Inizia la Tredicina di Sant’ Antonio a Padova

Inizia con domani, Domenica 31 maggio, la tradizionale Tredicina di preparazione alla Festa di Sant’Antonio. I primi ad arrivare in Basilica, domenica 31 maggio intorno alle ore 8.00, saranno i pellegrini che nella notte tra sabato 30 maggio e domenica 31 avranno preso parte al CAMMINO DI SANT’ANTONIO da Camposampiero a Padova, il cui tema, quest’anno è “BEATI I PURI DI CUORE PERCHE’ VEDRANNO DIO.

Gli oltre mille partecipanti, dopo aver percorso i 25 chilometri nella notte, accompagnati da riflessioni e momenti di preghiera insieme con i frati, arriveranno domenica mattina intorno alle ore 6.00 al Santuario dell’Arcella per poi riprendere il cammino e arrivare in Basilica intorno alle ore 8.00 per concludere il pellegrinaggio ricevendo il caratteristico timbro del Santuario sulle “credenziali del pellegrino” e per partecipare alla Santa Messa delle ore 9.00, presieduta dal Ministro Provinciale dei frati, padre GIOVANNI VOLTAN e animata dal Coro Laudate, guidato dal padre ALESSANDRO FORTIN.

Alle ore 12.15 si svolgerà il PELLEGRINAGGIO DEGLI IMMIGRATI, con la Santa Messa presieduta da don ELIA FERRO, Delegato diocesano per la Pastorale dei Migranti,con padre AETIUS POP, Cappellano greco-cattolici rumeni.

Alle ore 21.00 la Chiusura del mese Mariano di Maggio con il Santo Rosario Antoniano, la Processione «aux flambeaux», e la Benedizione Eucaristica.

Intanto la Basilica è meta di numerosi gruppi di pellegrini provenienti da tutta Europa e da molti paesi del Mondo: nella giornata di venerdì 29 maggio sono sfilati dinanzi alle Sacre Reliquie, nella Cappella del Tesoro gruppi provenienti da India, Argentina, Brasile, Stati Uniti, Canada Francese; e ancora da Spagna, Germania, Slovenia, Francia e Romania.

La Cappella dell’Arca che custodisce le spoglie mortali del Santo, si presenta in questi giorni completamente ornata da gigli bianchi, il fiore tradizionalmente legato a Sant’Antonio, simbolo di una vita pura e non corrotta, con il profumo della santità operosa. Questi gigli sono offerti dai devoti tramite il «Messaggero di sant’Antonio».

Anche la Statua del Santo, che uscirà in Processione il 13 giugno, è già da un paio di giorni collocata, come da tradizione, al primo pilastro della navata maggiore. Rimarrà in Basilica per tutto giugno. La statua, negli altri mesi non visibile, cattura lo sguardo dei pellegrini che gli dedicano un pensiero o una preghiera. Dopo quasi otto secoli dalla sua morte, avvenuta il 13 giugno del 1231, Antonio è ancora oggetto di devozione viva e palpitante nei cuori della gente, in ogni parte del mondo.

Lunedì 1 giugno alle ore 18.00, la Santa Messa accoglierà il Pellegrinaggio delle Comunità di Vita Consacrata di Verona.

Tutte le informazioni sugli appuntamenti della Tredicina si possono reperire sul sito: www.basilicadelsanto.org/ita/pagina.asp?id=91

 

89.31.72.207