Tag Archives: libertà

Leone XII il papa delle riforme

Nelle scorse settimane ‘Governo della Chiesa, governo dello Stato — Il tempo di Leone XII’, a cura di Roberto Regoli, Ilaria Fiumi Sermattei e Maria Rosa Di Simone (Ancona, Quaderni del Consiglio Regionale delle Marche, n° 291, 2019, pagine 460), pubblicato per la celebrazione, nel 2023, del bicentenario dell’elezione al soglio pontificio del card. Annibale della Genga, è stato presentato alla Facoltà di Storia e beni culturali della Chiesa, presso la Pontificia Università Gregoriana.

Mons. Delpini invita a scegliere la ‘grande libertà’

Durante l’Angelus di domenica scorsa papa Francesco ha ringraziato mons. Delpini per la vicinanza al popolo: “Vorrei ringraziare anche tutti i sacerdoti, la creatività dei sacerdoti. Tante notizie mi arrivano dalla Lombardia su questa creatività, è vero, la Lombardia è stata molto colpita… Mi viene in mente la fotografia della settimana scorsa, solo sul tetto del duomo pregando la Madonna”.

Lucio Brunelli racconta il papa ‘da vicino’

“Si può escludere che, in un futuro ancora indeterminato, rinuncerà al pontificato con motivazioni simili a quelle del suo predecessore? No, non lo si può affatto escludere. E’ stato lui stesso a chiarircelo, in modo come al solito molto diretto”: a scriverlo è Lucio Brunelli, già vaticanista del Tg2 e direttore per l’informazione di Tv2000 e Inblu Radio, nel suo ultimo libro ‘Papa Francesco come l’ho conosciuto io’.

Don Luigi Giussani e il senso religioso

Sabato 15 febbraio, alla Mole Vanvitelliana di Ancona, si è svolto l’incontro dal titolo: ‘La nota della vita. Giussani, la musica, Beethoven’, organizzato dalla Fondazione Orchestra Regionale delle Marche (Form) e il Centro culturale ‘Miguel Mañara’ con il patrocinio del comune di Ancona. L’incontro è stato fortemente voluto dal direttore della Form, Fabio Tiberi, che, come ha raccontato, avendo avuto tra le mani il disco di Haydn: Le sette ultime parole del nostro Redentore in croce con il commento di Giussani, ne era rimasto molto colpito, alimentato dalla lettura del libro ‘Spirto Gentil’.

Mons. Delpini: questo è il tempo favorevole

Nella Cappella Iemale del Duomo, a porte chiuse a causa dei provvedimenti per il Coronavirus, l’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, ha presieduto la celebrazione eucaristica della prima domenica di Quaresima trasmessa in diretta da Rai 3, concelebrata dall’arciprete della Cattedrale, mons. Gianantonio Borgonovo e dal vicario episcopale per la zona pastorale I-Milano, mons. Carlo Azzimonti, invitando a non perdere la speranza e la ragione: “Recuperiamo la fiducia nella provvidenza, la ragionevolezza e, così, anche le nostre azioni avranno capacità di far fronte ai problemi e di trovare una soluzione”.

Ricordare le Foibe

“ll ‘giorno del Ricordo’, istituito con larghissima maggioranza dal Parlamento nel 2004, contribuisce a farci rivivere una pagina tragica della nostra storia recente, per molti anni ignorata, rimossa o addirittura negata: le terribili sofferenze che gli italiani d’Istria, Dalmazia e Venezia Giulia furono costretti a subire sotto l’occupazione dei comunisti jugoslavi. Queste terre, con i loro abitanti, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, conobbero la triste e dura sorte di passare, senza interruzioni, dalla dittatura del nazifascismo a quella del comunismo. Quest’ultima scatenò, in quelle regioni di confine, una persecuzione contro gli italiani, mascherata talvolta da rappresaglia per le angherie fasciste, ma che si risolse in vera e propria pulizia etnica, che colpì in modo feroce e generalizzato una popolazione inerme e incolpevole”.

Tafida: un teorema di vita

Ricordo dalle lezioni di matematica del liceo che, a conclusione delle dimostrazioni dei teoremi, si scriveva la sigla C.V.D. ‘come volevasi dimostrare’, a indicare che la validità della tesi avanzata era definitivamente acclarata.

89.31.72.207