Tag Archives: Liberazione

La Chiesa per la protezione dei pescatori chiede il rilascio di quelli siciliani

“Infine, in questa Giornata Mondiale della Pesca, il mio pensiero va ai pescatori di tutto il mondo che vivono disagi e difficoltà. Vorrei menzionare, in particolare, i diciotto pescatori di diverse nazionalità provenienti da Mazara del Vallo, in Sicilia, che sono trattenuti in Libia dal 2 settembre, senza possibilità di comunicare con le loro famiglie. Queste continuano ad aspettare con ansia informazioni sui loro cari e l’opportunità di parlare con loro. Ma, soprattutto, sono impazienti di riunirsi. Per questa semplice ragione umanitaria, faccio appello ai Governi e alle Autorità nazionali competenti affinché risolvano questa penosa situazione e trovino una soluzione positiva attraverso un dialogo aperto e sincero”.

Liberi p. Macalli e Chiacchio

Ieri dopo due anni sono stati liberati, a pochi giorni dalla giornata missionaria, p. Pierluigi Maccalli e Nicola Chiacchio, che stanno bene e rientrano in Italia, come ha riferito l’Aise: “Abbiamo eseguito intense attività di intelligence realizzate in contesti territoriali caratterizzati da estrema complessità e pericolosità. Il buon esito dell’operazione, oltre a mettere in luce la professionalità, le capacità operative e di relazione dell’intelligence, ha evidenziato anche l’eccellente opera investigativa dell’Autorità giudiziaria italiana”.

A Bologna la Chiesa ha ricordato i liberatori polacchi

La festa della Liberazione celebrata in ricordo della liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo è stata anche un’occasione per ricordare i soldati alleati, che hanno dato un grande contributo alla liberazione dell’Italia. Infatti prima del 25 aprile, il 21 aprile fu liberata la città di Bologna con il contributo dei soldati polacchi del 2° Corpo d’Armata del gen. Anders che prima di arrivare in città combattevano con grandi perdite dal 9 al 15 aprile per rompere la difesa tedesca. La mattina del 21 aprile, le unità del II Corpo d’Armata polacco furono accolte con ovazione dalla cittadinanza, con molti morti tra i soldati polacchi: 300 soldati furono uccisi e 600 feriti.

Papa Francesco ha pregato per i medici e i sacerdoti morti per coronavirus

Nella Messa di questa mattina a Santa Marta papa Francesco ha ringraziato i medici, gli infermieri e i sacerdoti impegnati nell’assistenza ai malati di Covid-19, additandoli come esempio di eroismo, in quanto rischiano la vita. Infatti fino ad oggi sono 24 i medici morti nella loro attività accanto a quanti sono stati colpiti dal Covid-19 e quasi 5000 gli operatori sanitari contagiati; mentre sono circa 50 i sacerdoti deceduti a causa di questa epidemia:

Esercizi spirituali: la preghiera rende familiari a Dio

Gli esercizi spirituali per questa Quaresima sono iniziati domenica scorsa senza la presenza di papa Francesco, leggermente influenzato, che ha indirizzato una lettera al predicatore degli Esercizi spirituali, padre Pietro Bovati, che nella prima riflessione ha illustrato la figura biblica di Mosè.

89.31.72.207