Paralimpiadi 2008. Accesa la torcia olimpica

Condividi su...

Paralimpiadi 2008: Accesa la torcia olimpica Accesa a Pechino la fiamma olimpica per le Paralimpiadi 2008, che si svolgeranno nella capitale cinese dal 6 al 17 settembre. In una cerimonia nel Tempio del Cielo la fiaccola è stata consegnata a Liu Qi, schermidrice sulla sedia a rotelle, assurta al ruolo di eroina nazionale per la strenua difesa della fiaccola olimpica a Parigi. Le Paralimpiadi di Pechino 2008 vedranno la partecipazione di atleti diversamente abili in 20 discipline diverse. Molti sono gli sport in carrozzella: basket, scherma, rugby, tennis.

Ma ovviamente sarà regina, come in tutte le Olimpiadi, l’atletica. L’Italia schiera 90 elementi impegnati in 12 discipline: atletica leggera, canottaggio, ciclismo, equitazione, judo, nuoto, scherma, tennis, tennistavolo, tiro a segno, tiro con l’arco e vela. Il nostro compito sarà quello di raccontare la loro avventura in terra cinese, ma anche di spiegare le varie discipline e le disabilità presenti ai Giochi cinesi.

Un po’ di storia. Il medico britannico Ludwig Guttmann organizzò una competizione sportiva nel 1948, conosciuta come Stoke Mandeville Games, per veterani della seconda guerra mondiale con danni alla colonna vertebrale; nel 1952 anche atleti olandesi parteciparono ai giochi, dandogli un carattere internazionale. La competizione prendeva il nome da Stoke Mandeville, la cittadina del Buckinghamshire che ospitava annualmente tali gare. Nel 1958 il medico italiano Antonio Maglio, direttore del centro paraplegici dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL), propose a Guttmann di disputare l’edizione del 1960 a Roma, che nello stesso anno avrebbe ospitato la XVII Olimpiade. I “IX Giochi Internazionali per Paraplegici” di Roma 1960, ovvero la nona edizione internazionale degli Stoke Mandeville Games, vennero posteriormente riconosciuti come Giochi Paralimpici estivi nel 1984, quando il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) approvò la denominazione “Giochi Paralimpici”.

I contatti tra Guttmann e la delegazione giapponese presente a Roma in rappresentanza del Comitato Organizzatore della XVIII Olimpiade di Tokyo 1964 fecero sì che Tokyo ospitasse i Giochi Internazionali di Stoke Mandeville del 1964, successivamente riconosciuti come II Giochi Paralimpici estivi. Idealmente l’abbinamento avrebbe dovuto proseguire nel 1968 a Città del Messico, ma nel 1966 il progetto naufragò a causa del mancato sostegno del governo messicano. Fu allora Israele ad offrirsi di ospitare l’edizione del 1968, come parte delle celebrazioni per il ventesimo anniversario della nascita dello stato. I Giochi di Stoke Mandeville furono di nuovo ospitati nello stesso paese dei Giochi Olimpici nel 1972 in Germania e nel 1976 in Canada. Le Paralimpiadi si potranno seguire sulla rete sportiva satellitare della Rai, su You Tube che ha creato un apposito canale per seguire la diretta e sul sito Blogsfere.it.

151.11.48.50