Missione e ruolo delle Chiese Orientali in Europa

L’incontro annuale dei gerarchi cattolici orientali d’Europa si svolge quest’anno a Leopoli (Ucraina), in occasione del 25mo anniversario della legalizzazione della Chiesa greco-cattolica ucraina, su invito di Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, Arcivescovo Maggiore di Kyiv-Halyč.

A Leopoli, i vescovi rappresentanti 14 Chiese cattoliche orientali in Europa si confronteranno sul ruolo e la missione delle Chiese Orientali Cattoliche innanzitutto nel movimento ecumenico ma anche nelle società europee. Tra i relatori si segnalano l’Esarca Apostolico

per i cattolici di rito bizantino in Grecia, mons. Dimitrios Salachas, mons. Virgil Bercea, Vescovo di Oradea-Mare (Romania) e mons. Borys Gudziak, Esarca Apostolico per i fedeli ucraini di rito bizantino residenti in Francia, che proporrà una riflessione sul ruolo delle Chiese nella società ucraina dalla sua legalizzazione della Chiesa greco-cattolica nel 1993 alla recente “Rivoluzione della dignità” iniziato con gli eventi in Piazza Maidan un anno fa.

Nel corso dell’incontro, i partecipanti visiteranno l’Università Cattolica Ucraina  e incontreranno il Sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi.

Sabato 25 ottobre dalle ore 17.00 si svolgerà presso il Teatro dell’Opera della città una solenne cerimonia per commemorare l’anniversario della legalizzazione della Chiesa greco-cattolica in Ucraina, ma anche per consegnare il premio in onore del beato martire Omelian Kovch morto nel campo di concentramento di Majdanek e dare l’avvio alle celebrazioni per l’anno dedicato al Metropolita Andrej Sheptytskyi, Arcivescovo di Leopoli dal 1900 al 1944.

All’incontro, patrocinato dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE), parteciperanno tra l’altro mons. Cyril Vasil’, Arcivescovo Segretario della Congregazione per le Chiese Orientali e don Michel Remery, Vice Segretario Generale del CCEE.

89.31.72.207