Tag Archives: fede

Open Doors dà speranza al Medio Oriente

Secondo Porte Aperte/Open Doors, l’organizzazione non-profit che sostiene i cristiani perseguitati in più di 60 paesi, le risorse di enti di beneficenza religiosi hanno un impatto significativo sugli sforzi internazionali di soccorso e di sviluppo. Porte Aperte ha pubblicato il rapporto ‘The Faith Factor’ (Il Fattore Fede) per invitare i governi ad aumentare i loro finanziamenti alle chiese in loco, le quali dimostrano di affrontare le esigenze delle comunità in cui sono inserite con maggiore efficacia in situazioni post-conflitto, grazie alle loro ampie reti comunitarie, come ha affermato Rami, collaboratore di Porte Aperte/Open Doors per la Campagna pluriennale ‘Hope for the Middle East’ (Speranza in Medio Oriente), che dal 2014 contrasta la diminuzione della comunità cristiana in Siria e Iraq:

Terremoto in Irpinia: non dimenticare dopo 40 anni

“Desidero inviare un pensiero speciale alle popolazioni della Campania e della Basilicata, a quarant’anni dal disastroso terremoto, che ebbe il suo epicentro in Irpinia e seminò morte e distruzione. Quarant’anni già! Quell’evento drammatico, le cui ferite anche materiali non sono ancora del tutto rimarginate, ha evidenziato la generosità e la solidarietà degli italiani. Ne sono testimonianza tanti gemellaggi tra i paesi terremotati e quelli del nord e del centro, i cui legami ancora sussistono. Queste iniziative hanno favorito il faticoso cammino della ricostruzione e, soprattutto, la fraternità tra le diverse comunità della Penisola”.

Mons. Camisasca: senza la comunità non si può vivere

Costruire una città per l’uomo è possibile, a patto di aprirsi alla trascendenza. Siamo immersi in un’epoca complicata, viviamo un presente dilatato che ci preoccupa e affanna. Sono tempi di disorientamento, ma non siamo impegnati in una corsa verso la distruzione. E il disorientamento, spesso, può sfociare in un nuovo slancio umanistico.

Mons. Nosiglia: questo tempo chiede più preghiera e più comunità

Due immagini si inseguono nella Lettera pastorale ‘Non temete, io sono con voi’ dell’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia: i discepoli che sulla strada di Emmaus incontrano il Risorto, e la paura sul volto di Pietro quando si sente sprofondare nelle acque del lago. La Lettera è un vademecum per le due comunità diocesane di Torino e Susa nell’anno pastorale iniziato, perché l’esperienza dei due discepoli offre spunti interessanti per la ‘nostra’ vita quotidiana:

Condanna unanime agli attentati: l’odio genera solo odio

Nel tweet di ieri papa Francesco ha condannato l’attacco terroristico avvenuto a Vienna, che ha causato 5  morti e 22 feriti: “Esprimo dolore e sgomento per l’attacco terroristico a #Vienna e prego per le vittime e i loro familiari. Basta con la violenza! Costruiamo insieme pace e fraternità. Solo l’amore spegne l’odio”.

Attentato a Nizza: il cordoglio del papa

“Informato del feroce attentato di questa mattina in una chiesa di Nizza, che ha provocato la morte di diverse persone innocenti, papa Francesco si unisce con la preghiera al dolore delle famiglie”: così si legge nel telegramma di cordoglio per le vittime dell’attentato avvenuto questa mattina nella Basilica di Notre-Dame a Nizza, in Francia.

Nel ricordo di san Giovanni Paolo II: un esempio per vivere

“San #GiovanniPaoloII, appassionato per la vita e affascinato per il mistero di Dio, del mondo e dell’uomo, è stato un dono straordinario del Signore alla Chiesa. Ricordiamo la sua fede: che ci sia di esempio per vivere la nostra testimonianza oggi”: lo ha scritto papa Francesco in un tweet sull’account Pontifex in occasione della festa liturgica di papa Wojtyla, che cominciò il suo ministero 42 anni fa, il 22 ottobre 1978.

Giornata Missionaria: il direttore di ‘Popoli e Missione’ Gianni Borsa, invita alla missione

L’Ottobre missionario di quest’anno, sulla scia del tema precedente (‘Battezzati e inviati’), prosegue alla luce della parola biblica tratta dalla vocazione del profeta Isaia: ‘Eccomi, manda me!’ Papa Francesco, nel suo messaggio per la Giornata Missionaria Mondiale di domenica prossima, ha scritto: “Questa chiamata proviene dal cuore di Dio, dalla sua misericordia che interpella sia la Chiesa sia l’umanità nell’attuale crisi mondiale…

Papa Francesco invita a pregare come Elia

All’udienza generale per la prima volta dopo il lockdown in Aula Paolo VI, a causa del maltempo, papa Francesco riprende le catechesi sulla preghiera dopo il ciclo sulla cura del Creato nel mondo ferito dalla pandemia e si concentra sulla preghiera del profeta Elia, rivolgendo un invito a pregare il rosario: “Ricorre oggi la festa della Madonna del Rosario. Invito tutti a riscoprire, specialmente durante questo mese di ottobre, la bellezza della preghiera del Rosario, che ha alimentato, attraverso i secoli, la fede del popolo cristiano”.

Il beato Carlo Acutis e la santità nella vita di tutti i giorni

Frequentava il liceo, amava la natura, l’informatica, i gatti, lo sport. Vestiva in jeans e maglietta, come tutti i suoi coetanei e non disdegnava una partita ai videogames. Ma c’era una cosa che lo rendeva veramente speciale: il suo cuore ardeva per Gesù.

89.31.72.207