Numeri ufficiali Covid-19 del 24 maggio 2021. Casa Bianca auspica indagine OMS più trasparente sull’origine del Sars-CoV-2

Condividi su...

Ringraziando i nostri lettori e sostenitori, ricordiamo che è possibile inviare comunicazione presso l’indirizzo di posta elettronica del “Blog dell’Editore”: QUI.

I dati Covid-19 ufficiali del Ministero della salute di oggi lunedì 24 maggio 2021

Ricoverati con sintomi: 8.950 (-211) (-2,30%) [Occupazione al 15%] [*]
In terapia intensiva: 1.382 (-28) (-1,99%) [con 48 nuovi ingressi del giorno] [**] [Occupazione al 15%]
Deceduti: 125.335 (+110) (+0,09%)
Vaccinati [***] e percentuale sulla platea da vaccinare (aggiornato al 24 maggio 2021 ore 17:09): 10.275.622 (20,24% di una platea di 50.773.718 persone da vaccinare)

Secondo il report online del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 aggiornato alle 17:09 di oggi, sono 31.060.071 le dosi somministrate di vaccino contro il Covid-19 in Italia, il 94,2% del totale di quelle consegnate che sono finora 32.975.467. Superata anche la soglia dei 10 milioni di italiani che hanno già completato il ciclo vaccinale: 10.275.622, il 17,34% della popolazione. Nel dettaglio sono 22.141.080 Pfizer/BioNTech, 3.025.157 Moderna, 7.085.480 Vaxzevria (AstraZeneca) e 723.750 Janssen (Johnson&Johnson).

[*] Dato molto importante, perché permette di verificare al di là del saldo quante persone sono effettivamente entrate in terapia intensiva nelle ultime 24 ore oggetto della comunicazione.
[**] Persone che hanno completato la vaccinazione (prima e seconda dose; oppure monodose). Vaccinazione in tempo reale: QUI.
[***] La soglia del 30% di occupazione per le terapie intensive e del 40% per le aree non critiche è individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30 aprile 2020, oltre la quale sono a rischio le prestazioni sanitarie per le altre patologie. Per area non critica si intendono i posti letto di area medica afferenti alle specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumologia.

Il sistema “Tutor” per verificare il “trend” dell’epidemia

Media giornaliera dei decessi: 273 (-).

Tabella con i decessi al giorno, il totale dei decessi e la media giornaliera dei decessi [A cura dello Staff del “Blog dell’Editore”]: QUI.

Piemonte, all’ospedale di Vercelli reparto pneumologia Covid free

L’Asl di Vercelli ha riconvertito il reparto di Pneumologia dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli in reparto “Covid free”. Nelle scorse ore la struttura dedicata alle patologie dei polmoni è tornata libera da pazienti affetti da Sars-CoV-2, presenti in poche unità fino a qualche giorno fa. Crollano i ricoveri di persone affette da Covid-19 anche nelle terapie intensive e semi intensiva degli ospedali vercellesi, tra cui il SS. Pietro e Paolo di Borgosesia. Altra nota positiva riguarda la ripresa dell’attività ambulatoriale extra Covid-19, che a partire da domani verrà ulteriormente ampliata su tutto il territorio di competenza dell’Asl vercellese: riprenderanno ad essere somministrate le prestazioni meno urgenti delle categorie D e P, cioè le attività differibili e non urgenti (Fonte SkyTG24).

Puglia, 8 ospedali disattivano posti per positivi

Da oggi otto ospedali pugliesi della Rete Covid-19 potranno tornare a svolgere l’attività ordinaria, disattivando i posti letto riservati ai pazienti positivi al Sars-CoV-2. La Giunta regionale, infatti, ha approvato l’aggiornamento della rete ospedaliera Covid-19, tenuto conto dell’attuale andamento epidemiologico della pandemia. Vengono riconvertiti in ospedali “No Covid” la struttura di Barletta, San Paolo di Bari, San Severo, Villa Lucia Hospital di Conversano, l’ospedale di Martina Franca, quello di Castellaneta, il Miulli di Acquaviva delle Fonti e la struttura campale della Marina Militare di Barletta. “Con la delibera di oggi – spiega l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco – cominciamo a far respirare il sistema sanitario, messo sotto stress dalla pandemia. Questa emergenza resterà nei libri di storia, ma dobbiamo sempre ricordare che pur nei momenti più duri, è stata sempre data assistenza senza lasciare nessuno fuori dagli ospedali. Ora cominciamo un percorso che porterà alla normalità, consapevoli che l’emergenza potrebbe tornare in maniera inaspettata” (Fonte SkyTG24).

Pm Bergamo secretano verbale capogabinetto Speranza

È stato secretato il verbale della testimonianza di Goffredo Zaccardi, Capo di Gabinetto del Ministro della Salute Roberto Speranza, sentito oggi per circa cinque ore dai pm di Bergamo che indagano sulle morti causate dal Covid-19 nel Bergamasco. Con tutta probabilità l’atto istruttorio ha riguardato la vicenda della rimozione dal sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del report firmato dal gruppo dei suoi ricercatori con ufficio a Venezia, in cui si metteva in luce l’inadeguatezza della prima risposta dell’Italia all’epidemia di Sars-CoV-2. Nell’inchiesta del procuratore Antonio Chiappani e dell’aggiunta Maria Cristina Rota che ipotizza, tra gli altri, il reato di epidemia colposa, è indagato per false dichiarazioni al pm il Direttore vicario dell’OMS (Fonte SkyTG24).

Casa Bianca auspica indagine OMS più trasparente

La Casa Bianca spera che l’OMS possa condurre un’indagine più trasparente sulle origini del Sars-CoV-2: lo ha detto la portavoce Jen Psaki rispondendo ad una domanda sulle nuove rivelazioni di un rapporto di intelligence svelato dal Wall Street Journal. “Non abbiamo ancora abbastanza dati per trarre conclusioni”, ha aggiunto (Fonte SkyTG24).

“Noi non contestiamo l’esistenza del virus. Contestiamo che, con l’esistenza di un virus, si possa sospendere la Costituzione, imporre uno stato di polizia, mandare in rovina la vita di chi vive lavorando” (Diego Fusaro @DiegoFusaro – Twitter, 24 maggio 2021).

151.11.48.50