Tag Archives: Parola di Dio

Papa Francesco: la missione nasce dallo stare con Gesù

Lunedì 28 novembre papa Francesco ha incontrato i membri del Pontificio Collegio Pio Latino Americano, sottolineando che ‘il clericalismo è una forma di mondanità, è una delle peggiori perversioni’. Infatti nel discorso ‘a braccio’ papa Francesco ha ribadito che è necessario “stare con i poveri, con i migranti, con i malati, con i più piccoli e dimenticati della società, per condividere con loro la vita ed annunciare l’amore incondizionato di Dio”.

Dalla diocesi di Forlì la casa di Betania è una Chiesa aperta

Per gli orientamenti pastorali per l’anno 2022-2023 il vescovo di Forlì-Bertinoro, mons. Livio Corazza, ha scelto come icona biblica la ‘casa di Betania’, perché ‘di una cosa sola c’è bisogno’, realizzata appositamente per la diocesi unendo più pericopi evangeliche: Lc 10,38-42 (il brano biblico di riferimento indicato dalla Chiesa italiana) e Gv 12,1-2:

Palermo ha ricordato p. Pino Puglisi

Giovedì 15 settembre Palermo ha ricordato don Pino Puglisi, sacerdote della parrocchia ‘San Gaetano’, ucciso dalla mafia nel 1993, che cominciò la sua opera contro la criminalità organizzata parlando ai giovani e aprendo il ‘Centro Padre Nostro’, togliendo così la bassa manovalanza alla criminalità organizzata, beatificato nel 2013, affermando di sé: “Non sono un biblista, non sono un teologo, né un sociologo, sono soltanto uno che ha cercato di lavorare per il Regno di Dio”.

La Cei istituisce i ministeri del Lettore, Accolito e Catechista

Recependo gli interventi di papa Francesco con i due motu proprio ‘Spiritus Domini’ ed ‘Antiquum Ministerium’, emanati nel 2021, la Conferenza Episcopale Italiana ha elaborato una Nota per orientare la prassi concreta delle Chiese di rito latino in Italia sui ministeri istituiti del lettore, dell’accolito, del catechista.

Domenica XVI Tempo ordinario: Dio ospite in una famiglia

Oggi la Parola di Dio ci offre una icona delle vera famiglia cristiana; domenica scorsa la parabola del buon samaritano rispecchiava uno spaccato della vita cristiana: non c’è cristianesimo vero dove non c’è carità concreta; oggi un’altra icona ( non si tratta di una parabola ma di un fatto concreto): Gesù è invitato a pranzo da una famiglia di tre persone: Marta e Maria sono due sorelle, inoltre in casa c’è un fratello Lazzaro.

A Devotio i presepi ucraini

Sono realizzate in stoffa, legno e cartapesta e dipinte a mano, piccole rappresentazioni del presepe secondo la cultura e la tradizione dell’Ucraina. Ci sono immagini della Natività di Betlemme e di angeli con le riproduzioni di cattedrali ortodosse e di monumenti storici della capitale Kiev e di altre città ucraine.

Papa Francesco: lo Spirito Santo ringiovanisce la Chiesa

Al termine della recita del Regina Coeli papa Francesco  ha rinnovato l’appello ai responsabili delle nazioni per la pace: “Non portate l’umanità alla rovina, si mettano in atto i negoziati, concrete trattative per il cessato fuoco, si ascolti il grido disperato della gente che soffre, si fermi la macabra distruzione di città e villaggi. Continuiamo per favore a pregare per la pace”.

Quaresima: 1^ domenica – Gesù nel deserto

Inizia la Quaresima e Gesù si presenta nel deserto dove rimane per 40 giorni: il quaranta è un numero simbolico per indicare il tempo necessario a vincere l’orgoglio e a far trionfare l’amore. La Quaresima per Gesù, come oggi per il cristiano, è l’operosa preparazione alla Pasqua di risurrezione. Gesù, vero uomo e vero Dio, evidenzia a noi oggi la via regia da seguire per la rinascita dello spirito.

La Comunità di Sant’Egidio 54 anni di ascolto del grido dei poveri

Il ‘popolo’ della Comunità di Sant’Egidio, raccolto nella basilica di San Giovanni in Laterano, ha suggerito al card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, un’immagine di universalità, sia per le diverse nazionalità, ma anche rispetto al Vangelo che porta il sogno di popoli e di generazioni che vivono insieme in fraternità in occasione della liturgia di ringraziamento per il 54° anniversario della stessa, fondata il 7 febbraio 1968 da Andrea Riccardi.

89.31.72.207