Tag Archives: Aborto

Polonia: il diritto alla vita è un diritto fondamentale

In Polonia la Corte costituzionale di Varsavia ha accolto un ricorso presentato da 119 deputati, per lo più del partito al governo Diritto e giustizia (Pis), e ha stabilito che l’interruzione di gravidanza nel caso di malformazione o malattia del feto è ‘incompatibile’. Ora l’aborto sarà consentito soltanto in caso di stupro, incesto o di pericolo per la vita e la salute della madre.

Cei: le diocesi sono il volto della Chiesa

Anche i vescovi italiani hanno rinviato a data da destinarsi l’assemblea generale della Conferenza Episcopale Italiana prevista dal 16 al 19 novembre. Gli incarichi da rinnovare resteranno attivi fino a nuove elezioni. Le comunicazioni amministrative, in particolare quelle riguardanti il ‘sovvenire’, saranno invece approvate e inviate telematicamente.

ElleOne per minorenni: la libertà dietro l’angolo?

Nei giorni scorsi l’Agenzia italiana del farmaco ha liberalizzato il commercio di EllaOne, nota come ‘pillola dei 5 giorni dopo’, perché il suo principio attivo (l’ulipristal acetato) agisce modificando l’attività dell’ormone naturale progesterone, necessario per l’ovulazione, ritardandola, ma solo se assunto entro 120 ore dal rapporto, togliendo l’obbligo di esibire al farmacista la prescrizione medica anche per le minorenni, dopo che nel marzo 2016 era già stato eliminato sopra i 18 anni.

Samaritanus Bonus: la vita è unica

“Il Buon Samaritano che lascia il suo cammino per soccorrere l’uomo ammalato è l’immagine di Gesù Cristo che incontra l’uomo bisognoso di salvezza e si prende cura delle sue ferite e del suo dolore con ‘l’olio della consolazione e il vino della speranza’. Egli è il medico delle anime e dei corpi e ‘il testimone fedele’ della presenza salvifica di Dio nel mondo. Ma come rendere oggi questo messaggio concreto? Come tradurlo in una capacità di accompagnamento della persona malata nelle fasi terminali della vita in modo da assisterla rispettando e promuovendo sempre la sua inalienabile dignità umana, la sua chiamata alla santità e, dunque, il valore supremo della sua stessa esistenza?”.

Trump, il candidato al Nobel per la pace che divide la Chiesa. Meglio il pro abortista Biden?

All’indomani del suo insediamento lo chiamavano guerrafondaio, nemico del dialogo tra popoli, l’uomo dei muri non dei ponti. Quanto di più sbagliato per comprendere il complesso presidente in carica degli Stati Uniti, Donald Trump.

Con una candidatura al nobel e nessuna guerra nel suo quadriennio alla Casa Bianca, il Tycoon di New York ha nettamente invertito una tendenza che, restando in politica estera, con Barack Obama aveva raggiunto l’apice di scontri efferati, dalle conseguenze nefaste.

Coghe (Pro Vita & Famiglia): “Aborto volontario è la violenza peggiore a madre e bambino”

Jacopo Coghe Pro famiglia & Vita

“Ormai è omofobia tutto ciò che l’attivismo Lgbt considera tale”. Lo afferma in un’intervista per il nostro giornale Jacopo Coghe, vicepresidente di Pro Vita & Famiglia, la Onlus che difende il diritto alla vita e della morte naturale, oltre a promuove la famiglia “fondata sul matrimonio tra uomo e donna”. Con lui abbiamo parlato di omotransfobia, aborto e gametogenesi in vitro, giudicata una “violenza alla legge di natura, evidente e foriera di conseguenze tragiche”.

Tutto procede come imprevisto: un romanzo per conoscere Santa Gianna Beretta Molla

Gaia è una ragazza di 21 anni, seria e coscienziosa, studia medicina e vive una relazione sentimentale stabile. Le due cose che più desidera sono diventare una brava dottoressa e formare una famiglia. Ad un tratto, però, ecco che il mondo le crolla addosso. Accade qualcosa, infatti, che pare mandare in frantumi tutti i suoi sogni…

Mons. Pennisi (Monreale): “Enciclica del Papa per dialogare con tutti. Legge su omotransfobia è liberticida, promuove nelle scuole un preciso stile di vita sessule. L’aborto fai da te attenta alla salute della donna”

Mons. Michele Pennisi

La nuova enciclica del Papa sarà “un documento rivolto non solo ai cattolici ma anche agli esponenti di tutte le religioni, ai non credenti e alle persone di buona volontà invitando al dialogo”. Lo afferma mons. Michele Pessini, Arcivescovo di Monreale, in esclusiva per noi parlando del nuovo testo di Papa Francesco. ma non solo. Abbiamo chiesto cosa ne pensa dell’aborto farmacologico, giudicato “un attentato alla salute della donna”, e del disegno di legge contro l’omotransfobia, per lui rischioso perché i promotori “intendono propagandare nelle scuole con finanziamenti statali un determinato stile di vita sessuale”.

Prof.ssa Morresi: le linee guida del ministro Speranza contro la legge 194

“La vita è calpestata dall’indifferenza e dall’individualismo, con cui ci si pone davanti alle violazioni della dignità umana: una visione distorta, priva di compassione, di rispetto e di empatia nei confronti di chi soffre. Penso alle nuove linee guida ministeriali, che estendono la possibilità di ricorrere all’aborto farmacologico mediante la pillola Ru486 fino alla nona settimana di gravidanza e che costituiscono una duplice sconfitta: per la vita del concepito e per la stessa donna, lasciata ancor più a se stessa, visto che non ne viene mantenuto nemmeno il ricovero, necessario per garantire la sorveglianza sulla sua salute”: così aveva scritto nelle scorse settimane il presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti.

Padre Cavalcoli (OP) su aborto e omotransfobia: “Lo Stato faccia leggi non in contrasto con la morale naturale”


In un’esclusiva per Korazym.org, Padre Giovanni Cavalcoli, filosofo e teologo domenicano, risponde a quesiti di pressante attualità: aborto farmacologico, norme sulla omotrasfobia, persecuzioni dei cristiani nel mondo.  Temi caldi, che stanno animando il dibattito politico e sociale.

89.31.72.207