Una grande Croce Blu illuminata di notte alta 15 metri è stata eretta accanto all’Eremo di San Charbel a Florencja in Polonia

Ieri 8 dicembre 2020, a Florencja vicino a Iłża in Polonia, nel Santuario della Madonna Assunta, la Madre del Buon Inizio e di San Charbel, è stata vissuta la Solennità dell’Immacolata Concezione in modo unico, al termine del Ritiro Spirituale dell’Avvento 2020 presieduto dal Parroco e Rettore del Santuario Padre Jarek Cielecki e dal suo collaboratore Padre Tadeusz Socha-Wlazło.

Ritiro Spirituale Avvento 2020 guidato da Padre Jarek Cielecki da Florencija in Polonia. ”Svegliati sta arrivando il Signore Gesù” – 5 dicembre 2020

Le celebrazioni – che si sono svolte secondo il programma che abbiamo pubblicato – hanno avuto inizio molto presto la mattina, con le lodi mattutine e diverse catechesi. Hanno partecipato numerosi pellegrini, alcuni facendo anche due ore di viaggio.

Alle ore 12.00, nell’ora di Grazia Universale, Padre Jarek Cielecki e Padre Tadeusz Socha-Wlazło hanno benedetto la Croce Blu alta 15 metri, unica in tutta la Polonia, in unione spirituale con Medugorje.

Poi, è seguita l’adorazione eucaristica nella cappella del Santuario che aspetta con trepidazione per il prossimo anno l’arrivo dell’effige miracolosa della Madonna Assunta, la Madre del Buon Inizio che ora si trova ancora a Gragnano.

È significativo che la Croce Blu a Florencja è stata alzata alla fine del 2020, anno così segnato dalle sofferenze causate dalla pandemia di coronavirus e dalle sue conseguenze.

Il video della benedizione della Croce Blu presso l’eremo di San Charbel a Florencja.

Così è nata la Croce Blu

La Croce Blu è nata da un desiderio interiore di Padre Jarek, con riferimento alla Croce Blu di Medjugorje, nel luogo delle apparizioni della Madre di Dio. Padre Jarek ha avuto questo pensiero poche settimane fa e ha voluto che la Croce Blu fosse eretta e benedetta nell’anno della pandemia. Rappresenta un segno di gratitudine a Cristo per la salvezza del mondo e tutti i favori che riceviamo, e una supplica a Dio che la pandemia finisca.

Una grande croce blu verrà alzata vicino all’Eremo di San Charbel a Florencja in Polonia – 17 novembre 2020

La grande Croce Blu è fatta con il legno dei larici che crescono nei boschi vicini al Santuario. Padre Jarek ha ricevuto molto aiuto per l’acquisto dell’albero giusto da Tadeusz Misiak, del distretto forestale di Marcule. Sono stati scelti dei larici di 20 metri e il trasporto non è stato facile. È stato necessario trasportare l’albero su appositi carrelli per diversi chilometri, di cui si è occupato Jan Wróbel. Non sono mancato le complicazioni, con il guasto di uno dei carrelli, che è stato sostituito con un altro per poter portare l’albero alla segheria.

La lavorazione del legno è stata curata da Jerzy Kostrzewa, che ha anche donato la struttura in metallo, che cementato è diventato la base a cui è stata attaccata la croce. Dopo aver lavorato il legno, era necessario dipingere la croce con una vernice protettiva di cui si sono occupati Bożena Wróbel e sua figlia Milena.

Per i fondamenti della croce è stato necessario scavare una buca profonda con un escavatore. Un lavoro che è stato eseguito da Jan Wróbel con Rafał Gawlik. I costruttori hanno versato del cemento nella fossa e poi hanno aiutato a fissare la struttura metallica. Un grazie particolare va a Tomasz Wróbel, sindaco di Jedlanka Stara, che ha prestato l’attrezzatura necessaria.

La croce è stata dipinta di blu da varie persone: Milena Wróbel, Beata Wójcikowska, Padre Tadeusz Socha-Wlazło, tra gli altri e da Padre Jarek, che si è unito al lavoro dopo la convalescenza.

L’illuminazione a LED della croce è stata installata da Jakub e Dariusz, che hanno istallato anche un sistema di protezione contro i fulmini. Di notte, la croce si illumina e quindi è visibile da molto lontano, non solo di giorno ma anche di notte.

Molto è stato donato e fatto altruisticamente, ma a parte di questo, doveva essere pagato il lavoro dei professionisti con le macchine. A questo ha pensato una famiglia italiana, Gabriela e Giuliano, lei ortodossa e lui cattolico, che hanno fondato una Casa di preghiera di San Charbel ecumenica nel Nord Italia. Gabriela e Guliano erano venuto a Florencja il 24 ottobre scorso, per la cerimonia di accoglienza delle reliquie e della statua di San Charbel. Prima che arrivasse in Polonia, la statua di San Charbel con le reliquie ha visitato anche la loro casa, dove il giorno dell’Esaltazione della Santa Croce, il 14 ottobre scorso, Padre Jarek ha pregato con loro e ha benedetto la loro Casa di preghiera. Desideravano moltissimo finanziare l’intero costo della grande Croce Croce, donando circa 1.500 euro.

Così nasce la Croce Blu presso l’eremo di San Charbel a Florencja. Il video della costruzione.
Il video: Padre Jarek prega e benedice dall’Eremo di San Charbel a Florencja in Polonia, 10 dicembre 2020.

Nel giorno in cui ricordiamo la Beata Vergine Maria di Loreto, Padre Jarek ha dato la sua benedizione a tutti voi davanti al Santuario della Madonna Assunta Madre di Buon Inizio e Eremo di San Charbel a Florencja vicino a Iłża in Polonia.

Ha anche mostrato una rosa che è sbocciata nonostante il gelo e la neve. Dice: “Quando la Madonna sceglie un luogo, dà anche delle tracce che possono essere lette come un chiaro segno della sua presenza”.Padre Jarek vi invita a partecipare alla Santa Messa in diretta alle ore 18.30 sul portale Padrejarek.pl o sul Canale YouTube Charbel TV.

Se qualquno vuole venire a Florencja è pregato di scrivere o chiamare a Padre Jarek: Email Cellulare: 48 509 921 421.

89.31.72.207