Tag Archives: Educazione

L’inizio di una nuova era secondo il prof. Borghesi

Il senso dell’ultima opera, ‘La terza età del mondo. L’utopia della seconda modernità’, del prof. Massimo Borghesi, docente di Filosofia morale presso l’Università di Perugia, è contenuto nei due ordinali del titolo e del sottotitolo. L’idea della ‘terza età del mondo’ come compimento della storia e inizio di un regno dello Spirito, dopo quello del Padre (ebraismo) e del Figlio (cattolicità medievale), in cui tutte le forme concrete della religione cristiana si annullano in una fratellanza universale e nell’effusione del Paraclito, venne proposta per la prima volta dall’abate Gioacchino da Fiore nel XIII secolo. Questo sogno gnostico-millenaristico e il suo sviluppo nella riflessione occidentale è stato analizzato con acume e profondità insuperata dal gesuita francese Henri De Lubac.

Fratel Biagio Conte esorta i genitori ad educare i figli

Sono ben 30 i giorni, in cui il missionario laico Fratel Biagio, fondatore della missione ‘Speranza e Carità’ che ospita 1100 persone povere a Palermo, digiuna nutrendosi di sola eucarestia, prega e fa penitenza in una grotta nell’entroterra della Sicilia in montagna. Fratel Biagio ha avuto delle coliche che ha superato. Il missionario si muove nei pressi della grotta, aiutandosi con un bastone. Nella grotta vi è una teca del Santissimo, intorno la bellezza della natura.

Gli studenti hanno già mostrato maturità

In una situazione strana e ‘silenziosa’ gli esami di maturità; una maturità diversa e strana per molti italiani. Ma per gli studenti quest’anno la maturità è sempre la maturità. Certo, sono mancati quei riti (come i famosi ‘100 giorni’), che servivano a scongiurare certe paure ed ad amalgamare forse ancora meglio la coesione della classe.

Lattanzi: nell’era digitale il papa invita a raccontare storie

“Nella confusione delle voci e dei messaggi che ci circondano, abbiamo bisogno di una narrazione umana, che ci parli di noi e del bello che ci abita. Una narrazione che sappia guardare il mondo e gli eventi con tenerezza; che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo; che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri. L’uomo è un essere narrante. Fin da piccoli abbiamo fame di storie come abbiamo fame di cibo”: così inizia il messaggio di papa Francesco per la 54ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che si celebra oggi, tratto da un passo del libro dell’Esodo, ‘Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria. La vita si fa storia’.

Scuole paritarie chiedono la dignità dell’educazione

Le associazioni delle scuole cattoliche rivolgono il proprio ringraziamento alla presidenza della Cei ‘per la presa di posizione a sostegno del valore educativo e culturale delle scuole paritarie e per la messa a disposizione di 20.000 borse di studio’, attraverso un comunicato dopo il varo del testo definitivo del ‘Decreto Rilancio’ che aumenta gli stanziamenti in favore della scuola paritaria:

Daniele Novara: i compiti dei genitori per i bambini

Siamo ormai a due mesi dalla chiusura di ogni attività sociale per i bambini e mentre si stanno studiando misure adatte per far ripartire tutte le attività lavorative per l’economia, è certo che le scuole non riapriranno ed i genitori si troveranno a gestire una complessità di azioni che potrebbero avere serie conseguenze per i bambini. Il pedagogista, Daniele Novara, direttore del Centro Psico Pedagogico, offre alcuni suggerimenti ai genitori:

In Italia 1 bambino su 7 rischia di abbandonare la scuola

Ogni sette bambini che frequentano la scuola dell’obbligo ce n’è uno che porta i sintomi della disaffezione scolastica: è quanto confermano i primi dati dell’Indagine sul ‘benessere scolastico’, condotta da Mani Tese e Giunti Psycometrics in cinque regioni italiane.

Papa Francesco chiede una pastorale educativa dinamica

In mattinata papa Francesco ha incontrato i partecipanti alla plenaria della Congregazione per l’Educazione Cattolica e degli Istituti di Studi, chiamati a programmare le attività per il prossimo triennio, ricordando la giornata del 14 maggio per un Patto educativo globale che sia ‘rivoluzionario’. Durante l’udienza papa Francesco ha sottolineato che le diversità non ostacolano l’unità, ma è capace di porre al centro la persona nella sua realtà integrale, per agevolare una conoscenza della ‘casa comune’.

Don Falabretti: l’oratorio ha saputo rispondere ai bisogni educativi

La ricerca dell’Ipsos ha confermato che l’oratorio rappresenta per gli italiani un punto fermo in un percorso di crescita e di formazione. Infatti l’oratorio riveste un ruolo educativo importante per la crescita dei giovani ed è un luogo che riesce ad essere sintesi di una vastità di attività, molto diverse fra loro eppure tutte convergenti verso un unico fine: dalle iniziative ludico-ricreative a quelle religiose-spirituali, l’oratorio si propone come luogo di educazione e di vita.

Mons. Nosiglia: don Bosco mostra la santità di Gesù ai giovani

Venerdì 31 gennaio Torino ha celebrato san Giovanni Bosco nella basilica Maria Ausiliatrice con l’arcivescovo, mons. Cesare Nosiglia, attraverso il passo evangelico della guarigione di un giovane, ripetendo la teoria educativa del santo dei ragazzi:

89.31.72.207