News

Il Meeting di Rimini ad agosto in una ‘special edition’

Dopo 40 anni il meeting dell’amicizia tra i popoli non si ferma, neanche con il covid 19 ed indica all’Italia la strada per un vero rinnovamento: ‘Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime’, il tema di questa edizione 2020 confermata nelle date previste, dal 18 al 23 agosto, in una ‘special edition’ che sarà realizzata in forma prevalentemente digitale nel Palacongressi di Rimini e comunicata tramite una piattaforma online sui canali web e social della manifestazione.

Mons. Napolioni racconta la vita in diocesi ai tempi del coronavirus

Da lunedì scorso tutte le città italiani stanno tornando con precauzioni a riprendere la vita quotidiana, dopo quasi tre mesi di lockdown; così anche nelle diocesi italiane si è ritornato a celebrare le messe con il popolo, dopo l’accordo tra Cei e Stato.

L’Italia non dimentica Giovanni Falcone

“La mafia non è affatto invincibile; è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto, bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave; e che si può vincere non pretendendo l’eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”: così affermava Giovanni Falcone, trucidato il 23 maggio 1992 alle 17.57 a Capaci insieme alla moglie Francesca Morvillo ed agli agenti di scorta Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo, causando anche 23 feriti. Ed a distanza di 28 anni per non far cadere nel dimenticatoio la sua memoria alcuni musicisti, diretti da Roy Paci, hanno realizzato un video intitolato ‘Siamo Capaci’.  

Mons. Boccardo: santa Rita genera la vita

Una festa virtuale, a distanza, ma più che mai vissuta con la presenza, forte e universale, di santa Rita: questa è stata è la rivelazione offerta dalla Festa di Santa Rita da Cascia, una giornata storica, vissuta con grande gioia, unione e partecipazione virtuale di devoti, come ha affermato la Madre Priora del monastero Santa Rita, suor Maria Rosa Bernardinis:

Acli Milanesi e Lombarde: le politiche sanitarie della Lombardia sono naufragate

Nei giorni scorsi il presidente delle Acli milanesi ha presentato il documento delle Acli milanesi e lombarde sul fallimento delle politiche sanitarie in Lombardia esplose durante l’emergenza sanitaria da Covid-19, che ha messo in evidenza i nodi e le criticità del Servizio Sanitario Nazionale, che negli ultimi 10 anni ha subito una grave riduzione dei posti letto ospedalieri, senza nessun incremento dei servizi territoriali:

22 maggio: con santa Rita nel mondo

E’ una festa di santa Rita tra presenza e virtualità, quella che la Famiglia Agostiniana di Cascia e milioni di devoti in Italia e nel mondo, impossibilitati dalla pandemia del Coronavirus ad essere presenti, vivono oggi, come ha sottolineato la priora del monastero di santa Rita da Cascia, suor Maria Rosa Bernardinis:

“I mezzi virtuali ci permettono di raggiungere l’intera famiglia di devoti, per sentirci vicini e uniti anche quest’anno. Accogliendo la speciale grazia, che arriva dal cielo, ovunque ci sentiremo presenza viva, tra di noi e con Santa Rita. L’accesso in Basilica, secondo le norme, ci permette di accogliere un numero molto esiguo di fedeli, per questo invitiamo tutti a restare a casa e ad unirsi a noi, seguendo la festa in diretta tramite i nostri canali e su TV2000”.

Infatti la festa di santa Rita è un giorno senza precedenti, anche per la scelta delle monache agostiniane che hanno voluto realizzare un’impresa pionieristica, per portare i festeggiamenti a tutti i devoti d’Italia e del mondo, racchiusa nel nome #MaratonaFestaSantaRita: in questo giorno il monastero ritiano lancerà una diretta streaming internazionale di 8 ore, con inizio alle ore 10:00.

Inoltre durante la cerimonia, saranno benedette 47 rose, che saranno inviate ai Presidenti delle Regioni d’Italia (20), ai Presidenti delle Conferenze Episcopali Regionali (20) e al Presidente Mattarella (1). Una rosa sarà consegnata al Sindaco di Cascia, mentre le ultime 5 rose rappresenteranno simbolicamente i continenti.

La Festa di Santa Rita, con lo scopo di raggiungere quanti più devoti, impossibilitati ad essere presenti a Cascia, viene assicurata anche tramite diversi appuntamenti in programma il 22 maggio su TV2000. Dalle ore 7:30 alle ore 10:30, il programma Bel tempo si spera dedicherà l’intera puntata alla Festa di Santa Rita, con in studio Padre Vittorino Grossi, Direttore responsabile della Rivista del monastero “Dalle Api alle Rose” e collegamenti in diretta dal Santuario di Cascia.

Dalle ore 10:30 alle ore 12:05 circa, l’emittente televisiva manderà in onda la diretta della Messa Solenne della Festa di Santa Rita con Benedizione delle Rose e Supplica. Gli appuntamenti proseguono nel pomeriggio con, alle ore 19:00, la diretta della Santa Messa per i devoti. A chiudere la giornata sarà, alle ore 21:00, la recita del Rosario dalla Basilica di Santa Rita di Cascia, guidato da Mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto-Norcia e animato dalle monache agostiniane e dai padri agostiniani di Cascia.

Alla priora del monastero abbiamo chiesto di raccontarci come i fedeli possono vivere quest’anno la festa di santa Rita: “La pandemia del coronavirus ci impone dei festeggiamenti diversi dalla normalità. Ogni anno la festa di santa Rita significa per noi ricevere un abbraccio immenso di fedeli, dall’Italia e dal mondo, che quest’anno sono impossibilitati ad essere a Cascia e a partecipare ai festeggiamenti.

I mezzi virtuali ci permettono di raggiungere l’intera famiglia di devoti, per condurli alla festa e sentirci vicini e uniti anche quest’anno. Accogliendo la speciale grazia, che arriva dal cielo, ovunque ci sentiremo presenza viva, tra di noi e con santa Rita.

L’accesso in Basilica, secondo le norme, ci permette di accogliere un numero molto esiguo di fedeli, per questo invitiamo tutti a restare a casa e ad unirsi a noi, seguendo la festa tramite la nostra maratona in diretta streaming in contemporanea su facebook.com/monasterosantarita, youtube.com/monasterosantarita e il sito istituzionale www.santaritadacascia.org, oppure anche su TV2000”.

(Foto: Basilica di santa Rita)

Mons. Olivero: l’Eucarestia è un cibo nutriente

Pochi giorni fa il vescovo di Pinerolo, mons. Derio Olivero, aveva deciso di rimandare le celebrazioni eucaristiche con il popolo a lunedì 25 maggio in quanto la regione piemontese è ancora fortemente colpito dal virus: ‘non dobbiamo essere superficiali’, perché ‘la questione è molto seria’.

Ad Oropa rinviate le celebrazioni dell’Incororazione della Vergine Nera

A causa del coronavirus nel santuario di Oropa la celebrazione della V Centenaria Incoronazione della Vergine Nera avrà luogo secondo modalità e in una data diverse da quelle previste e dettate dalla ricorrenza centenaria. Il 30 agosto di quest’anno, infatti, sarà celebrato in Santuario un gesto che significherà il rinnovarsi della devozione e della gratitudine a Maria, Regina di Oropa, in questi mesi di grande prova per il Mondo, per l’Italia e per il Biellese.

Un incendio nella notte distrugge l’auto di un sacerdote di Vibo in Calabria

Nei giorni scorsi, le fiamme hanno completamente distrutto l’auto di don Giuseppe La Torre, parroco della parrocchia di San Giuseppe Lavoratore, a Vibo Valentia nella diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea in Calabria. Sulle cause, ancora ignote, stanno indagando le forze dell’ordine.

18 maggio: i vescovi invitano a partecipare alle messe

Da domani i fedeli potranno di nuovo partecipare alla messa secondo il protocollo firmato dalla Cei e dal governo lo scorso 7 maggio, cercando di conciliare le esigenze di culto con il massimo di sicurezza possibile per la salute pubblica. Inizierà. Per questo le Chiese locali, da sole o insieme ad altre diocesi, hanno preparato i ‘vademecum’ di comportamento da seguire per garantire la ricchezza delle celebrazioni comunitarie senza venir meno alle esigenze di prudenza e di rispetto della normativa vigente.

89.31.72.207