Gli eventi da non perdere al santuario francescano della Verna

Condividi su...

Una primavera ricca di eventi spirituali, di musica e spettacolo nella cornice dei luoghi del Poverello d’Assisi: così si presentano gli eventi che si terranno al santuario francescano della Verna. L’8 maggio 2014, si ricorda il famoso passaggio di San Francesco a San Leo e la donazione del Monte della Verna. La Verna da 800 anni è in dono a San Francesco d’Assisi.

L’evento che ha cambiato la storia di un territorio e che ha portato ad uno dei più mistici episodi della cristianità è stata la donazione del Monte della Verna al Santo avvenuta nel 1213. Si narra che Francesco dopo un lungo peregrinare fece sosta a San Leo dai Conte Nardini e tenne una predica e un discorso bellissimo che colpì profondamente il Conte Orlando Cattani da Chiusi il quale decise di regalargli un monte solitario, conosciuto come il Monte della Verna. Francesco accettò con amore quel momento adatto perfettamente alla sua preghiera e al suo raccoglimento.

Fu proprio nel 1214 in questo luogo che San Francesco ricevette le Sacre Stimmate. E cosi anche quest’anno viene ricordato questo evento memorabile del dono del monte solitario di La Verna al Poverello di Assisi. La Messa verrà celebrata da S.E. Mons. Andrea Turazzi Vescovo della Diocesi di San Marino-Montefetltro a Palazzo Nardini, canti francescani saranno eseguiti dagli alunni della Scuola Materna e Primaria di San Leo capoluogo, sotto l’Olmo, Piazza Dante. A seguire ci sarà la cerimonia e la benedizione del nuovo albero e la consegna della Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla comunità leontina da parte del Prefetto Dott. Claudio Palomba nel Palazzo Mediceo.

Per finire la proiezione del Film “In memoria di Fratello Olmo”, videoripreso, composto e diretto da Giovanni Rondot. Il 29 aprile, invece, nell’Auditorium dell’Istituto Musicale Boccherini di Lucca si terrà la conferenza-concerto sulla storia della musica toscana tra il XVIII e il XIX secolo. L’evento, ad ingresso libero, dal titolo “Giuseppe Lorenzo Pagnucci, Giuseppe Lorenzo Luti e altri autori: un capitolo nuovo di storia della musica nella toscana tra il XVII e il XIX secolo”, sarà curato da Laura Meozzi, e sarà seguito dall’esecuzione di brani pianistici interpretati da Riccardo Peruzzi, Silvia Bianchini e Debora Camarlinghi. Numerosi manoscritti e partiture a stampa, risalenti seconda metà del Settecento fino alla prima metà del secolo successivo, sono presenti nella prestigiosa biblioteca musicale del Santuario Francescano della Verna e testimoniano una vita musicale pulsante grazie a musicisti oggi sconosciuti di area toscana e non solo, i quali ebbero rilevanza nel contesto storico musicale della loro epoca. Particolare interesse ricopre l’evoluzione e l’uso quotidiano di composizioni per strumenti a tastiera da parte di compositori che furono famosi maestri di cappella: Padre Giuseppe Lorenzo Pagnucci (1735-1802), il suo successore Padre Giuseppe Lorenzo Luti (1791-1858) maestri presso il santuario alvernino, e il canonico Marco Santucci (1762- 1843) della Cattedrale di San Martino di Lucca. Laura Meozzi svolge attività di studio e ricerca storico-musicale per la Provincia Toscana dell’Ordine dei Frati Minori e sta completando la catalogazione dell’intera produzione dei compositori francescani dell’Ordine; è inoltre bibliotecaria aggiunta presso la Biblioteca Musicale del Santuario della Verna. Collabora con la rivista “Studi Francescani”, ed ha scritto il libro Sulla scia di Francesco Padre Leonardo Pacini francescano e musicista (1885-1937).
e la consegna della Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla comunità leontina da
parte del Prefetto Dott. Claudio Palomba nel Palazzo Mediceo. Per finire la proiezione del Film “In memoria di Fratello Olmo”, videoripreso, composto e diretto da Giovanni Rondot. Il 29 aprile, invece, nell’Auditorium dell’Istituto Musicale Boccherini di Lucca si terrà la conferenza-concerto sulla storia della musica toscana tra il XVIII e il XIX secolo. L’evento, ad ingresso libero, dal titolo “Giuseppe Lorenzo Pagnucci, Giuseppe Lorenzo Luti e altri autori: un capitolo nuovo di storia della musica nella toscana tra il XVII e il XIX secolo”, sarà curato da Laura Meozzi, e sarà seguito dall’esecuzione di brani pianistici interpretati da Riccardo Peruzzi, Silvia Bianchini e Debora Camarlinghi. Numerosi manoscritti e partiture a stampa, risalenti seconda metà del Settecento fino alla prima metà del secolo successivo, sono presenti nella prestigiosa biblioteca musicale del Santuario Francescano della Verna e testimoniano una vita musicale pulsante grazie a musicisti oggi sconosciuti di area toscana e non solo, i quali ebbero rilevanza nel contesto storico musicale della loro epoca. Particolare interesse ricopre l’evoluzione e l’uso quotidiano di composizioni per strumenti a tastiera da parte di compositori che furono famosi maestri di cappella: Padre Giuseppe Lorenzo Pagnucci (1735-1802), il suo successore Padre Giuseppe Lorenzo Luti (1791-1858) maestri presso il santuario alvernino, e il canonico Marco Santucci (1762- 1843) della Cattedrale di San Martino di Lucca. Laura Meozzi svolge attività di studio e ricerca storico-musicale per la Provincia Toscana dell’Ordine dei Frati Minori e sta completando la catalogazione dell’intera produzione dei compositori francescani dell’Ordine; è inoltre bibliotecaria aggiunta presso la Biblioteca Musicale del Santuario della Verna. Collabora con la rivista “Studi Francescani”, ed ha scritto il libro Sulla scia di Francesco Padre Leonardo Pacini francescano e musicista (1885-1937).

151.11.48.50