Tag Archives: Spiritualità

Mons. Nosiglia ai giovani: la felicità è in Gesù

“La spiritualità salesiana è forte e regge l’urto del tempo perché saldamente connessa a due figure uniche nella storia provvidenziale della Chiesa: San Francesco di Sales e San Giovanni Bosco… Un giorno Don Bosco disse a un gruppo di ragazzi che erano cresciuti con lui: ‘Ci chiameremo Salesiani’. E così iniziò questa affascinante ‘avventura nello Spirito’ che avrebbe dato origine al grande albero che oggi è la Famiglia Salesiana di don Bosco, che ha le sue radici e trae nutrimento dalla spiritualità di Francesco di Sales, letta e praticata con la sensibilità di un altro gigante, Don Bosco”: così ha scritto nelle lettera di inizio anno il Rettor Maggiore dei salesiani.

Mons. D’Ercole ricorda p. Schumacheur

‘Era così bello!’, ripeteva commuovendosi il monaco trappista Jean-Pierre Schumacheur, quando ricordava i lunghi anni di vita fraterna trascorsi insieme ai suoi confratelli nel monastero algerino di Thibirine, trucidati nel 1996 in una delle più luminose vicende di martirio cristiano degli ultimi decenni. Però domenica 21 novembre, festa di Cristo Re dell’Universo anche l’ultimo ‘sopravvissuto’ di Thibirine, è deceduto nella quiete del monastero di Notre-Dame de l’Atlas, situato a Midelt, alle pendici dell’Atlante marocchino.

Leuca unisce le strade dei Santuari dal Mediterraneo all’Atlantico

Fino al 16 settembre si è svolto al Santuario di Santa Maria di Leuca il Convegno Internazionale di Studi dal titolo ‘Fede, cultura e pellegrinaggi tra Atlantico e Mediterraneo. Da Finisterre a Santa Maria di Leuca de finibus terrae’, promosso dalla diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, dall’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’, dalla Fondazione ‘De Finibus Terrae’, dal Centro Italiano di Studi Compostellani di Perugia, in collaborazione con la Regione Puglia.

Dalla diocesi di Sora un cammino sinodale con la famiglia

Il cammino sinodale della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo inizia dalla frontiera della famiglia con la lettera pastorale, ‘Famiglia, frontiera dell’essere Chiesa’, che il vescovo, mons. Gerardo Antonazzo, ha scritto e che farà da guida ai lavori sinodali della diocesi laziale, inseriti in quelli della Chiesa italiana e universale: una ‘frontiera’ che la famiglia sta conoscendo ma che può e deve superare grazie anche ad una spiritualità intensa, capace di non far esaurire la celebrazione eucaristica, come è scritto nella lettera:

Papa Francesco ricorda l’attentato a san Giovanni Paolo II

“Domani ricorre la memoria liturgica della Beata Maria Vergine di Fatima e anche il 40°anniversario dell’attentato a San Giovanni Paolo II, qui in Piazza. Egli stesso sottolineava con forza che doveva la vita alla Signora di Fatima. Questo evento ci rende consapevoli che la nostra vita e la storia del mondo sono nelle mani di Dio. Al Cuore Immacolato di Maria affidiamo la Chiesa, noi stessi e tutto il mondo. Chiediamo nella preghiera la pace, la fine della pandemia, lo spirito di penitenza e la nostra conversione”.

Alessandra Paoloni: una laica nella comunità del Monastero Santa Rita da Cascia

Si è svolta lunedì 26 aprile nella Basilica della santa degli impossibili a Cascia la cerimonia di oblazione che ha visto l’ammissione di Alessandra Paoloni come oblata secolare della comunità delle monache agostiniane di Cascia.

Da Terni un appello a san Valentino per testimoniare l’amore

Celebrata nella basilica di san Valentino dal vescovo Giuseppe Piemontese, ieri, la solennità del patrono di Terni e degli innamorati e copatrono della diocesi di Terni-Narni-Amelia, con la preghiera particolare d’intercessione per tutti i malati colpiti dal Covid-19 nel mondo:

“In vide Vivo!” La fede di Divo Barsotti. Un libro che indaga sulla storia della salvezza

Il servo di Dio, don Divo Barsotti, è tra le più complete e carismatiche figure del novecento cattolico. Fine predicatore, la sua attività letteraria è varia e vasta, toccando con profondità le differenti sfaccettature del cristianesimo.

Oggi alle ore 18, in diretta streaming sul canale youtube di Aurelio Porfiri, “Ritorno a Itaca” e sulla sua fanpage di Facebook, si riflette sulla figura di don Barsotti, presentando anche il libro di meditazioni sulla fede, “In fide vivo!”.

Nel volume ci sono alcuni esercizi tenuti da padre Barsotti a Bagheria, in provincia di Palermo, dall’8 all’11 dicembre 1971, sul tema della fede. Per l’occasione il Religioso ripercorre la storia della salvezza, con la sapienza e la conoscenza che lo distinguono. Un testo inedito, apparso per la prima volta in forma stampata ed elettronica.

All’appuntamento, oltre al maestro e scrittore Aurelio Porfiri che modera l’incontro, interverranno i padri Agostino Ziino e Serafino Tognetti della Comunità dei Figli di Dio – fondata da Padre Barsotti – gli studiosi Guido Vignelli e Marco Vannini, i teologi mons. Nicola Bux e padre Giovanni Cavalcoli.

P. Messa: la fraternità è una tensione feconda

“Fratelli tutti, scriveva san Francesco d’Assisi per rivolgersi a tutti i fratelli e le sorelle e proporre loro una forma di vita dal sapore di Vangelo. Tra i suoi consigli voglio evidenziarne uno, nel quale invita a un amore che va al di là delle barriere della geografia e dello spazio. Qui egli dichiara beato colui che ama l’altro ‘quando fosse lontano da lui, quanto se fosse accanto a lui’. Con queste poche e semplici parole ha spiegato l’essenziale di una fraternità aperta, che permette di riconoscere, apprezzare e amare ogni persona al di là della vicinanza fisica, al di là del luogo del mondo dove è nata o dove abita”: così inizia l’enciclica di papa Francesco, ‘Fratres omnes’, dedicata alla fraternità ed all’amicizia sociale.

Papa Francesco alla Pami: la Madonna sia libera dalle mafie

Nella lettera di ferragosto alla Pontificia Accademia Mariana internazionale  papa Francesco ha espresso apprezzamento per l’istituzione di un Dipartimento di analisi e di studio dei fenomeni criminali e mafiosi, ‘per liberare la figura della Madonna dall’influsso delle organizzazioni malavitose’:

89.31.72.207