Tag Archives: accoglienza

P. Renato Zilio: a Casablanca per costruire una città accogliente

“Il senso ultimo del nostro ‘viaggio’ in questo mondo è la ricerca della vera patria, il Regno di Dio inaugurato da Gesù Cristo, che troverà la sua piena realizzazione quando Lui tornerà nella gloria. Il suo Regno non è ancora compiuto, ma è già presente in coloro che hanno accolto la salvezza”: così inizia il messaggio di papa Francesco, ‘Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati’, in occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, che si è celebrata domenica 25 settembre.

L’invito di papa Francesco a costruire una città accogliente

“Il senso ultimo del nostro ‘viaggio’ in questo mondo è la ricerca della vera patria, il Regno di Dio inaugurato da Gesù Cristo, che troverà la sua piena realizzazione quando Lui tornerà nella gloria. Il suo Regno non è ancora compiuto, ma è già presente in coloro che hanno accolto la salvezza”: così inizia il messaggio di papa Francesco, ‘Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati’, in occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, che si celebra oggi.

Fratel Biagio: un appello affinché i carcerati e gli ex detenuti non vengano giudicati come la causa di tutti i mali

“E’ doveroso capire e comprendere i carcerati e chiedersi perché abbiano commesso degli errori, perché sono precipitati nel male? Perché si sono immersi in una via sbagliata?”: a parlare è il missionario laico fratel Biagio che ha avuto diagnosticato un tumore al colon e martedì scorso ha fatto il sesto ciclo di chemioterapia.

Il papa alla Caritas spagnola: stare con i poveri

Papa Francesco ha ricevuto in Vaticano una delegazione della Caritas spagnola, che compie 75 anni dalla sua istituzione, evidenziando che l’Amore è il tratto essenziale del linguaggio, perché è ‘il tratto più essenziale dell’essere umano, creato a immagine di Dio’:

Bambino Gesù del Cairo e Parrocchia Santa Domitilla ospitano 60 giovani ucraini

La Parrocchia Santa Domitilla di Latina insieme all’Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus, il cui Presidente è Monsignor Gaid Yoannis Lazhi, già Segretario personale di Sua Santità Papa Francesco, ha accolto 60 giovani ucraini per festeggiare con loro l’Assunta lontano dalla guerra e per invocare insieme il dono della Pace. 

Archie è morto

Nei giorni scorsi sono stati staccati i dispositivi che consentivano ad Archie Battersbee di vivere su sentenza del tribunale: l’annuncio è stato dato dalla mamma, Hollie Dance, protagonista insieme al marito Paul della battaglia legale combattuta insieme all’associazione ‘Christian Concerns’ per fermare l’esecuzione di una sentenza dell’Alta Corte di Londra confermata in secondo grado il 15 luglio.

Papa Francesco agli indigeni: grazie per l’accoglienza

Nella mattina dell’ultimo giorno del viaggio ‘penitenziale’ in terra canadese papa Francesco ha incontrato  nel salone dell’Arcivescovado del Québec una delegazione di indigeni presenti nella regione, ringraziando dell’accoglienza ed affermando che ha ricevuto un grande ‘arricchimento’ dagli incontri, che prelude ad un arrivederci:

Oggi si celebra il secondo anno di vita dell’Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus

Oggi alle ore 18.30 nella Sala Belle Arti, sita al piano meno 1 dell’Hotel Rome Cavalieri Waldorf Astoria, in via Alberto Cadlolo, 101, in Roma, si terrà la cerimonia con cui si festeggia il secondo anno di vita dell’Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus, inaugurata il 21 luglio 2020.

Papa Francesco invita alla missione

“Continuiamo a pregare per la pace in Ucraina e nel mondo intero. Faccio appello ai Capi delle nazioni e delle Organizzazioni internazionali, perché reagiscano alla tendenza ad accentuare la conflittualità e la contrapposizione. Il mondo ha bisogno di pace. Non una pace basata sull’equilibrio degli armamenti, sulla paura reciproca..

Papa Francesco invita a seguire Gesù

Nell’Angelus odierno a conclusione dell’Incontro mondiale delle famiglie papa Francesco ha messo in evidenza il viaggio di Gesù verso Gerusalemme: “Così inizia il ‘grande viaggio’ verso la città santa, che richiede una speciale decisione perché è l’ultimo. I discepoli, pieni di entusiasmo ancora troppo mondano, sognano che il Maestro vada incontro al trionfo; Gesù invece sa che a Gerusalemme lo attendono il rifiuto e la morte; sa che dovrà soffrire molto; e ciò esige una ferma decisione. Così Gesù va con passo deciso verso Gerusalemme”.

89.31.72.207