Di solida formazione

Il Blog dell’Editore riporta opportunamente l’articolo di Andrea Gagliarducci [QUI] che rileva una metodologia a suo dire non opportuna nella gestione del rinnovamento vaticano.

Mi pare significativa la frase: “Questa situazione, tuttavia, non può essere risolta semplicemente con nuove rigorose tecniche normative e legali. Se il problema è l’istruzione, bisogna risolverla con la scuola”.

La dimensione sacerdotale e di adesione alla Parola presenta degli aspetti di equivalenza a dimensioni creative e spirituali, quali si presentano nelle arti, e in molte altre discipline di pensiero. Per questo Gagliarducci parla di istruzione per il mantenimento della fedeltà alla Parola. La chiamata di Cristo è un dono particolare, ma la esperienza degli apostoli ci dimostra un percorso di formazione e di ascolto del Maestro.

E la conversione di San Paolo, di solida formazione greco ellenistica e perfezionatosi presso l’autorevole maestro Gamaliele, ci pone a vedere la identità di uno dei sommi predicatori cristiani di sempre. Fede, umiltà e profonda cultura si fondano e si fanno carne.

Si capisce bene come ogni rinnovamento in ambito Cristiano non possa assimilarsi ai contemporanei metodi di legalità, basati su “nuove rigorose tecniche normative e legali”, ma debba fondarsi al contrario su una ispirazione complessa e che come in tanti ambiti di ricerca interiore, richiede una visione ampia e fruttuosa.

La ricetta bergogliana di occuparsi dei poveri e di rifiutare ogni forma di regalia, appare in questa prospettiva cosa non certo esecrabile, ma eccessivamente semplificante la metafisica Cristiana. Anzi potremmo definirla come una anti metafisica, ed appare in contrasto con la ricchezza identitaria dei Santi della Chiesa Cattolica, molto spesso non solo Persone Sacre, ma anche sommamente colte. La dove per cultura si intende una profondità straordinaria di analisi e di sentire.

È stata questa la identità Cristiana che ha cambiato le anime delle persone e la storia occidentale. Ogni ricettuccia alternativa è solo miserevole detrimento della Fede.

Foto di copertina: dettagli di Hans Holbein il Giovane, Gli Ambasciatori, olio su tavola (206×209 cm), 1533, National Gallery, Londra.

89.31.72.207