolte dopo la restituzione delle salme e di svolgere le esequie separate in forma privata, senza la presenza di politici. Pare che è stata rifiutata anche la proposta di Papa Francesco ad inviare l’Elemosiniere Pontificio, il Cardinale Konrad Krajewski, per i funerali [*].

Delle modalità delle esequie si è parlato ieri pomeriggio durante un incontro con le autorità presso la basilica di Santa Maria Maddalena, quella della zona di Casamicciola più colpita dalla alluvione. In merito non sono state comunicate decisioni ufficiali, ma l’orientamento emerso sarebbe stato appunto il “no” ai funerali di Stato, per lasciare alle famiglie lo spazio per raccogliersi nel dolore e dare l’ultimo saluto ai propri cari lontano dai riflettori.

Undici giorni dopo, dal fango di Casamicciola è emerso anche il corpo dell’ultima dispersa. Nel primo pomeriggio di oggi, al termine di lunghe e complesse ricerche, è stato recuperato dai vigili del fuoco nel parcheggio del Rarone, un corpo in via di identificazione. Si tratterebbe della salma della 31enne Mariateresa Arcamone, ma si è in attesa della conferma la salma, individuata sotto il fango indurito, nel cuore della zona rossa, che è posta sotto sequestro. Sono i carabinieri di Ischia – al comando del Capitano Tiziana Laganà – ad occuparsi di quello che potrebbe essere l’ultimo, doloroso capitolo di una tragedia senza precedenti nella storia recente dell’Isola d’Ischia. Alle ricerche di Mariateresa aveva preso parte, all’indomani della frana, anche Salvatore Mazzella, il suo grande amore, che il destino ha voluto lontano da Ischia nelle ore del dramma, lui marinaio di professione. Ha perso, con Mariateresa, anche la sorella Giovanna, il cognato Maurizio e il nipotino Giovangiuseppe.

Quindi, allo stato attuale sono dodici le vittime accertate della frana dello scorso 26 novembre nell’Isola di Ischia.

[*] ++++ AGGIORNAMENTO 8 DICEMBRE 2022 +++
Comunicato del Dicastero per il Servizio della Carità, 7 dicembre 2022 Ore 15.00
L’Elemosiniere del Papa domani a Ischia


Nel giorno in cui la Chiesa celebra la Solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, il Santo Padre ha deciso di inviare il Suo Elemosiniere a Ischia, presso il Comune di Casamicciola Terme, duramente e drammaticamente colpito dall’alluvione dello scorso 26 novembre.

Nei giorni in cui si celebrano i funerali delle dodici vittime, Papa Francesco desidera che quanti sono stati colpiti da questo lutto sentano la Sua vicinanza, anche attraverso il Suo inviato. A ciascuno dei familiari, inoltre, ha destinato una corona del Rosario da Lui benedetta, affinché sentano il conforto della Sua preghiera e si affidino con speranza alla Vergine Madre.

L’Elemosiniere di Sua Santità, il Cardinale Konrad Krajewski, inviato del Papa all’Isola di Ischia in preghiera davanti alle salme delle le tre vittime della famiglia Scotto di Minico (mamma Giovanna Mazzella, il piccolo Giovangiuseppe di appena ventidue giorni e papà Michele), nella chiesa della Santissima Annunziata di Lacco Ameno (Foto della Sala Stampa della Santa Sede).
L’Elemosiniere di Sua Santità, il Cardinale Konrad Krajewski, inviato del Papa all’Isola di Ischia in preghiera davanti alle salme delle cinque vittime della famiglia Monti (i fratellini Francesco, Maria Teresa e Michele Monti, con i genitori Gianluca e Valentina Castagna), nella chiesa della Santissima Annunziata di Lacco Ameno (Foto della Sala Stampa della Santa Sede).

151.11.48.50