Rémi Brague alla Lumsa

Condividi su...

È Rémi Brague, filosofo francese e autore di diversi libri di successo anche in Italia, il personaggio della cultura che terrà l’annuale lezione dedicata dalla LUMSA al ricordo di Edda Ducci, docente di Filosofia dell’educazione e medaglia d’oro della cultura, onorificenza conferita dalla Presidenza della Repubblica.

Mercoledì 11 dicembre alle ore 16 infatti, Brague sarà nell’aula Magna dell’Ateneo romano in Borgo Sant’Angelo 13 a Roma, per una riflessione incentrata su “Il proprio dell’uomo. L’umanesimo nel secolo XXI”. Il filosofo francese è uno dei più importanti studiosi nel campo degli studi umanistici e filosofici.

Dopo il saluto del rettore Giuseppe Dalla Torre, l’incontro con Brague sarà introdotto dal prof. Onorato Grassi, ordinario di Storia della filosofia medievale.

Nella vasta produzione scientifica di Brague, ha attirato molto interesse la sua idea, espressa nel libro Il futuro dell’Occidente, di come l’impero romano abbia avuto la capacità di accogliere e accettare le tradizioni culturali in cui si è imbattuto, specie quella greca ed ebraica, riuscendo anche a trasmetterle. Peculiarità questa alla base della vera grandezza di Roma. Un’attitudine, quella romana, che – secondo Brague – presenta poche tracce nell’Europa contemporanea.

L’ultimo libro di Rémi Brague, non ancora tradotto in Italia, è Le prope de l’homme. Sur une légitimité menacée (Flammarion 2013),

Le lezioni “Edda Ducci”, organizzate dal Dipartimento di Scienze umane della LUMSA e dall’Associazione Luigia Tincani per la promozione della cultura per mantenere la memoria della docente scomparsa nel 2007, sono già diventate un atteso appuntamento con la cultura in ambito universitario per indagare sulla vasta realtà storica che connota il nostro presente in una modernità caratterizzata dal continuo processo di individualizzazione che ha indebolito i legami societari e ha messo al centro le libertà e i diritti dei singoli.

Lo scorso anno la “Lezione Edda Ducci 2012”è stata tenuta dal sociologo della Boston University Adam Seligman, con un approfondimento sul senso morale dell’individuo.

________________________
Rémi Brague è Professore Emerito di Filosofia medievale e araba all’Università Panthéon-Sorbonne (Paris I) e, attualmente, insegna alla Ludwig-Maximilian-Universität di Monaco, ove tiene la cattedra “Romano Guardini”. E’ stato insignito di numerosi premi fra i quali l’Ordine nazionale della Legion d’onore (2013). I suoi studi si soffermano sul pensiero classico e medievale e sulla storia delle idee in Occidente e lo qualificano come uno dei maggiori studiosi nel campo degli studi filosofici e umanistici. 

 

 

151.11.48.50