Tag Archives: Coronavirus

Comunità di Taizé: l’incontro europeo di Capodanno a Torino rimandato di un anno

Il ‘Pellegrinaggio di fiducia sulla terra’ dei giovani d’Europa si terrà a Torino tra Natale e Capodanno del prossimo anno. I promotori dell’incontro, in questi mesi di lotta al contagio, hanno tenuto aperti i contatti e il confronto, fra di loro e con la Comunità di Taizé, nella speranza di poter comunque arrivare a celebrare il pellegrinaggio a dicembre 2020; ora insieme e concordemente si è presa la decisione del rinvio.

I vescovi dell’Emilia Romagna: la comunione dà senso alla vita

A fine giugno nella diocesi di Reggio Emilia si sono svolti gli annuali esercizi spirituali dei vescovi dell’Emilia-Romagna, al termine dei quali è stata approvata dalla Commissione Regionale per la Vita Consacrata, presieduta da mons. Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini, la lettera ‘Chiamati a conversione. Lettera aperta alle Sorelle e ai Fratelli della Vita Consacrata nella nostra Regione’, inviata alle Comunità e Case Religiose della regione per invitare a una riflessione su come i religiosi, le religiose e le altre persone consacrate hanno vissuto il tempo della pandemia e come questa abbia influito sulla vita interiore, sulle attività di apostolato e sulla vita interna delle comunità, sulla fraternità tra religiosi e sulla testimonianza davanti al mondo, mettendo in risalto le esperienze di condivisione, le criticità e le prospettive della chiamata in questo tempo di conversione.

Papa Francesco invita a sviluppare la cultura del dono

Nell’udienza generale odierna, trasmessa in streaming dalla biblioteca del Palazzo Apostolico, papa Francesco ha proseguito il ciclo di riflessioni dedicate a quello che la pandemia ha provocato nella vita dei fedeli: “La pandemia ha messo in risalto quanto siamo tutti vulnerabili e interconnessi. Se non ci prendiamo cura l’uno dell’altro, a partire dagli ultimi, da coloro che sono maggiormente colpiti, incluso il creato, non possiamo guarire il mondo”.

Fratel Perry: Dio salva dentro la storia

Ha appena 12 anni Chiara, nata nel 1194 dalla nobile e ricca famiglia degli Offreducci, quando Francesco d’Assisi compie il gesto di spogliarsi di tutti i vestiti per restituirli al padre Bernardone. Conquistata dall’esempio di Francesco, la giovane Chiara sette anni dopo fugge da casa per raggiungerlo alla Porziuncola. Si rifugia nella chiesa di san Damiano, in cui fonda l’Ordine femminile delle ‘povere recluse’ (chiamate in seguito Clarisse) di cui è nominata badessa e dove Francesco detta una prima Regola. Chiara scrive successivamente la Regola definitiva chiedendo ed ottenendo da Gregorio IX il ‘privilegio della povertà’.

Claudia Fiaschi, portavoce del Terzo Settore: con la società civile riparte l’Italia

Anche il Terzo Settore che non svolge attività di impresa o attività commerciale potrà accedere ai finanziamenti previsti dal Fondo di garanzia per le Pmi: è quanto prevede il testo del Dl Agosto approvato, salvo intese tecniche, dal Consiglio dei Ministri, che elimina il le limitazioni contenute nel precedente Dl Liquidità.

Ricordando Hiroshima e Nagasaki: l’uso di armi atomiche è immorale

Nel 75^ anniversario della prima bomba atomica esplosa su Hiroshima, il 6 agosto 1945, e tre giorni dopo a Nagasaki, papa Francesco, in un messaggio indirizzato al Governatore della Prefettura della città nipponica, Hidehiko Yuzaki, ha ribadito che solo senza armi nucleari il mondo può aspirare alla pace.

Di fronte alla pandemia un gesto di carità del Papa

La complessa crisi provocata dalla pandemia da COVID-19 non ha impedito lo svolgimento della riunione annuale del Consiglio di Amministrazione della Fondazione ‘Populorum Progressio’, tenutasi a fine luglio in modalità telematica, durante la quale, oltre ad analizzare le conseguenze provocate dalla pandemia da coronavirus nella regione latinoamericana e nei Caraibi, tra i molti progetti di sviluppo sociale presentati ne ha selezionati 138, concentrandosi principalmente su quelli che hanno come obiettivo quello di contribuire a mitigarne gli effetti a breve e a medio termine, elaborati da comunità e regioni in stato di maggior bisogno.

UCID: la Dottrina Sociale della Chiesa al centro dell’azione sociale

Le rivolte in America, il razzismo e l’attacco ai monumenti storici e ai simboli della cristianità, la diffusione del Sars CoV2 in Cina e nel mondo e le proteste di Hong Kong, la globalizzazione, il capitalismo e la debolezza dell’Unione Europea.  Il mondo dopo la pandemia appare sconvolto da fenomeni che turbano gli equilibri internazionali. ‘Osservare, giudicare e intervenire’ sulla realtà è il metodo suggerito dalla Dottrina sociale della Chiesa e dalla celebre formula, cara a papa Pio XI, prende le mosse il ciclo di incontri organizzato dall’UCID, l’Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti, associazione di fedeli nata nel 1947 su impulso dei cardinali Schuster e Siri.

Papa Francesco: la Dottrina Sociale della Chiesa è via praticabile per uscire dalla pandemia

Dopo la sospensione nel mese di luglio, da oggi papa Francesco ha ripreso dalla biblioteca del Palazzo Apostolico, in streaming, le udienze generali invitando a pregare per le vittime delle esplosioni avvenute ieri a Beirut: “Ieri a Beirut, nella zona del porto, delle fortissime esplosioni hanno causato decine di morti e migliaia di feriti, e molte gravi distruzioni. Preghiamo per le vittime e per i loro familiari; e preghiamo per il Libano, perché, con l’impegno di tutte le sue componenti sociali, politiche e religiose, possa affrontare questo momento così tragico e doloroso e, con l’aiuto della comunità internazionale, superare la grave crisi che sta attraversando”.

La Chiesa toscana chiede attenzione per famiglia e giovani

Attenzione alla vita in ogni sua condizione, soprattutto quando è nella debolezza e nella fragilità, riconoscendo la dignità di ogni persona come bene irrinunciabile, è stato uno dei temi su cui la Conferenza episcopale toscana ha richiamato l’attenzione nel messaggio ‘Vita, famiglia, solidarietà, bene comune i valori da cui ripartire’:

89.31.72.207