Tag Archives: Europa

Ambiente, Commissione UE: ‘In Europa troppe persone ancora a rischio per l’aria che respirano’

La questione ambientale è un nodo cruciale, di stretta attualità, alle cui sorti dipendono diverse dinamiche in gioco: ecosistema globale, sopravvivenza delle specie viventi, futuro. Dalle valutazioni dei primi programmi nazionali di misure per controllare le emissioni atmosferiche, rese note oggi dalla Commissione europea, un dato risulta evidente: in Europa, “g li Stati membri devono intensificare gli sforzi in tutti i settori per garantire ai cittadini aria pulita e prevenire malattie respiratorie e decessi prematuri causati dall’inquinamento atmosferico”.

Il ricatto libico all’Europa

Dalla Libia continuano a giungere notizie di stragi di innocenti: la settimana scorsa 30 profughi sono stati sterminati dai carcerieri, altri 11 in fin di vita A Mezda, vicino alla città di Gharyan, a sud-ovest di Tripoli, in un capannone dove i trafficanti tenevano rinchiusi un gruppo di migranti.

Per un’Europa costruita sulla fraternità

La ricorrenza del 25 Aprile di quest’anno, in tempo di pandemia, ha offerto l’opportunità di essere vissuta, in coerenza con i valori cui si riferisce, in modo nuovo, come ha scritto l’associazione ‘Argomenti2000’, auspicando una nuova fase storica per l’Europa:

Card. Hollerich per la costruzione di una Europa solidale

La video conferenza dei 27 leader dei Paesi europei ha dato il via libera di principio al Fondo di ripresa e la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen è stata incaricata dai leader di mettere a punto una proposta per un Fondo che sia ‘di sufficienti dimensioni, mirata verso i settori e le parti geografiche dell’Europa più colpite’ dalla pandemia.

La Siria nel decimo anno di guerra nel racconto di Asmae Dachan

Sono 5 i casi confermati di pazienti positivi al tampone in Siria dove il timore è la situazione in cui versa il sistema sanitario siriano. Nel frattempo la guerra è entrata nel suo decimo anno, ed il conflitto ha causato oltre 400.000 morti: è il più gran numero di profughi dalla Seconda guerra mondiale, con più della metà della popolazione costretta a spostarsi all’interno del Paese o a fuggire oltre frontiera. L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) ha diffuso cifre che dipingono un quadro drammatico.

Appello per i profughi siriani

Mosca accusa Ankara di aver schierato una divisione nella provincia di Idlib, rischiando l’escalation militare, come ha riferito il ministero della Difesa russo: “Nessuno in Occidente nota le azioni di Ankara, che ha dispiegato in violazione del diritto internazionale un gruppo offensivo grande quanto una divisione meccanizzata al fine di garantire con tutti i mezzi l’adempimento dell’accordo di Sochi”.

Papa Francesco incontra il presidente della Repubblica ungherese per i 30 anni degli accordi

30 anni fa, il 9 febbraio 1990 veniva firmato, dal card. Agostino Casaroli, segretario di Stato vaticano e dal primo ministro Miklós Németh, l’accordo tra l’Ungheria e la Santa Sede sul ristabilimento delle relazioni diplomatiche. Il giorno prima ad Esztergom il card. Casaroli ed il card. László Paskai, Primate d’Ungheria offrirono una messa in suffragio del card. Mindszenty. Dopo la firma dell’accordo il card. Casaroli celebrò una messa anche nella basilica di santo Stefano a Budapest, alla presenza del primo ministro.

Sant’Agata, una vita che interroga l’Europa

Anche quest’anno, dal 3 al 6 febbraio, la città di Catania ha ‘riabbracciato’ la propria patrona, la martire Agata. In Agata, il nome greco, che vuol dire ‘buona’, acquisisce uno spessore nuovo, come già notava il vescovo Metodio Siculo nel discorso in onore della santa: è lei l’icona della fortezza nella persecuzione, della fermezza contro l’abuso, della solidità della vocazione di consacrata contro le avances del proconsole Quinziano, della vera nobiltà d’animo che non cede né alle lusinghe, né alle minacce.

Mons. Gallagher sottolinea l’importanza dell’Europa per i diritti

Marija Pejčinović Burić, Segretario generale del Consiglio d’Europa, nella scorsa settimana ha incontrato mons. Paul Richard Gallagher, segretario per i rapporti con gli Stati della Santa Sede, in occasione della celebrazione del 50° anniversario dello status di osservatore della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa, congratulandosi dell’impegno della Santa Sede a favore dell’Organizzazione e della cooperazione, fondata sui valori comuni, nel campo del patrimonio culturale e in molti altri settori, durante la sessione di apertura di un colloquio, ‘Costruire insieme l’Europa’, svoltasi all’Università di Strasburgo.

Da Breslavia a Torino i giovani percorrono l’Europa in contemplazione della Sindone

Dopo Roma (1980, 1982, 1987 e 2012) e Milano (1998 e 2005), l’Incontro Europeo dei Giovani, alla sua 43^ edizione, torna in Italia per la settima volta e si terrà a Torino; a dare l’annuncio la sera del 30 dicembre, a Breslavia, frère Alois, priore della comunità di Taizé:

89.31.72.207