Siria: riconsacrata la Cattedrale di Aleppo distrutta dai jihadisti nel 2015

Continua la ricostruzione dopo le macerie che il Siria sono state teatro di morte e devastazione. Con una solenne cerimonia oggi è stata riconsacrata la cattedrale armena di Aleppo, saccheggiata dai jihadisti nel 2015.

Trattasi della Cattedrale armena dei Quaranta martiri, la quale dopo essere stata profanata e saccheggiata, dopo quattro anni torna alla luce. Il gesto crudele e irrispettoso compiuto dai jihadisti del Fronte al Nusra, oggi Tahrir al Sham, non ha dunque sortito l’effetto sperato.

Secondo quanto riferito da organi di stampa locali, locali la chiesa è stata visitata dal vescovo Aram I e potrebbe presto riaprire ai fedeli. Si volta pagina dunque, lasciando alla memoria ciò che nell’aprile del 2015 i jihadisti di al Nusra pianificarono: prendere il controllo dell’area e distruggere l’edificio di culto cristiano.

A distanza di anni, i lavori di ricostruzione sono stati eseguiti negli ultimi mesi, dopo che Aleppo e’ tornata sotto il controllo delle forze governative siriane, a garanzia che per i cristiani, è possibile immaginare la rinascita dopo tanto tanto dolore, culminato con la devastazione dei luoghi di culto.

89.31.72.207