Numeri ufficiali Covid-19 del 6 maggio 2021. Draghi: “Prioritario abbattere gli ostacoli che limitano le campagne vaccinali”. “Aumentare la produzione”

Si allunga purtroppo il triste elenco dei Medici caduti nel corso dell’epidemia di Sars-CoV-2. Sul portale della Federazione nazionale ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (FNOMCeO) [QUI] si legge che in numero dei medici deceduti nel corso dell’epidemia di Sars-CoV-2 è arrivato a quota 366. Il prima a perdere la vita, l’11 marzo 2020 è stato Roberto Stella, Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese, Responsabile Area Strategica Formazione FNOMCeO e Presidente nazionale della SNAMID.

A partire da marzo 2020 sul Portale FNOMCeO, che resterà listato a lutto in loro memoria, viene aggiornato il triste elenco dei Medici caduti nel corso dell’epidemia. Un monito, una lezione per tutti. “I morti non fanno rumore, non fanno più rumore del crescere dell’erba, scriveva Ungaretti, commenta il Presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli. Eppure, i nomi dei loro amici, dei loro colleghi, messi nero su bianco, fanno un rumore assordante. Così come fa rumore il numero degli operatori sanitari contagiati, che costituiscono ormai il 10% del totale. Non possiamo più permettere che i nostri medici, i nostri operatori sanitari, siano mandati a combattere a mani nude contro il virus. È una lotta impari, che fa male a noi, fa male ai cittadini, fa male al paese”.
“Nell’elenco – spiega il Presidente – si è deciso di includere tutti i medici, pensionati o ancora in attività, perché per noi tutti i medici sono uguali e uguale è il cordoglio per la loro perdita. Alcuni dei medici pensionati, inoltre, erano rimasti o erano stati richiamati in attività; alcuni di loro avevano risposto a una chiamata d’aiuto. Perché non si smette mai di essere medici, lo si resta sino in fondo e per tutta la vita”.

Ringraziando i nostri lettori e sostenitori, ricordiamo che è possibile inviare comunicazione presso l’indirizzo di posta elettronica del “Blog dell’Editore”: QUI.

I dati Covid-19 ufficiali del Ministero della salute di oggi giovedì 6 maggio 2021

Ricoverati con sintomi: 16.867 (-653) (-3,73%) [Occupazione al 27%] [*]
In terapia intensiva: 2.308 (-60) (-2,53%) [con 127 nuovi ingressi del giorno] [**] [Occupazione al 26%]
Deceduti: 122.263 (+258) (+0,21%)
Vaccinati [***] e percentuale sulla platea da vaccinare (aggiornato al 6 maggio 2021 ore 17:11): 6.765.958 (13,32% di una platea di 50.773.718 persone da vaccinare)
Secondo il report online del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 aggiornato alle 17:11 di oggi, sono 22.300.567 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 82,9% del totale di quelle consegnate, pari a 26.916.650: nel dettaglio 17.796.870 Pfizer/BioNTech, 2.217.900 Moderna, 6.565.080 Vaxzevria (AstraZeneca) e 336.800 Janssen (Johnson&Johnson). Le somministrazioni hanno riguardato 12.643.542 donne e 9.657.025 uomini.

[*] Dato molto importante, perché permette di verificare al di là del saldo quante persone sono effettivamente entrate in terapia intensiva nelle ultime 24 ore oggetto della comunicazione.
[**] Persone che hanno completato la vaccinazione (prima e seconda dose; oppure monodose). Vaccinazione in tempo reale: QUI.
[***] La soglia del 30% di occupazione per le terapie intensive e del 40% per le aree non critiche è individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30 aprile 2020, oltre la quale sono a rischio le prestazioni sanitarie per le altre patologie. Per area non critica si intendono i posti letto di area medica afferenti alle specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumologia.

Il sistema “Tutor” per verificare il “trend” dell’epidemia

Media giornaliera dei decessi: 277 (-).

Tabella con i decessi al giorno, il totale dei decessi e la media giornaliera dei decessi [A cura dello Staff del “Blog dell’Editore”]: QUI.

89.31.72.207