Tag Archives: lavoro

Nosiglia: questo tempo chiede più preghiera e più comunità

Due immagini si inseguono nella Lettera pastorale ‘Non temete, io sono con voi’ dell’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia: i discepoli che sulla strada di Emmaus incontrano il Risorto, e la paura sul volto di Pietro quando si sente sprofondare nelle acque del lago. La Lettera è un vademecum per le due comunità diocesane di Torino e Susa nell’anno pastorale iniziato, perché l’esperienza dei due discepoli offre spunti interessanti per la ‘nostra’ vita quotidiana:

Rapporto Caritas: sale la povertà in Italia

Il nuovo rapporto di Caritas Italiana dal titolo ‘Gli anticorpi della solidarietà’, pubblicato in occasione della Giornata mondiale di contrasto alla povertà (17 ottobre), restituisce una fotografia dei gravi effetti economici e sociali dell’attuale crisi sanitaria legata alla pandemia da Covid-19.

Rapporto Migrantes: politiche per ridurre l’irregoralità migratoria

Nei giorni scorsi la Fondazione Migrantes e Caritas hanno presentato il Rapporto Immigrazione, ‘Conoscere per comprendere’, una delle sei coppie di verbi proposte da papa Francesco nel messaggio per la 106^ Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato e nel saluto iniziale il segretario generale della Cei, mons. Stefano Russo, ha sottolineato l’importanza della pubblicazione alla luce dell’enciclica ‘Fratres omnes’:

Devotio: riparte il mercato degli articoli religiosi

Riparte il mercato degli articoli religiosi e dell’oggettistica sacra, dopo il pesante blocco causato dal lockdown per l’emergenza Covid-19. Nei mesi scorsi, la chiusura delle chiese e lo stop ai pellegrinaggi e al turismo religioso ha duramente colpito un settore produttivo che in Italia contava, prima della pandemia, circa 3mila aziende produttrici, soprattutto artigianali e a carattere familiare, e circa 700 negozi e rivenditori al dettaglio, per un totale di diverse migliaia di posti di lavoro e un fatturato annuo complessivo di circa € 500.000.000-700.000.000.

Da Torino mons. Nosiglia lancia un appello per lavoro ed accoglienza

“Quest’anno ho voluto dedicare il mio messaggio agli sfollati interni, i quali sono costretti a fuggire, come capitò anche a Gesù e alla sua famiglia. ‘Come Gesù costretti a fuggire’, così gli sfollati, i migranti. A loro, in modo particolare, e a chi li assiste va il nostro ricordo e la nostra preghiera”: così papa Francesco nel saluto dopo la recita dell’Angelus.

Al Meeting la vita si automantiene

Anche la seconda giornata del Meeting dell’Amicizia tra i popoli, in svolgimento a Rimini, è stata incentrata sul ‘mistero’ della vita grazie a Tommaso Bellini, professore di Fisica Applicata all’Università degli Studi di Milano, e Giorgio Dieci, professore di Biochimica all’Università di Parma, ambedue membri di Euresis, che hanno documentato ulteriormente il tema fondamentale dell’interdipendenza, come ha sottolineato il prof. Dieci:

Da Rimini Draghi indica la strada della ripresa economica

Un’analisi sulla crisi attuale e le possibilità di ripresa economica dopo il periodo segnato dalla pandemia di Coronavirus: la relazione di Mario Draghi ha così inaugurato la XLI edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, mettendo a tema ed affrontando i più urgenti problemi internazionali. Negli scorsi mesi l’emergenza sanitaria si è drammaticamente sommata a quella economico-finanziaria esplosa nel 2008, determinando una delle peggiori cadute nella storia del PIL mondiale, analoga a quella del secondo dopoguerra.

Non dimenticare Marcinelle

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 64° anniversario della tragedia di Marcinelle, ha inviato un messaggio chiedendo di non dimenticare il sacrificio di chi vi morì:

Dall’Angelus il papa lancia monito alla politica: impegno per creare lavoro

Dal consueto appuntamento domenicale  dell’Angelus, papa Francesco è andato dritto al nocciolo della questione – come ormai sua consuetudine. Non ha utilizzato mezze misure per esortare  la classe dirigente politica a uno sforzo maggiore, in funzione di coloro che hanno perso il lavoro o attraversano serie difficoltà economiche, legate alla stagnazione del mercato.

Mons. Nosiglia pone Torino sotto la protezione di Maria Consolata

‘Non temere Maria perché hai trovato grazia presso Dio’, con queste parole con cui l’arcangelo Gabriele saluta la Madonna nell’annunciazione, l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, ha concluso la festa della Consolata, sottolineando che la Madonna ha creduto alle promesse di Dio e deponendo ai piedi della statua una targa come voto a ricordo del tempo di coronavirus:

89.31.72.207