News

Siracusa abbraccia il nuovo Arcivescovo Lomanto: ‘Questa arcidiocesi grazie a Paolo radicata in epoca apostolica, arrivo con umiltà per amarla e servirla’

Con un messaggio indirizzato alla sua nuova comunità di Siracusa, l’arcivescovo Francesco Lomanto si insedia ufficialmente nella realtà siciliana, in punta di piedi, con umiltà, ma con la voglia di contribuire alla diffusione del messaggio evangelico:

A Sulmona-Valva il vescovo abolisce per 3 anni padrini e madrine di Battesimo e Cresima

Dal 1 agosto nella diocesi di Sulmona-Valva, mons. Michele Fusco, ha deciso, in via sperimentale, la non obbligatorietà di padrini e madrine nelle celebrazioni battesimali e crismali, in quanto non si tratta di figure obbligatorie, spesso la loro è una presenza formale con ben poco visibile la dimensione della fede.

Franco Arminio: la poesia salva dalla pandemia

E’ uno dei più grandi poeti italiani contemporanei, ma molti lo conoscono come paesologo e nei giorni di lockdown è stato disponibile ad ascoltare al telefono chiunque abbia avuto bisogno di parlare con qualcuno dal suo paese a Bisaccia, in provincia di Avellino.

Bologna ricorda le vittime della stazione

Il cardinale di Bologna, Matteo Zuppi, ha celebrato questa mattina una Messa in suffragio delle vittime delle stragi di Ustica e della stazione, di cui quest’anno ricorre il 40^ anniversario, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che deposto una corona di fiori sulla lapide che, nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria, ricorda le vittime della strage di Bologna e ha incontrato Paolo Bolognesi, presidente dell’Associazione tra i Familiari delle Vittime della Strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980 e una rappresentanza di parenti.

Mons. Ruzza alla diocesi di Civitavecchia chiede fraternità e discernimento

Sabato scorso mons. Gianrico Ruzza è stato accolto dai fedeli della diocesi di Civitavecchia-Tarquinia come nuovo vescovo con una breve cerimonia dove è stata data lettura del decreto di nomina papale a cui sono seguiti i saluti del clero, dei sindaci dei sei Comuni in cui questa si estende e dei rappresentanti delle istituzioni.

Da Londra fratel Biagio Conte riprende il cammino da pellegrino

“Sento nel cuore di continuare il Santo Viaggio: il Buon Dio mi invita a portare nell’Europa e nel mondo il prezioso messaggio di pace e di speranza, affinché questa società malata possa essere liberata e risanata dai tanti mali e dalle cosiddette dipendenze negative (dell’alcool, delle droghe, delle sigarette, del gioco e delle scommesse e da quelle mode che offendono il corpo).

Cei invita i vescovi a nuove forme di presenza ecclesiale

Vincere la paura che ancora frena la presenza dei fedeli alle messe al tempo del coronavirus e ‘favorire la partecipazione’ alle liturgie; andare oltre il limite massimo dei 200 posti nei riti comunitari all’interno delle chiese; riprendere con accortezza la celebrazione dei sacramenti dell’iniziazione cristiana, a partire dalle Prime Comunioni e dalle Cresime; possibile il ritorno dei cori; sostenere la partecipazione ‘insieme’ delle famiglie all’Eucaristia parrocchiale; non fermare le iniziative di evangelizzazione e quelle per i ragazzi.

Franco Anelli confermato Rettore dell’Università Cattolica

Il Consiglio di Amministrazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore riunitosi oggi, mercoledì 15 luglio 2020, ha confermato all’unanimità il professor Franco Anelli Rettore dell’Ateneo per il prossimo quadriennio 2020/21-2023/24.

La decisione del Consiglio di Amministrazione giunge dopo che, mercoledì 10 giugno, i docenti della Cattolica si erano ampiamente espressi a favore della riconferma del professor Anelli, designato da tutte le dodici Facoltà dell’Ateneo.

Il professor Anelli, che si accinge a guidare per il terzo mandato consecutivo l’Università Cattolica alla vigilia del Centenario della sua fondazione avvenuta nel 1921, dopo la nomina ha ringraziato il Consiglio di Amministrazione e tutti coloro che lo hanno sostenuto.

Il professor Anelli, 57 anni, ordinario di Istituzioni di Diritto privato presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, è l’ottavo Rettore nella storia dell’Ateneo. Prima di lui hanno ricoperto l’incarico il fondatore Padre Agostino Gemelli (1921-1959), Francesco Vito (1959-1965), Ezio Franceschini (1965-1968), Giuseppe Lazzati (1968-1983), Adriano Bausola (1983-1998), Sergio Zaninelli (1998-2002), Lorenzo Ornaghi (2002 -2012).

Già Prorettore vicario dal 2010 al 2012, Franco Anelli è Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore dal 1° gennaio 2013. Laureatosi in Giurisprudenza nello stesso Ateneo (1986), dopo il dottorato di ricerca, è divenuto nel 1993 professore associato di Istituzioni di Diritto privato nella facoltà di Economia e Commercio. Dal 1996 professore straordinario. Nel 1997 si è trasferito alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica, dove è ordinario di Istituzioni di Diritto privato.

Celebrata giornata del Dottorato di Ricerca SIACE all’Università della Calabria

Nei giorni scorsi si è tenuto il tradizionale meeting degli studenti di dottorato afferenti al Scienze ed Ingegneria in Ambiente, Costruzioni ed Energia (SIACE). Come sottolineato dal coordinatore del dottorato, prof Salvatore Critelli, e dal presidente della commissione didattica, Nicola Sorrentino, lo scopo dell’evento l’occasione per i dottorandi di incontrarsi, confrontarsi e scambiarsi le proprie esperienze di ricerca soprattutto dopo questo lungo periodo di lockdown che ha visto proseguire le attività in smart working e, con non poche difficoltà, nei laboratori di ricerca autonomamente. La giornata è stata articolata su tre sessioni ‘Chimica verde e membrane’, ‘ Rischi naturali e protezione del territorio’ e ‘Energia, Risorse idriche ed Economia circolare’ nelle quali ciascun dottorando ha presentato le proprie attività.           

Giacomo Pigni racconta l’abitare nella città con lo stile dell’Azione Cattolica

Nell’anniversario della festa della Repubblica il presidente Sergio Mattarella visitò Codogno per commemorare i cittadini morti per la pandemia del Covid 19 ricordando le onorificenze assegnate al merito della Repubblica: “Siamo stati testimoni di migliaia di gesti solidali, coraggiosi, di testimonianze di altruismo, di abnegazione e spesso di felice inventiva nell’aiuto a chi ne aveva bisogno. Si è manifestato un patrimonio morale presente nel nostro Paese, spesso sommerso, che va esaltato, che va posto a frutto. E’ il sommerso del bene. Che va fatto affiorare, va fatto prevalere, affinché caratterizzi in modo positivo la ricostruzione che attende la nostra società”.

89.31.72.207