Prima uscita romana del nuovo cardinale vicario Agostino Vallini

Condividi su...

Prima uscita pubblica per il cardinale Agostino Vallini dopo la nomina a vicario del papa per la diocesi di Roma. Domenica mattina il cardinale ha celebrato la Santa Messa nella chiesa della Traspontina, parrocchia carmelitana di via della Conciliazione, a pochi passi dal Vaticano. La Festa della Madonna del Carmine che ricorre il 16 luglio è stata celebrata con la messa solenne e la processione.

Come tradizione a celebrare le messe della novena di preparazione e la festa sono stati invitati cardinali ” parrocchiani” della zona. Negli anni passati il cardinale Ratzinger partecipava abitualmente alle celebrazioni. Quest’ anno tra i celebranti nelle giornate della novena anche i cardinali Jose Saraiva Martins, Attilio Nicora, Claudio Hummes, Francesco Rodè, Giovanni Lajolo e il 16 mattina sarà Gianfranco Ravasi a concludere le riflessioni.

Agostino Vallini, piacevolmente sorpreso dalla presenza di un paio di fotografi e giornalisti, ha celebrato le messa e tenuto una omelia tutta dedicata alla Parola di Dio e al Si di Maria, ed ha salutato il parroco ricordando il compito di essere porta di accesso per i fedeli che arrivano a San Pietro, ma anche una vera comunità parrocchiale che si prenda cura di ognuno. Una vista straordinaria per la sua immediatezza e per il momento specifico della Festa popolare della Madonna del Carmine, ha ricordato il parroco padre Piero Leta.

“Chiediamo al Signore di liberarci da tutte quelle incrostazione di abitudine per cui la parola di Dio scivola dal nostro cuore” ha detto il cardinale all’ inizio della Messa. Poi la riflessione mariana, la forza dell’ affidamento alla parola, alla volontà di Dio che oltrepassa la ragione. Un piccolo riferimento personale per il cardinale che si è detto un po’ spaventato per il compito che lo attende ma fiducioso nell’ aiuto del Signore. Ed ha concluso: “La testimonianza che date è molto bella, vorrei incoraggiarvi ad incrementare non solo con le parrocchia ma come famiglie e singoli l’impegno a essere vicini a chi ha bisogno di aiuto”.

Salutato e applaudito dai fedeli accorsi per la festa, il vicario del papa per Roma, dopo la messa si è fermato a salutare la comunità dei padri carmelitani e i membri della Confraternita che si occupa dei festeggiamenti con i portatori della statua della Madonna. Nel pomeriggio, la festa si è spostata nelle strade di Borghi tra la gente per la processione, la festa e i fuochi d’artificio.

151.11.48.50