Haiku 126

Condividi su...

Colazione al bar
ridacchiando del mondo
la coppia antica. (rl)

E’ una mattina di marzo, quando il sole fa capolino e la brezza è gentile.  Una coppia di anziani è seduta, coperta di lana e di premure, al tavolino di un bar. Sono accanto alla vetrata, per riscaldare le ossa stanche con il calore riflesso: guardano la vita scorrere al riparo del freddo primaverile. Sfogliano giornali freschi di stampa, leggono ad alta voce la follia che abita esistenze altrui, gli scherzi della storia, gli affanni e le preoccupazioni di chi ancora non si rassegna al mistero dell’esistenza. Commentano di saggezza e annuiscono con ironia. Il distacco è il dono prezioso dell’età, arriva con i reumatismi e gli sbuffi del cuore.

E loro lo esercitano lontani dall’ansia o da passioni inutili. Sorridono di chi rincorre il destino. Arriva, loro lo sanno, e non fa sconti, anche a chi si impegna. La serenità dei due vecchi non teme attacchi. Ciò che possiedono non può essere portato via, lo hanno conquistato negli anni, con pazienza e coraggio. (cc)

www.twitter.com/RobertaLeone

151.11.48.50