News

Comunità di Taizé: l’incontro europeo di Capodanno a Torino rimandato di un anno

Il ‘Pellegrinaggio di fiducia sulla terra’ dei giovani d’Europa si terrà a Torino tra Natale e Capodanno del prossimo anno. I promotori dell’incontro, in questi mesi di lotta al contagio, hanno tenuto aperti i contatti e il confronto, fra di loro e con la Comunità di Taizé, nella speranza di poter comunque arrivare a celebrare il pellegrinaggio a dicembre 2020; ora insieme e concordemente si è presa la decisione del rinvio.

Sardegna: battuta d’arresto per il volontariato

Lo scorso 29 luglio l’Organismo Nazionale di Controllo, presieduto da Francesco Profumo, ha deliberato di non accreditare il Centro di servizio per il volontariato ‘Sardegna Solidale’, determinando così l’interruzione della sua attività: quello isolano è l’unico centro sui 49 operanti in Italia a cui l’Onc ha negato l’accreditamento.

San Lorenzo: un martire del servizio

Il diacono e martire san Lorenzo ha assunto nel corso dei secoli un fama e una devozione veramente cattolica, universale, e ha saputo incarnare un modello concreto di servizio sena compromessi, tale ad essere additato come paradigmatico della diaconia in Cristo. Secondo un’antica ‘passione’, raccolta da sant’Ambrogio, san Lorenzo fu bruciato sopra una graticola: un supplizio che ispirerà opere d’arte, testi di pietà e detti popolari per secoli.

Claudia Fiaschi, portavoce del Terzo Settore: con la società civile riparte l’Italia

Anche il Terzo Settore che non svolge attività di impresa o attività commerciale potrà accedere ai finanziamenti previsti dal Fondo di garanzia per le Pmi: è quanto prevede il testo del Dl Agosto approvato, salvo intese tecniche, dal Consiglio dei Ministri, che elimina il le limitazioni contenute nel precedente Dl Liquidità.

Nocera-Sarno: il vescovo sulla cremazione per conservare le ceneri in luogo sacro

Il vescovo di Nocera Inferiore-Sarno, mons. Giuseppe Giudice, ha inviato una lettera agli addetti alle onoranze funebri, agli incaricati di polizia mortuaria, ai parroci per proporre alcune norme riguardo alla cremazione, che è una delle opere di misericordia più delicate: “Il contatto con le famiglie in lutto e la mediazione spesso operata con i sacerdoti e le comunità religiose vi pongono al centro di una particolare attenzione da parte mia, soprattutto nel tempo in cui viviamo, ed è mio compito fare chiarezza su alcuni aspetti circa la cura dei defunti e delle loro famiglie”.

Da Cascia una preghiera: “Santa Rita protegga Beirut e il popolo libanese”

Dopo la pausa estiva del mese di luglio, al termine dell’Udienza Generale, papa Francesco ha rivolto il suo pensiero a tutto il Libano e in particolare a Beirut dove si è registrata un’esplosione che non ha precedenti nella storia del Paese, lanciando un appello a tutte le componenti sociali, politiche e religiose, affinché operino insieme per permettere al Libano di superare questa crisi:

UCID: la Dottrina Sociale della Chiesa al centro dell’azione sociale

Le rivolte in America, il razzismo e l’attacco ai monumenti storici e ai simboli della cristianità, la diffusione del Sars CoV2 in Cina e nel mondo e le proteste di Hong Kong, la globalizzazione, il capitalismo e la debolezza dell’Unione Europea.  Il mondo dopo la pandemia appare sconvolto da fenomeni che turbano gli equilibri internazionali. ‘Osservare, giudicare e intervenire’ sulla realtà è il metodo suggerito dalla Dottrina sociale della Chiesa e dalla celebre formula, cara a papa Pio XI, prende le mosse il ciclo di incontri organizzato dall’UCID, l’Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti, associazione di fedeli nata nel 1947 su impulso dei cardinali Schuster e Siri.

La Chiesa toscana chiede attenzione per famiglia e giovani

Attenzione alla vita in ogni sua condizione, soprattutto quando è nella debolezza e nella fragilità, riconoscendo la dignità di ogni persona come bene irrinunciabile, è stato uno dei temi su cui la Conferenza episcopale toscana ha richiamato l’attenzione nel messaggio ‘Vita, famiglia, solidarietà, bene comune i valori da cui ripartire’:

Ascoli Piceno prega sant’Emidio come custode della speranza

Dopo il terremoto del 2016 anche quest’anno la diocesi di Ascoli Piceno celebrerà la festa del suo patrono alle prese con l’epidemia del coronavirus, ancora non superato, come ha scritto nella lettera ai fedeli mons. Giovanni D’Ercole:

Siracusa abbraccia il nuovo Arcivescovo Lomanto: ‘Questa arcidiocesi grazie a Paolo radicata in epoca apostolica, arrivo con umiltà per amarla e servirla’

Con un messaggio indirizzato alla sua nuova comunità di Siracusa, l’arcivescovo Francesco Lomanto si insedia ufficialmente nella realtà siciliana, in punta di piedi, con umiltà, ma con la voglia di contribuire alla diffusione del messaggio evangelico:

89.31.72.207