Tosatti: «Cari amici cattolici, dovete sperare che Biden abbia mentito. Se no sono guai…». Tremendo, ma vero, purtroppo

Ieri sera, poco dopo le 19.00 ho pubblicato un post sul mio diario Facebook, in riferimento alle sconcertanti esternazioni del Presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, in visita a Roma accompagnato dalla sua consorte Jill, sulle conversazioni private che ha avuto con il Monarca dello Stato della Città del Vaticano (nonché Vicario di Cristo, Vescovo di Roma e come tale Papa e Sommo Pontefice della Chiesa Universale). La notizia avrebbe meritato un articolo ad hoc su questa rubrica “Blog dell’Editore”, ma spesso la mole di lavoro non lo permette e quindi rincorre ad un post “veloce” su Facebook, salve ritornandoci sopra successivamente.

Talvolta questo è anche provvidenziale – perché molti follower lo leggono comunque e tra questi anche il caro amico e collega di lunga corsa Marco Tosatti, che mi onora con il rilancio di tanti dei miei articoli – e quindi posso riportare contemporaneamente il suo commento tranchant (parlando di “vecchie lame della macchina di informazione”). E questa volta l’ha fatto oggi con questo mio post Fb (che riporto di seguito nella versione definitiva, con qualche piccolo aggiornamento che avevo appartato successivamente) [QUI], titolando «Cari amici cattolici, dovete sperare che Biden abbia mentito». Se no sono guai…», introducendo la condivisione-rilancio con le parole, che mi pregio di riportare:

«Cari amici e nemici di Stilum Curiae, ormai sappiamo tutti – quelli che hanno orecchie per intendere, e non le tappano – che questo Pontefice può dire qualunque cosa, e magari il contrario di qualunque cosa, in un giro di tempo brevissimo, a seconda dell’interlocutore, però credo che ci siano dei limiti. E allora credo che Joe Biden abbia molto probabilmente mentito, quando ha detto, come leggete nel commento di una vecchia lama della macchina dell’Informazione Vaticana, Vik van Brantegem, che il Pontefice gli ha detto che può ricevere la comunione. Non posso credere che il Papa abbia detto una frase del genere al presidente più abortista, attivamente e fattivamente, della storia degli Stati Uniti, eletto con l’appoggio finanziario di Planned Parenthood, la più colossale e spregiudicata fabbrica di aborti a livello mondiale. Con tutto quello che personalmente posso pensare delle azioni, opinioni, e omissioni del Pontefice non credo che potrebbe arrivare a tanto. O…? Buona lettura».

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden afferma che durante il loro incontro privato al Palazzo Apostolico Vaticano, oggi 29 ottobre 2021, Papa Francesco gli ha detto che era un “buon cattolico” e che avrebbe dovuto continuare a ricevere la Comunione. Biden ha detto ai giornalisti che non hanno discusso della questione dell’aborto, una questione che si è rivelata un punto critico tra il Presidente e la gerarchia cattolica statunitense. Le osservazioni a braccio di Biden sono arrivate durante la photo opportunity in occasione dell’incontro con il Primo ministro Mario Draghi a Palazzo Chigi.

La Santa Sede ha rifiutato di commentare se Papa Francesco abbia detto a Biden di continuare a ricevere la Comunione. Matteo Bruni, Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, ha detto ai giornalisti: “Lo considererei una conversazione privato, ed è limitato a quanto detto nel comunicato ufficiale”.

Biden sa sicuramente che è considerato mancanza di stile rivelare ciò di cui si è discusso con il Papa, soprattutto se è di natura privata e non è stato concordato tra lo State Department e la Segreteria di Stato (e so di cosa parlo [*]).

E Francesco sa sicuramente cosa leggiamo nelle Sacre Scritture.

“Perciò chiunque in modo indegno mangia il pane o beve il calice del Signore, sarà reo del corpo e del sangue del Signore. Ciascuno, pertanto, esamini se stesso e poi mangi di questo pane e beva di questo calice; perché chi mangia e beve senza riconoscere il corpo del Signore, mangia e beve la propria condanna. È per questo che tra voi ci sono molti ammalati e infermi, e un buon numero sono morti. Se però ci esaminassimo attentamente da noi stessi, non saremmo giudicati; quando poi siamo giudicati dal Signore, veniamo ammoniti per non esser condannati insieme con questo mondo” (1Corinzi 11, 27-32).

“Non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demòni. O vogliamo provocare la gelosia del Signore? Siamo forse più forti di lui?” (1Corinzi 10, 21-22).

[*] Per far capire cosa intendevo, parlando ex professo, specifico che ho partecipato, nella mia funzione di Assistente della Sala Stampa della Santa Sede, insieme al compianto amico e Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Dott. JoaquÌn Navarro-Valls, per esempio alle trattative (certamente non facile, in cui Navarro teneva banco e volavano anche dei stracci…) con lo State Department (il Ministero degli esteri) degli USA, per la redazione del comunicato ufficiale congiunto, in occasione del Viaggio Apostolico a St. Louis (USA) e Messico (22 gennaio-28 gennaio 1999). In quell’occasione, mentre stavo aspettando la fotocopiatura del testo finale, di cui dovevo curare la traduzione nelle varie lingue da distribuire ai giornalisti accreditati, mi ha stretto la mano, mentre passava nei corridoi deserti dell’Arcivescovado di Saint Louis (tutti intenti a banchettare) accompagnato da solo due agenti di scorta dei Servizi Segreti, il Presidente degli Stati Uniti d’America, Bill Clinton.

Postscriptum

Tremendo, ma vero, purtroppo…

Interpretiamo la osservazione di Marco Tosatti come una provocazione. Ne siamo convinti che anche lui, essendo di lunga corsa, sa che se Biden ha riferito quella frase, è perché il Papa Regnante l’ha pronunciata davvero. Ecco il motivo dell’assenza delle telecamere e della diretta televisiva; diretta in “presa diretta” che coglie anche il sonoro. Che motivo avrebbe Biden di dire il falso? Oltretutto, in questa circostanza dire il falso sarebbe per Biden il peccato minore. Perché, ci sarebbe il fatto che Biden si attribuirebbe una frase falsa detta proprio dal Papa Regnante. Che sarebbe un fatto anche peggiore. Se Biden riporta una frase del Papa Regnante è perché l’Uomo che Veste di Bianco quella frase l’ha pronunciata davvero.

89.31.72.207