Atto di riparazione il 2 luglio a Reggio Emilia. Le intimidazioni non fermano la preghiera di riparazione. Viva Maria Corredentrice!

Riceviamo e pubblichiamo di seguito due comunicati del Comitato “Beata Giovanna Scopelli” in vista della pubblica preghiera di riparazione per tutti i peccati ma in particolare per le parate LGBT della stagione estiva e per le loro manifestazioni blasfeme. L’atto previsto per il 2 luglio in piazza Duca d’Aosta (Porta Santa Stefano) a Reggio Emilia sta ottenendo una vastissima adesione.

Il Comitato “Beata Giovanna Scopelli”, comitato cattolico (senza ulteriori aggettivi), è stato fondato nel 2017 (Processione a Reggio Emilia nel 2017 e Processione a Rimini nel 2018) per la riparazione pubblica del cosiddetto “gay pride”. La scelta di indire un nuovo atto riparatorio trova conforto non nella sensibilità dei suoi membri ma nella Dottrina della Chiesa. L’iniziativa che si svolgerà il 2 luglio è libera e aperta alla partecipazione. Qualunque accostamento a realtà politiche (partiti, movimenti, altri comitati) viene già da ora respinto dal Comitato, che quindi invita tutti ad evitare bandiere, striscioni e tutto ciò che può stonare con il raccoglimento e la preghiera.

Comunicati del Comitato “Beata Giovanna Scopelli”

1. Il Comitato “Beata Giovanna Scopelli” conferma che il 2 luglio a Reggio Emilia darà luogo a una processione di riparazione (si veda la locandina) per tutti i peccati ma in particolare per le parate Lgbt della stagione estiva e per le loro implicazioni blasfeme; in questa occasione saranno presenti diversi sacerdoti che guideranno la liturgia.

2. A seguito degli insulti indirizzati al Comitato (“Dovrebbero farsi riparare il cervello”) pronunciati da un dirigente dell’Arcigay (e riportati a mezzo stampa da la Repubblica e Il Resto del Carlino) rileviamo due dati di pacifica evidenza: a) l’aggressività verbale di questi esponenti contraddice e dimostra la completa inconsistenza di tanti atteggiamenti apparentemente opposti (buonisti, inclusivi); b) la mancanza di conoscenza del significato di “riparazione”, per questo ci limitiamo a rimandare, tra le altre, alla Miserentissimus Redemptor di Pio XI. Nota conclusiva sul punto: atteggiamenti aggressivi o irridenti, ovviamente, non ci faranno retrocedere.

3. A maggior conferma di quanto appena scritto, ricordiamo l’atto violentemente blasfemo consumatosi pochi giorni fa al “pride” di Cremona, dove una statua che irrideva e sfregiava Maria Santissima è stata portata in “processione” per le vie della città.

4. Il gruppo Facebook del Comitato ha attualmente oltre 1700 iscritti e il canale Telegram oltre 1300.

5. Ricordiamo a tutti gli iscritti di pregare il Santo Rosario ogni giorno fino al 1° luglio (Preziosissimo Sangue) invocando ogni aiuto celeste per la processione di riparazione e per le intenzioni di tutti i partecipanti.

Viva Maria Corredentrice!

26 giugno 2022, Domenica infra l’ottava del Sacro Cuore

1. Essendo più che mai necessario prepararsi spiritualmente e materialmente all’atto del 2 luglio, il Comitato si pone sotto la protezione specialissima di Maria SS. Corredentrice ed esorta tutti a pregare il Santo Rosario da oggi, 24 giugno (Sacro Cuore), al 1° luglio (Preziosissimo Sangue) invocando ogni aiuto celeste per la processione di riparazione e per le intenzioni di tutti i partecipanti.

2. All’atto del 2 luglio saranno presenti diversi sacerdoti che guideranno la liturgia.

3. L’evento sarà seguito dal canale Cronache di Cielo e Terra [QUI] che trasmetterà i punti salienti della giornata.

4. In quest’ultima settimana prima della processione il clima mediatico probabilmente si scalderà: chiediamo a tutti di non raccogliere provocazioni e di concentrarsi sulla preghiera e sulla promozione delle attività connesse alla riparazione. Chiariamo che fino al 2 il Comitato si esprimerà solo attraverso questi comunicati: ogni dichiarazione diversa viene già da ora definita come estranea.

5. Invitiamo tutti a iscriversi al gruppo Facebook [QUI] (oltre 1700 iscritti) e al canale Telegram [QUI] (in pochi giorni oltre 1200 iscritti) del Comitato.

Invitiamo altresì a dare ampia diffusione al presente comunicato.

Viva Maria Corredentrice!

24 giugno 2022, Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù

Articoli collegati

Se la libertà di espressione si riduce all’esibizione gay – 16 giugno 2022
Cristianofobia al Cremona Gay Pride. Il lavoro sporco, squallido, volgare prima ancora che blasfemo, puntuale e totalmente ossessionato dal Cristianesimo – 8 giugno 2022
Il gay pride sdogana l’odio anti-cattolico. Altro che partito dell’amore, questi sono pure sceneggiate di odio in maschera, con la complicità condiscendente dei media – 4 luglio 2021

89.31.72.207