Tag Archives: Futuro

Settimana Sociale: mons. Santoro spiega che #tuttoèconnesso

A Taranto inizia la 49ª Settimana Sociale dei cattolici italiani sul tema ‘Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro #tuttoèconnesso’, che terminerà domenica 24 ottobre con la celebrazione della Messa alla Concattedrale della città, a cui prendono parte oltre 80 Vescovi, 670 delegate e delegati (tra cui numerosi giovani), provenienti da 208 Diocesi con una consistente presenza femminile: ben un terzo dei partecipanti è costituito da donne, la cui fascia di età più rappresentata è quella fino ai 35 anni.

Da Roma un invito a pensare il futuro

Ieri si è aperto l’Incontro internazionale ‘Popoli fratelli, terra futura’, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio a Roma, con la partecipazione di leader delle grandi religioni mondiali e rappresentanti del mondo della cultura e delle istituzioni, provenienti da 40 Paesi del mondo, introdotto dal presidente di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, in dialogo con il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I, l’arcivescovo di Canterbury e primate anglicano, Justin Welby, il presidente della conferenza dei rabbini europei, Pinchas Goldschmidt, lo sheykh vicario del Grande Imam di al-Azhar, Mohamed Al-Duwaini, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e lo sheikh Nahyan bin Mubarak Al Nahyan, ministro della Tolleranza e della Convivenza degli Emirati Arabi Uniti.

12 giugno: eliminiamo il lavoro minorile

“Occorre uno sforzo corale di tutta la società e delle sue istituzioni, per porre fine a questa grave violazione dei diritti dell’infanzia e rendere effettivamente vigente il diritto dei bambini a un avvenire da loro liberamente scelto. In questo senso, le iniziative di sensibilizzazione previste in questi giorni in Italia sono particolarmente meritevoli”:

Save the Children invita a riscrivere il futuro per eliminare la povertà educativa

La povertà minorile, in poco più di 10 anni, è aumentata di 10 punti percentuali e ha raggiunto nel 2020 il suo massimo storico degli ultimi 15 anni: 1.346.000 minori (il 13,6% dei bambini e degli adolescenti in Italia), ben 209.000 in più rispetto all’anno precedente, sono in condizioni di povertà assoluta. Un dato destinato a crescere con la crisi economica generata dal Covid e dovuto, in larga parte, all’aumento consistente del numero di genitori che hanno perso temporaneamente o definitivamente il lavoro, 345.000 durante l’anno trascorso, e la conseguente diminuzione delle loro disponibilità economiche

Centro Astalli: con pandemia molti tornano a chiedere cibo e aiuti

Nel 2020 il Centro Astalli nelle sue 8 sedi territoriali  è stato al fianco di oltre 17.000 persone, di cui 10.000 a Roma. La richiesta di servizi come la mensa, le docce, i pacchi alimentari, le medicine, è forte in tutti i territori. Nella sola capitale sono stati distribuiti 54.417 pasti. Nel 2020 in Italia sono aumentati gli arrivi (34.000) ma diminuite le richieste d’asilo (28.000).

L’università cattolica ha 100 anni: un contributo all’Italia

“Oggi si inaugura il centesimo anno accademico dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Le singolari circostanze, delle quali evidentemente non si può tacere, ci impongono una riflessione in cui convergono contingenza e prospettiva storica. Siamo in un’aula deserta, costretti a proteggerci, ma non abbiamo ragione di sentirci soli, perché questi spazi sono colmi della partecipazione e dell’affetto di tutti coloro che ci seguono a distanza e del lascito intellettuale e morale di tutti coloro che hanno reso vivo questo luogo nel corso della storia dell’Ateneo”.

Dal GiffoniFilmFestival un sostegno alla natalità

Giovani

In un momento di incertezza, GiffoniFilmFestival sta al fianco delle famiglie e nell’anno della 50^ edizione ecco un’altra iniziativa: un inedito bonus bebè, un simbolo, un gesto che vuole essere la conferma del sostegno e della vicinanza a chi ha deciso di realizzare il proprio progetto di vita attraverso una nascita, come ha spiegato Claudio Gubitosi, direttore di Giffoni Opportunity:

Da Cremona sant’Omobono è vicino alle comunità

Nella scorsa settimana Cremona ha festeggiato il patrono, sant’Omobono, e nel giorni della festa del patrono il vescovo della diocesi, mons. Antonio Napolioni, ha presentato la nuova Lettera Pastorale ‘Cristo non ha mani’. Come ogni anno mons. Napolioni ha letto la lettera scritta dal patrono, in cui ha indicato le linee di come leggere gli avvenimenti con il ‘coraggio della verità’, ritrovare nella carità il cuore della vita cristiana e civile, guardare al futuro con coraggio e speranza.

Festa della Repubblica: il presidente Mattarella è fiero del Paese

Giornata intensa per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha festeggiato questo inedito 2 giugno a Codogno, cuore della nuova ‘resistenza solidale’ degli italiani, visitando il cimitero, dove con il medesimo gesto compiuto a inizio mattina a Roma ha deposto una corona d’alloro, mentre tra piazza del Popolo e via del Corso si svolgeva una manifestazione senza distanziamento, organizzata dalle opposizioni.

Il mondo cattolico festeggia il lavoro

“Non ci può essere Repubblica senza lavoro, come afferma solennemente il primo articolo della nostra Costituzione. Il lavoro è stato motore di crescita sociale, economica, nei diritti, in questi settantaquattro anni di Repubblica. Perché il lavoro è condizione di libertà, di dignità e di autonomia per le persone. Consente a ciascuno di costruire il proprio futuro e di rendere l’intera comunità più intensamente unita. Va ribadito con determinazione nella attuale situazione, in cui la diffusione del virus ha colpito duramente il nostro popolo,costringendoci, a un temporaneo congelamento delle attività. In Italia, come in tutto il mondo, le conseguenze della pandemia mettono a rischio tanti posti di lavoro”.