“Inutile strage” Papa Benedetto XV e la prima guerra mondiale, un convegno in Vaticano

“Inutile strage”. I cattolici e la Santa Sede nella Prima Guerra Mondiale- è il titolo di un convegno  promosso dal Comitato Pontificio di Scienze storiche che oggi è stato presentato alla stampa da padre Bernard Ardura, O. Praem., Presidente del Pontificio Comitato di Scienze storiche, e da Prof. Roberto Morozzo della Rocca, del’?Università degli Studi di Roma Tre.

”L’iniziativa del Pontificio Comitato di Scienze Storiche intende coinvolgere numerosi specialisti di questo argomento, per proporre una rilettura del conflitto non soltanto visto ma anche vissuto da parte dei credenti in maggioranza cattolici, ma anche protestanti e ortodossi  e più specificamente da parte della Santa Sede che, allora ancora priva di territorio proprio, si è trovata sul territorio dell’Italia coinvolta nel conflitto, cercando per quanto fosse possibile di salvaguardare la sua specifica natura”.

Il tema del congresso “Inutile strage” sono due parole che esprimono la drammaticità della Prima guerra mondiale, oggetto del nostro Convegno internazionale. Cento anni dopo lo scoppio della prima guerra mondiale, il Pontificio Comitato di Scienze Storiche, in collaborazione con l’Accademia di Ungheria in Roma e la Commission Internationale d’Histoire et d’Études du Christianisme, ha ritenuto opportuno offrire l?occasione di una rivisitazione della storiografia con particolare attenzione all?impegno dei cattolici e della Santa Sede nel conflitto. L’iniziativa si è potuta realizzare, grazie alla generosa disponibilità di ventiquattro docenti universitari che rappresentano molti degli Stati coinvolti nel conflitto.

Padre Bernard Ardura ha spiegato che benché il nostro Convegno abbia principalmente come soggetto i Cattolici e la Santa Sede nella Prima guerra mondiale, abbiamo riservato vari interventi che ci offriranno l’opportunità di ascoltare vari Storici che ci parleranno di Stati dove furono predominanti protestanti e ortodossi.

Inoltre ha messo in evidenza che esiste il proposito di organizzare un secondo convegno nel 2018 sulle conseguenze del Trattato di Versailles, che furono, almeno in parte, all’origine della Seconda guerra mondiale e le cui conseguenze si sarebbero ancora fatte sentire all’alba del secolo XXI.

Il Convegno inizia mercoledì 15 ottobre in Vaticano, prosegue i suoi lavori il 16 ottobre nell’Aula San Pio X a Roma (via dell’Ospedale) per concludersi il 17 all’Accademia di Ungheria a Roma in via Giulia.

89.31.72.207