Le opinioni

Francesco Solanus: testimone dell’amore per i poveri

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

I poveri, gli ammalati, gli emarginati e i senza fissa dimora: è il tratto singolare della personalità di padre Francis Solanus Casey (1870-1957), frate cappuccino, secondo beato tra i religiosi nati negli U.S.A. (l’altro è il missionario e apostolo degli indios in Guatemala Stanley Francis Rother).

Mons. D’Ercole chiede alle famiglie di vivere l’Eucarestia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Nelle settimane scorse il vescovo di Ascoli Piceno, mons. Giovanni D’Ercole, ha scritto una lettera alle famiglie della diocesi chiedendo loro di vivere l’eucarestia, in occasione della visita pastorale diocesana: “Valorizzare la celebrazione domenicale dell’Eucaristia comunitaria dovrebbe essere il segno concreto della comune ricerca di fedeltà alla nostra vocazione cristiana.

Il papa ai missionari della misericordia: testimoniare Gesù

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Nella settimana scorso papa Francessco ha incontrato i missionari della misericordia e concludendo l’incontro mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, ha sottolineato: “Per racchiudere l’insegnamento di Papa Francesco sulla misericordia si potrebbe dire che esistono tanti volti della misericordia”.

La battaglia di Alfie contro il nuovo Erode

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

La scia di morte e di indifferenza, tracciata da una magistratura miope e arroccata su pregiudizi, non sembra concludersi.

Rom e Sinti: la situazione non migliora

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Nel Regina Coeli di domenica scorsa papa Francesco ha rivolto un saluto speciale ai rom ed ai sinti, che hanno celebrato la loro Giornata Internazionale: “Un saluto speciale rivolgo ai Rom e ai Sinti qui presenti, in occasione della loro Giornata Internazionale, il ‘Romanò Dives’. Auguro pace e fratellanza ai membri di questi antichi popoli, e auspico che la giornata odierna favorisca la cultura dell’incontro, con la buona volontà di conoscersi e rispettarsi reciprocamente. E’ questa la strada che porta a una vera integrazione. Cari Rom e Sinti, pregate per me e preghiamo insieme per i vostri fratelli rifugiati siriani”.

A L’Aquila mons. Petrocchi invita a pensare il futuro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Il 6 aprile L’Aquila si è fermata per ricordare le vittime del terremoto del 2009, che causò 309 vittime, oltre 1.600 feriti. Secondo la ‘Relazione sullo stato di avanzamento del processo di ricostruzione post-sismica nella Regione Abruzzo’, presentata nel giugno 2017 e aggiornata al 31 dicembre 2016, sono stati stanziati € 21.000.000.000 fino a quella data e serviranno altri € 4.000.000.000 per completare la ricostruzione.

Martin Luther King: il suo sogno non sia spento

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Mercoledì 4 aprile è stato ricordato il 50^ anniversario di Martin Luther King, ucciso a Memphis il 4 aprile 1968: una ricorrenza che cade in un contesto segnato da nuove preoccupazioni e tensioni legate al proprio rispetto dei diritti elementari degli immigrati e delle classi sociali più deboli.

Uno studio dimostra l’importanza delle cellule staminali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Nelle scorse settimane in Vaticano si è svolto un convegno sui benefici delle cellule staminali alla presenza del testimonial Gary Hall, campione mondiale dei 50 m. stile libero di nuoto a Sidney ed ad Atene ed affetto da diabete, in quanto la medicina rigenerativa, attraverso l’utilizzo delle cellule staminali, sta cambiando la società.

P. Cantalamessa invita alla lotta per la bellezza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Padre Raniero Cantalamessa ha concluso le prediche di Quaresima nella Cappella Redemptoris Mater in Vaticano, alla presenza di Papa Francesco e della Curia Romana con la meditazione sul frutto dello Spirito Santo, continuando l’esegesi della Lettera ai Romani di san Paolo: “Sant’Agostino, nelle Confessioni ci narra il posto che questo brano ebbe nella sua conversione. Era giunto ormai a un’adesione quasi totale alla fede. Ma c’era una cosa che lo tratteneva: la paura di non riuscire a vivere casto. Viveva, come si sa, con una donna senza essere sposato”.

Don Lorenzo Milani e l’emergenza educativa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Figlio di una famiglia dell’alta borghesia intellettuale fiorentina, Lorenzo Milani nacque a Firenze il 27 maggio 1923. Il padre era laureato in chimica, poeta, filologo, conosceva sei lingue. La madre, Alice Weiss, era una donna colta di origine ebrea. Nel 1930 la famiglia, sostanzialmente agnostica, si trasferì a Milano.

89.31.72.207