Tag Archives: Ospitalità

Giovanni Paolo II: famiglia bene della società

“Dio, dal quale proviene ogni paternità in cielo e in terra, Padre, che sei amore e vita, fa che ogni famiglia umana sulla terra diventi, mediante il tuo Figlio, Gesù Cristo, ‘nato da donna’, e mediante lo Spirito Santo, sorgente di divina carità, un vero santuario della vita e dell’amore per le generazioni che sempre si rinnovano. Fa’ che la tua grazia guidi i pensieri e le opere dei coniugi verso il bene delle loro famiglie e di tutte le famiglie del mondo. Fa’ che le giovani generazioni trovino nella famiglia un forte sostegno per la loro umanità e la loro crescita nella verità e nell’amore”.

Sermig in prima linea per aiutare i più bisognosi durante il coronavirus

A Torino anche l’Arsenale della Pace, da inizio emergenza, sta ospitando circa 200 persone ma non si ferma, come dicono i volontari: “Stiamo ricevendo telefonate di famiglie e persone anziane sole che chiedono di avere del cibo… Il nostro centralino ha iniziato a ricevere molte telefonate di famiglie o di persone anziane sole, del nostro quartiere e non solo, che ci chiedevano di poter avere del cibo: siamo partiti iniziando ad utilizzare le nostre provviste, raccolte e selezionate nei mesi precedenti dai nostri volontari. Il servizio proseguirà almeno fino alla fine dell’emergenza, con l’aiuto di privati e di aziende che ci offrono alimentari e generi di prima necessità o denaro”.

A Bari le sfide della fede

“Come cattolici vorremmo farci promotori di aperture, di spazi, in modo che entità che oggi non comunicano tra di loro possano venire, sedersi, parlare, riconciliarsi e trovare mediazioni per una maggiore giustizia che è la base per la fraternità e l’amicizia”: lo ha affermato mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, facendo riferimento al ‘desiderio di pace, di riconciliazione e di perdono’.

Papa Francesco: i cristiani portatori del messaggio di salvezza

Nella basilica di san Paolo a Roma si è conclusa la settimana dell’unità tra cristiani con la celebrazione e l’omaggio dei rappresentanti delle tradizioni cristiane alla tomba dell’Apostolo e davanti all’urna di san Timoteo, compagno di Paolo, nell’altare a lui dedicato. Il papa ha riletto il passo degli Atti degli Apostoli da cui è stato tratto il tema della settimana: ‘Ci trattarono con gentilezza’, quando l’apostolo delle genti è bordo della nave che lo porta prigioniero a Roma. Tra tutti i più vulnerabili sulla nave sono i prigionieri, a Malta dopo il naufragio c’è la accoglienza che porta alla salvezza.

Papa Francesco: l’ospitalità ecumenica è una ‘grazia’

Al termine dell’udienza generale odierna papa Francesco ha rivolto un augurio ai popoli orientali, che festeggiano il calendario lunare, invitandoli a pregare per la pace: “Il prossimo 25 gennaio, nell’Estremo Oriente e in varie altre parti del mondo, molti milioni di uomini e donne celebreranno il capodanno lunare. Invio a loro il mio saluto cordiale, augurando in particolare alle famiglie di essere luoghi di educazione alle virtù dell’accoglienza, della saggezza, del rispetto per ogni persona e dell’armonia con il creato. Invito tutti a pregare anche per la pace, per il dialogo e per la solidarietà tra le nazioni: doni quanto mai necessari al mondo di oggi”.

L’unità dei cristiani attraverso l’ospitalità

Inizia oggi e si chiuderà sabato prossimo la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani sul tema della gentilezza: ‘Ci trattarono con gentilezza’. Un’iniziativa ecumenica che qualcuno potrebbe pensare sia nata dopo il Concilio Vaticano II, mentre la sua storia è più antica, nata per volontà del servo di Dio, p. Paul Wattson (1863-1940), che da pastore episcopaliano propose di pregare per una settimana, perché le confessioni cristiane cominciassero un cammino ecumenico.

Torino ospita i giovani europei nella contemplazione della Sindone

“Il Pellegrinaggio dei giovani di Taizé a Torino, nel dicembre 2020, sarà uno ‘scambio di doni’: la presenza di migliaia di giovani nelle nostre famiglie e in città è un ‘regalo’ che ci aiuta a conoscere meglio il mondo, ad accrescere la fraternità fra di noi e con gli altri: così mons. Cesare Nosiglia ha presentato il cammino di preparazione al ‘Pellegrinaggio di fiducia sulla terra’, promosso dalla Comunità di Taizé e che si terrà a Torino dal 28 dicembre 2020 al 1° gennaio 2021.

89.31.72.207