Tag Archives: accoglienza

Torino: la carità non ha confini

“Proprio il forte tessuto della solidarietà va annoverato tra le riscoperte positive nella stagione del contagio. Penso all’impegno e al sacrificio di quanti (medici, infermieri, personale delle forze dell’ordine, dei trasporti e della logistica) in questi mesi hanno raddoppiato il proprio lavoro per rimanere a servizio di tutti. Così come abbiamo visto tutta la ‘forza’ del volontariato solidale. In questo tempo del coronavirus la disponibilità offerta da tante persone in tutti gli ambiti dell’esistenza è esplosa in forme impensabili e diffuse in ogni parte del territorio… Questa solidarietà è una delle risorse emerse che non va perduta anche un domani, sia nella coscienza di ognuno di noi e sia nella impostazione globale della vita sociale”.

Gesù invita alla missione

Anche in questa XIII domenica del Tempo Ordinario siamo al capitolo X del Vangelo di Matteo, capitolo in cui l’evangelista riporta il ‘discorso missionario’ di Gesù, il discorso in cui Egli dà ai suoi discepoli le linee guida della missione.

A Genova il nuovo vescovo è padre Marco Tasca

Dopo 14 anni alla guida pastorale dell’arcidiocesi di Genova, in seguito alla nomina di papa Benedetto XVI, il card. Angelo Bagnasco ha presentato la rinuncia formale, accettata dal papa, che ha nominato p. Marco Tasca, già Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali.

Emmaus: la familiarità di Gesù

Quando Cristo morì, i suoi discepoli lasciarono cadere dal loro animo questa speranza, questo dono, questa promessa, questa grazia così segnalata, e vedendolo morto persero ogni speranza. Osservate! Si riferisce loro che è risorto e le parole di chi reca tale annunzio vengono prese per allucinazioni di menti folli. La verità era diventata quasi una follia. […] Ecco la situazione in cui si trovavano i discepoli dopo la morte di Cristo: ciò che a noi incute orrore, questo erano diventati loro.  […]

Il papa affida il popolo alla protezione di san Giuseppe

‘Cari fratelli e sorelle, stasera alle ore 21.00, uniamoci spiritualmente nella preghiera del Santo Rosario per tutta l’Italia. Maria, salute degli infermi, e San Giuseppe, uomo di fede, intercedano per noi!’: a questo tweet mattutino di papa Francesco la popolazione italiana ha risposto illuminando con lumini i propri balconi e finestre, addobbate con un drappo bianco per mettersi sotto la protezione della Santa Famiglia: uno ‘spettacolo’ a colpo d’occhio nelle città stranamente silenziose e svuotate dal dolore dei propri familiari deceduti, che è ‘indicazione di cammino’.

Viaggio Apostolico, mons. Scicluna: ‘Lo aspettiamo, troverà comunità pronta all’accoglienza’

“Il Papa viene a Malta per incontrare una comunità cattolica antichissima, caratterizzata da una tradizione secolare di accoglienza che trova le sue radici nella bellezza dell’accoglienza narrata nel capitolo 28 degli Atti degli Apostoli. Ma viene anche per chiedere di continuare con l’accoglienza, in nome di quella filantropia mostrata allora per 276 persone, tra cui gli apostoli Paolo e Luca”.

Mons. Nosiglia chiede il bene dei bambini

“Con la nascita di ciascuno viene al mondo qualcosa di nuovo nella sua unicità, di totalmente nuovo, ed è sempre un nuovo inizio”: partiamo da questa frase di Hannah Arendt per cercare di capire cosa sta succedendo nella regione Piemonte con il disegno di legge regionale, intitolato ‘AllontanamentoZero’, dell’assessore regionale Chiara Caucino, avvocato esperta di minori, che vorrebbe ridurre del 60% gli allontanamenti di minori nella Regione, tramite un sostegno economico alle famiglie, suscitando una forte discussione.

Papa Francesco: i cristiani portatori del messaggio di salvezza

Nella basilica di san Paolo a Roma si è conclusa la settimana dell’unità tra cristiani con la celebrazione e l’omaggio dei rappresentanti delle tradizioni cristiane alla tomba dell’Apostolo e davanti all’urna di san Timoteo, compagno di Paolo, nell’altare a lui dedicato. Il papa ha riletto il passo degli Atti degli Apostoli da cui è stato tratto il tema della settimana: ‘Ci trattarono con gentilezza’, quando l’apostolo delle genti è bordo della nave che lo porta prigioniero a Roma. Tra tutti i più vulnerabili sulla nave sono i prigionieri, a Malta dopo il naufragio c’è la accoglienza che porta alla salvezza.

Papa all’Udienza generale: nella ‘prova’ essere custodi della vita

Al termine della prima udienza generale dell’anno nell’Aula Paolo VI, papa Francesco Il Papa ha espresso la sua vicinanza al popolo australiano che ha visto le sue terre devastate da incendi.

A Breslavia l’accoglienza è fondamentale

“In settembre abbiamo vissuto una nuova tappa del nostro ‘cammino di fiducia sulla terra’ a Città del Capo. Il Sudafrica è un paese grande e bello; 25 anni fa ha mostrato al mondo la forza della protesta contro l’apartheid e di un percorso di transizione non violenta, anche se ancora oggi il paese è segnato da profonde divisioni fra i gruppi etnici”: così ha scritto frére Alois nella lettera d’invito ai giovani a Breslavia.

89.31.72.207