Tag Archives: Dono

Papa Francesco agli ortodossi: la Chiesa è missionaria

Alla vigilia della Pentecoste, un gruppo di studenti delle Chiese Ortodosse Orientali ha effettuato, invitato dal Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, alcuni incontri, che si protrarranno fino al 6 giugno, ricevuti in udienza da papa Francesco, che ha ribadito l’importanza del carisma dell’unità attraverso quattro parole, ‘dono, cammino, armonia, annuncio’:

Claudio Chieffo: a 15 anni dalla morte il ricordo di chi cantava fede e bellezza

“Nelle canzoni di Claudio c’è un’onestà, una pulizia, un amore naïf che fa pensare. Siamo profondamente diversi, non solo per le sicurezze che lui ha e che io non ho, ma soprattutto perché nelle sue canzoni lui non fa mistero delle sue certezze”: così Giorgio Gaber, tanti anni fa, ha definito Claudio Chieffo. In effetti le canzoni di Claudio Chieffo non sono cantate solo in chiesa o nelle riunioni di Comunione e Liberazione. Alcune sono anche liturgiche ma tutte toccano corde esistenziali e ‘politiche’, cioè rimandano al significato ultimo della vita, al destino che appartiene a ogni uomo e alla sua responsabilità di fronte alla realtà che è chiamato a vivere.

Un pasto caldo ai bambini dell’orfanotrofio ‘Oasi della Pietà’ con For Funding di Intesa Sanpaolo

La cucina è il cuore di una casa, il luogo in cui la quotidianità si completa di profumi, sapori e nutrimento per i bambini: aiutaci ad allestire la nuova cucina all’interno dell’Orfanotrofio ‘Oasi della Pietà’, che accoglierà centinaia di bambine e bimbini abbandonati.

Denise Cascasi: un amore per la vita e per Gesù

Denise Cascasi (1997-2012, Camposampiero. Età: 15 anni).  Denise  definita dolce, tenera, molto umile e sempre sorridente. Sapeva ascoltare, consigliare  e rifletteva bene  prima di parlare in modo da trovare la risposta giusta.

Papa: le Ceneri donano la ricompensa

Prima di iniziare la celebrazione del Mercoledì delle Ceneri si è svolta la processione penitenziale da Sant’Anselmo a Santa Sabina all’Aventino dove il Segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, ha presieduto la messa, leggendo l’omelia preparata da papa Francesco, che non è stato presente a causa di un problema al ginocchio, che sottolinea la parola ‘ricompensa’:

Papa Francesco invita a seguire Gesù nel cammino dell’unità

Papa Francesco ha presieduto la celebrazione dei Secondi Vespri della solennità della Conversione di San Paolo Apostolo, a conclusione della 55^ Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani sul tema: ‘In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo’, nella basilica di san Paolo alla presenza del Metropolita Polykarpos, rappresentante del Patriarcato Ecumenico, Sua Grazia Ian Ernest, rappresentante personale dell’Arcivescovo di Canterbury a Roma.

Papa Francesco: meditare come la Madre di Dio

“Iniziamo il nuovo anno affidandolo a Maria Madre di Dio. Il Vangelo della Liturgia di oggi parla di lei, rimandandoci nuovamente all’incanto del presepe… In quell’adagiare possiamo vedere un dono fatto a noi: la Madonna non tiene il Figlio per sé, ma lo presenta a noi; non lo stringe solo tra le sue braccia, ma lo depone per invitarci a guardarlo, accoglierlo e adorarlo. Ecco la maternità di Maria: il Figlio che è nato lo offre a tutti noi. Sempre dando il Figlio, indicando il Figlio, mai trattenendo come cosa propria il Figlio, no. E così durante tutta la vita di Gesù”.

Papa Francesco all’istituto Serafico: accogliere i disabili è civiltà

Lunedì scorso papa Francesco ha ricevuto in udienza nell’Aula Paolo VI dell’istituto Serafico di Assisi, in occasione dei 150 anni dalla Fondazione, che è un ‘fiore all’occhiello’ come aveva affermato mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Gualdo Tadino-Nocera Umbra e Foligno, nello scorso maggio durante la consegna del premio ‘Francesco d’Assisi e Carlo Acutis per un’economia della fraternità’:

Il card. Zuppi invita ad imitare san Petronio nell’amare la città

Petronio è attestato in forma documentata come ottavo vescovo di Bologna nell’Elenco Renano, un’antica lista dei vescovi bolognesi. In base a considerazioni storiche, il suo episcopato va collocato tra il 431 e il 449 (o 450). La reale esistenza del personaggio è suffragata da due testimonianze a lui coeve: Eucherio di Lione lo cita in una lettera come esempio di persona che aveva abbandonato una posizione sociale molto elevata per entrare nell’ordine sacerdotale; Gennadio di Marsiglia descrive Petronio, vescovo di Bologna, uomo di santa vita ed esercitato fin dall’adolescenza negli studi dei monaci.

Papa Francesco: Sinodo è mettersi sulla strada di Gesù

“La Liturgia di oggi ci propone l’incontro tra Gesù e un uomo che ‘possedeva molti beni’ e che è passato alla storia come ‘il giovane ricco’. Non sappiamo il nome. Il Vangelo di Marco, in realtà, parla di lui come di ‘un tale’, senza dirne l’età e il nome, a suggerirci che in quell’uomo possiamo vederci tutti, come in uno specchio. Il suo incontro con Gesù, infatti, ci permette di fare un test sulla fede. Io mi faccio, leggendo questo, un test sulla mia fede”.

89.31.72.207