In evidenza

Mons. Perego: il papa invita a pensare ai migranti come sant’Agostino

Durante l’Angelus di domenica scorsa papa Francesco ha ricordato la prossima Giornata mondiale del Migrante: “Domenica prossima, 29 settembre, ricorrerà la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Per l’occasione celebrerò la Santa Messa qui in Piazza San Pietro. Vi invito a partecipare a questa celebrazione per esprimere anche con la preghiera la nostra vicinanza ai migranti e rifugiati del mondo intero”.

Papa Francesco ai giornalisti: non servire piatti piccanti

Doppio appuntamento di papa Francesco con i giornalisti per ribadire la necessità di una oggettività delle notizie, come ha scritto nel tweet: “Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato”.

Il papa ad Albano: Dio si ricorda

Oggi pomeriggio papa Francesco ha celebrato la messa all’esterno della Cattedrale di Albano, in occasione della visita pastorale nella cittadina laziale, festeggiato da tanta gente e dal vescovo della diocesi, mons. Marcello Semeraro, che lo ha ringraziato per la sua presenza in occasione dell’anniversario della dedicazione della Cattedrale, collegata a quando papa Benedetto XVI nello stesso giorno del 2008 dedicò l’altare maggiore e inaugurò la nuova cattedra episcopale:

Papa Francesco: evangelizzare con l’ardore del cuore

Papa Francesco punta ancora sull’evangelizzazione e lo ha detto ai partecipanti all’incontro promosso dal pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, invitandoli ad accendere il desiderio di Dio, commentando il vangelo di san Luca: “In questo senso il Vangelo di Luca ci offre un buono spunto di partenza, quando narra dei due discepoli che andavano a Emmaus: c’era Cristo che camminava con loro, ma per lo sconforto che avevano in cuore non erano in grado di riconoscerlo. E’ così anche per molti nostri contemporanei: Dio è loro vicino, ma non riescono a riconoscerlo.

Da Madrid per abbattere l’indifferenza

Con la cerimonia finale in piazza dell’Almudena a Madrid si è concluso l’incontro internazionale di preghiera per la pace, organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio con l’appello finale, in cui i leaders religiosi si dicono preoccupati per i giovani: “Siamo preoccupati per le future generazioni, perché vediamo consumarsi l’unico pianeta di tutti come se fosse solo di alcuni. Perché vediamo riaffacciarsi il culto della forza e le contrapposizioni nazionalistiche, che hanno creato grandi distruzioni nella storia. Perché il terrorismo non cessa di colpire gente inerme. Perché sembra indebolito il sogno di Pace”.

Agli operatori sanitari papa Francesco ribadisce il valore della vita

Nella giornata odierna papa Francesco ha incontrato 350 membri della Federazione Italiana degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, ribadendo che eutanasia e suicidio assistito non sono ‘scelte legate alla libertà del malato’, ma per ‘scartare’ chi soffre:

Papa Francesco ai vescovi di rito orientale: promotori di riconciliazione

Papa Francesco ha incontrato i vescovi di rito orientale di Europa, che hanno scelto Roma per il loro incontro annuale, organizzato quest’anno dal Consiglio delle Conferenze Episcopali di Europa, in collaborazione con l’arcivescovado maggiore della Chiesa Greco Cattolica Ucraina e il Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.

Papa Francesco in un doppio incontro con gli agostiniani per testimoniare la carità

Un doppio incontro quello di papa Francesco con gli agostiniani per invitarli a testimoniare la carità ‘calda’ della Chiesa. Infatti ai partecipanti al capitolo generale dell’ordine di sant’Agostino il papa ha sottolineato l’importanza di ‘vivere l’esperienza di Dio’:

Papa Francesco alla polizia penitenziaria: grazie per il servizio

Papa Francesco ha ricevuto in piazza san Pietro il Personale dell’Amministrazione Penitenziaria e della Giustizia minorile e di comunità, che ha visto riuniti operatori e volontari, insieme ai loro familiari, in una comunione che crea relazioni, come ha ricordato il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Francesco Basentini nel suo saluto:

A Madrid la Comunità di Sant’Egidio per una ‘pace senza confini’

Si svolgerà, dal 15 al 17 settembre, ‘Pace senza confini’, l’incontro internazionale promosso dalla Comunità di Sant’Egidio a Madrid, dove sono attese migliaia di persone da tutta Europa e oltre 300 leader delle religioni e del mondo, uniti per “dire ‘no’ ad un mondo attraversato ancora da troppe guerre e a società che conoscono un crescente clima di violenza e di razzismo”. Per tre giorni leader cristiani, ebrei, musulmani e delle religioni asiatiche interverranno, insieme a rappresentanti delle istituzioni e del mondo della cultura, in una trentina di tavole rotonde.

89.31.72.207