Tag Archives: Silenzio

Papa Francesco chiede perdono agli Indiani

Il viaggio ‘penitenziale’ di papa Francesco in Canada entra nel vivo con l’incontro delle Tribù Indiane del Canada Occidentale attraverso il primo discorso con cui ha rinnovato la richiesta di ‘perdono’ per i modi in cui “purtroppo, molti cristiani hanno sostenuto la mentalità colonizzatrice delle potenze che hanno oppresso i popoli indigeni”. Alle parole il Papa aggiunge gesti significativi con il bacio dello striscione rosso con i nomi dei bimbi vittime delle scuole residenziali.

Papa Francesco invita ad imitare il silenzio di san Giuseppe

Al termine dell’Udienza generale nell’aula Paolo VI papa Francesco ha rivolto un appello per la popolazione haitiana, ricordando la tremenda esplosione di una cisterna che trasportava gasolio a Cap-Haitien, la seconda città del Paese, ha causato almeno 62 vittime, tra cui molti bambini:

A Cremona il vescovo invita ad essere santi sull’esempio di Omobono

Sabato 13 novembre a Cremona mons. Antonio Napolioni ha celebrato la messa in onore del patrono sant’Omobono, che per l’occasione ha inviato, tramite sms, alcuni messaggi di speranza per questo tempo:

Da Cremona sant’Omobono è vicino alle comunità

Nella scorsa settimana Cremona ha festeggiato il patrono, sant’Omobono, e nel giorni della festa del patrono il vescovo della diocesi, mons. Antonio Napolioni, ha presentato la nuova Lettera Pastorale ‘Cristo non ha mani’. Come ogni anno mons. Napolioni ha letto la lettera scritta dal patrono, in cui ha indicato le linee di come leggere gli avvenimenti con il ‘coraggio della verità’, ritrovare nella carità il cuore della vita cristiana e civile, guardare al futuro con coraggio e speranza.

Papa Francesco ringrazia coloro che stanno vicino ai malati

Papa Francesco, nella messa mattutina odierna presso Casa Santa Marta, ha ringraziato il Signore per i segnali di compassione di ognuno verso gli altri in difficoltà in questo momento difficile ed ha  rivolto nuovamente il suo pensiero ai malati, agli anziani soli, alle famiglie che non hanno di che vivere, ed esprime gratitudine a quanti si preoccupano di loro:

89.31.72.207