Il papa ai giovani di AC: che il Signore converta i terroristi

Condividi su...

 ”Pregare il Signore perche’ cambi il cuore dei costruttori di armi, faccia rinsavire i terroristi, converta il cuore di chi pensa sempre alla guerra e aiuti l’umanita’ a costruire un futuro migliore per tutti i bambini del mondo”. Lo ha detto Benedetto XVI ricevendo stamane in Vaticano un folto gruppo di giovani e ragazzi dell’Azione cattolica italiana ched gli hanno cosi’ fatto gli auguri di Natale. Il papa nel suo indirizzo di saluto ai giovani cattolici ha poi toccato un tema a lui caro: quello della riscoperta delle radici.

”Ogni uomo, ogni societa’ – ha ricordato – ha bisogno di una cultura aperta alla dimensione antropologica, morale e spirituale dell’esistenza. Conoscere l’eredita’ delle generazioni cristiane passate permette a quelle successive di mantenersi fedeli al ‘depositum fidei’ della prima comunita’ cristiana e, proseguendo sullo stesso cammino, continuare a far risuonare in ogni tempo e in ogni luogo l’immutabile Vangelo di Cristo”. Infine ha affidato alla preghiera delle nuove generazioni la sua missione. Aiutatemi, ha detto, ”nel non facile compito che il Signore mi ha affidato”.

Fonte: Asca

151.11.48.50