Verso Korazym.org 7.0

Condividi su...

 

La Giornata mondiale della gioventù è un grande laboratorio della Chiesa. E non solo per i giovani. Da domani qualcosa cambia per Korazym affinchè possa continuare ad essere un laboratorio della comunicazione in un mondo che cambia. Alla scuola della GMG che ha segnato la nascita e gli sviluppi della nostra testata.

 



Nota dell’editore

Continua il cammino, e Korazym.org 7.0 sta per diventare realtà. Secondo lo spirito originario che non è venuto mai meno, per offrire un quotidiano no profit on line guidato da un idea semplice: coinvolgere in prima persona i giovani in una realtà informativa sui temi legati alla vita della Chiesa, della pastorale giovanile, del terzo settore, senza dimenticare la dimensione sociale della comunicazione. Ben otto anni fa nasceva e si concretizzava una bella sfida, frutto delle Giornate Mondiali della Gioventù.
All’epoca il portale era un’assoluta novità nel panorama dell’informazione religiosa e del no profit, ed ha vissuto momenti di grande forza, grazie all’impegno e al sacrificio di molti.  Successivamente il quotidiano non profit on line Korazym.org è stato registrato come testata giornalistica, il 4 ottobre 2005 presso il Tribunale di Latina, al N. 838 del Registro della Stampa. In questi anni, Korazym.org è riuscito a ritagliarsi un proprio ruolo nel panorama dell’informazione religiosa e non solo, diventando un punto di riferimento per la correttezza, la precisione e la tempestività dell’informazione. Nonostante l’esiguità delle risorse economiche disponibili per il progetto, grazie alle qualità e alla disponibilità generosa di lavoro e di tempo dei suoi collaboratori, Korazym.org è stato costruito giorno dopo giorno. Ed è cresciuto con notevole rapidità.   Tre anni fa è stato realizzato il primo restyling del sito, che è andato on line in occasione della GMG di Sydney. Successivamente a causa di impegni personali e professionali, Korazym.org è stato tenuto in vita e aggiornato in momenti salienti della vita della Chiesa, soprattutto nei periodi coincidenti con i viaggi papali.  Oggi il panorama è cambiato, anche la rete è totalmente diversa. Ecco perché bisogna aggiornarsi alle nuove dinamiche e alle nuove esigenze, con la convinzione che ancora oggi una voce libera come quella di Korazym.org non sia un lusso. In questi giorni si stanno pensando e realizzando, con grande abnegazione, aggiornamenti di tipo tecnico e contenutistico, per rendere il sito aggiornato rispetto alle nuove proposte informative della rete. Abbiamo fatto anche i primi passi nel mondo dei social network. Alcuni cambiamenti sono già visibili sul sito, altri arriveranno.

Ma prima della tecnica ci sono le persone. Ecco perché ringrazio affettuosamente la Direzione “uscente”, nelle persone dei cari amici Matteo Spicuglia, Direttore e Stefano Caredda, Vicedirettore. A loro un rinnovato merito per quanto si sono spesi e continueranno a spendersi per il progetto, secondo le loro possibilità.  In perfetta sintonia e accordo anche con loro, ho affidato la Direzione ad Angela Ambrogetti con la funzione di Direttore e a Salvatore Scolozzi, come Vicedirettore. Simone Baroncia sarà Segretario di redazione. La nuova Direzione è operativa da domani, domenica 14 agosto 2011, Vigilia della XXVI GMG di Madrid, confermando un legame strettissimo tra Korazym.org e le Giornate Mondiali della Gioventù.

Ti ringrazio per il tuo impegno nella realizzazione, nel sostegno e nel supporto. Korazym.org potrà continuare a dire la sua, anche grazie a te.

Vik van Brantegem Presidente Associazione Ragazzi del Papa Onlus Editore di Korazym.org

Comunicato delle direzioni

La linea editoriale di Korazym.org è chiara, la stessa degli inizi: offrire uno spazio di confronto, in cui trovare notizie ma anche analisi e opinioni su cui essere più o meno d’accordo, senza per questo essere tacciati di dietrologia. Oggi come ieri, è questo il carattere giovanile della comunicazione, che prescinde dall’età: uno stile, una coerenza, uno spirito critico che aiuta a ragionare con la propria testa (anche negli ambienti più familiari), una lucidità che spinge a perseguire nel limite del possibile e della buona fede la verità di una notizia, avendo il coraggio di andare in controtendenza, se necessario. Obiettivo: garantire un’informazione non omologata e libera e di conseguenza fresca e alla portata di tutti, consapevoli che certamente il mondo dell’informazione ha bisogno di uno sguardo di carità in chi vi opera, se comunicare vuol dire autenticamente essere al servizio dell’uomo. Cambiano solo dei nomi nella gerenza, se ne aggiungono di nuovi tra le firme degli articoli, ma la sfida che Korazym.org 7.0 lancia nel mondo dell’informazione è essenzialmente quella della libertà e della verità. Siamo in evoluzione, anche tecnica, e sbarchiamo a pieno titolo nel mondo dei social network. Crediamo nella libertà del web e delle sue voci. Ecco perché invece di costosi e complicati software di gestione proprietari, scegliamo sistemi piattaforme open source che garantiscono il connubio gratuità ed efficienza. Insomma, dal tecnico al contenuto il significato è sempre lo stesso, un modo per dire: siete tutti voi che fate Korazym.org 7.0. Raccogliamo la sfida: chi non comunica non esiste, e noi vogliamo esistere nel tempo del “pensiero debole”.

Matteo Spicuglia, Stefano Caredda, Angela Ambrogetti, Salvatore Scolozzi

151.11.48.50