Ex-Comandante Generale della Guardia di Finanza nominato Presidente del CdA dell’ente proprietaria e gestore dell’IDI-IRCCS

Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede N. 170 del 20 marzo 2021
Comunicato della Santa Sede
In data odierna la Santa Sede ha nominato il Gen. Saverio Capolupo, ex-Comandante Generale della Guardia di Finanza, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Luigi Maria Monti, ente proprietario e gestore dell’Istituto Dermopatico dell’Immacolata (IDI-IRCCS) di Roma.
Subentra al Rev.do P. Giuseppe Pusceddu, CFIC, Superiore Provinciale della Provincia Italiana della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione, Presidente ad interim dal 12 novembre 2020, al quale vanno sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto in questi mesi.
La Santa Sede continua a manifestare la sua vicinanza e il suo sostegno alla Fondazione e alle sue opere, the perpetuano l’eredità di P. Monti attraverso la sollecita cura dei sofferenti e la fraterna attenzione alle loro necessità.

Decisamente, è tempo di generali. Questa nomina vorrà pur dire qualcosa… La necessità di un generale e per di più uno della Guardia di Finanza, che è tutto dire. Nomen est omen. Fate caso al fatto che è la Santa Sede che l’ha nominato: inconsueta, questa formula, opaca, e quindi non si sa chi ha nominato, il Papa o la Segreteria di Stato o gli Ascensoristi di San Damaso… Ai metodi e formule inconsueti ci siamo ormai abituati. E anche all’assenza di trasparenza e ai commissariamenti.

L’Istituto Dermopatico dell’Immacolata (meglio conosciuto come IDI-IRCCS), è un ospedale con sede principale nel quartiere Aurelio di Roma nella zona dei “Monti di creta”. Venne fondato nel 1912 dalla Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione come istituto per la cura delle malattie dermatologiche. Nel 1990 divenne Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS). Dal 2015 appartiene alla Fondazione Luigi Maria Monti. Dopo il 2010, in concomitanza con il processo di riorganizzazione del Servizio Sanitario Nazionale, si assistette a un ruolo più marginale della dermatologia. La crisi economico-finanziaria che investì il Paese finì per interessare l’istituto.

Nel 2012 episodi di cattiva gestione portarono all’apertura di indagini giudiziarie per presunti illeciti con il rinvio a giudizio di alcuni esponenti laici e religiosi della Congregazione. L’istituto piombò in una crisi gestionale che costrinse i vertici a richiedere un concordato preventivo presso il Tribunale di Roma. Il 29 marzo 2013, con decreto del MISE, l’istituto entrò in regime di amministrazione straordinaria che si concluse il 14 aprile del 2015 con l’acquisizione dell’istituto da parte della Fondazione Luigi Maria Monti.

Il 14 aprile 2015 la Fondazione Luigi Maria Monti, ente morale senza scopo di lucro, divenne proprietaria dell’IDI. Il primo Presidente fu il Cardinale Giuseppe Versaldi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede. Il 1º ottobre 2016 Mariapia Garavaglia assunse la Presidenza. Il 13 giugno 2017 il Segretario di Stato di Sua Santità Cardinale Pietro Parolin, chiamò Antonio Maria Leozappa alla Presidenza del Consiglio di Amministrazione della Fondazione e alla guida dell’IDI IRCCS. Subentrò il 12 novembre 2020 ad interim Padre Giuseppe Pusceddu, CFIC, Superiore Provinciale della Provincia Italiana della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione, sostituito oggi con il Generale Saverio Capolupo.

Saverio Capolupo è nato a Capriglia Irpina il 24 maggio 1951. Ha frequentato l’Accademia della Guardia di Finanza a Roma, si è laureato in Giurisprudenza presso la Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con il massimo dei voti ed ha conseguito anche le lauree in Scienze della sicurezza economico-finanziaria e Scienze politiche. È abilitato all’esercizio della professione di dottore commercialista ed esperto contabile ed è Revisore contabile. Giornalista pubblicista dal 2007, è autore di numerosi articoli in materia tributaria e collabora, dal 1978, con le più importanti riviste fiscali (il Fisco, Corriere Tributario, Fiscalitax, Enti non profit, Rivista Diritto Penale, Rivista della Guardia di Finanza, Consulenza)

Generale di corpo d’armata dal 2010, ha comandato la Scuola di polizia tributaria e poi il Comando interregionale dell’Italia Sud-Occidentale con sede a Palermo e dal 23 giugno 2012 al 29 aprile 2016 è stato Comandante generale della Guardia di Finanza.

Dopo il congedo militare, il 9 novembre 2016 il Consiglio dei ministri lo ha nominato Consigliere di Stato. Il 16 febbraio 2019 Papa Francesco lo ha nominato Consulente delle strutture previste dall’Ordinamento Giudiziario nello Stato della Città del Vaticano in materia economica, tributaria e fiscale.

È insignito delle seguenti onorificenze: Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, Medaglia mauriziana, Medaglia di bronzo al merito della Croce Rossa Italiana, Medaglia militare al merito di lungo comando (20 anni), Croce d’oro con stelletta per anzianità di servizio; Croce d’oro per anzianità di servizio nella Guardia di Finanza; Cavaliere di gran croce di merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Real Casa delle Due Sicilie); Cavaliere dell’Ordine di San Gregorio (Santa Sede); Stemma di Scandeberg e distintivo Aquila d’oro della Repubblica di Albania.

89.31.72.207