In evidenza

Dopo 50 anni da Medellín partono segni di rinnovamento

Fare proprie ‘la conversione e la riforma della Chiesa’ promosse da papa Francesco; ‘lasciare da parte l’autoreferenzialità per essere una Chiesa povera per i poveri e gli scartati’; ‘superare la sporcizia all’interno della Chiesa e condannare con coraggio gli abusi sessuali, di potere e di coscienza’:

Card. Becciu: Anna Kolesárová e la castità come valore di vita

Nello scorso fine settimana il card. Giovanni Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha beatificato la Serva di Dio Anna Kolesárová, una giovane laica uccisa nel 1944 da un militare sovietico durante l’occupazione dell’Armata Rossa: “fu uccisa per la sua resistenza e per la fermezza nel difendere la propria integrità fisica e la virtù della castità”.

Il papa prega per il creato

“Preghiamo affinché le acque non siano segno di separazione tra i popoli, ma di incontro per la comunità umana. Preghiamo perché sia salvaguardato chi rischia la vita sulle onde in cerca di un futuro migliore. Chiediamo al Signore e a chi svolge l’alto servizio della politica che le questioni più delicate della nostra epoca, come quelle legate alle migrazioni, ai cambiamenti climatici, al diritto per tutti di fruire dei beni primari, siano affrontate con responsabilità, con lungimiranza guardando al domani, con generosità e in spirito di collaborazione, soprattutto tra i Paesi che hanno maggiori disponibilità.

Il papa nella Lettera al popolo di Dio chiede perdono delle mancanze della Chiesa

Papa Francesco, partendo dalle parole di san Paolo ai Corinti (‘Se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme’, nel mese di agosto ha scritto al ‘popolo di Dio’ una lettera in cui condanna i crimini contro i minori:

Mons. Lorefice invita Palermo ad accogliere il papa

Palermo si sta preparando ad accogliere papa Francesco il 15 settembre nella ricorrenza del 25° dell’uccisione di padre Puglisi, come ha ricordato mons. Corrado Lorefice nel messaggio alla città: “Il Santo Padre viene a sostenere la Chiesa di Palermo, nel cuore di questa meravigliosa città per chiamarla a ripartire. Carissimi fratelli e sorelle, ci stiamo preparando ad accogliere con spirito di fede, di profonda gioia e di filiale e fraterna gratitudine, il Vescovo di Roma, Papa Francesco, successore dell’Apostolo Pietro, che presiede nella Carità di Cristo tutte le Chiese, segno visibile e garante di unità. Lui viene a Palermo in visita pastorale nella ricorrenza del 25° dell’uccisione di padre Puglisi”.

Papa Francesco a Dublino spiega la Pentecoste domestica

“Chiedo alla nostra Madre Beata di intercedere per la guarigione di tutte le persone che hanno subito abusi di qualsiasi tipo e di confermare ogni membro della famiglia cristiana nel risoluto proposito di non permettere mai più che queste situazioni accadano”: con questo tweet papa Francesco ha aperto l’ultima giornata dell’incontro mondiale delle famiglie a Dublino.

Il papa a Dublino: la famiglia è unica

Il primo discorso di papa Francesco davanti alle autorità irlandesi in occasione dell’incontro mondiale delle famiglie è stato di dolore per gli abusi commessi nella Chiesa, ma anche di ringraziamento per l’accoglienza:

Papa a Dublino: le famiglie sono il disegno di Dio

Grande festa per papa Francesco dalle famiglie radunate al Croke Park Stadium per la Festa delle Famiglie, evento clou del Meeting mondiale delle Famiglie in corso a Dublino. Dopo aver sentito alcune testimonianze di vita familiare papa Francesco ha consegnato ad alcune di loro l’esortazione apostolica ‘Amoris Laetitia’, sottolineando che nel volersi bene dei congiunti brilla il riflesso del disegno buono del Creatore per le vite delle creature:

Alla Tendopoli di san Gabriele i giovani riflettono sulla sacralità della donna

“Cari fratelli, la 38^ tendopoli parlerà delle donne, in preparazione alla prossima giornata mondiale della gioventù, che ha per tema: ‘Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio’. Parleremo delle donne che, come dice il Papa, vivono situazioni dolorose, in particolare sono sopraffatte dal peso della vita e dal dramma della violenza, parleremo delle donne schiave della prepotenza dei potenti, delle bambine costrette a lavori disumani, delle donne obbligate ad arrendersi, nel corpo e nello spirito alla cupidigia degli uomini”.

Il papa ai giovani: correte verso i sogni

Al termine dell’incontro con i giovani al Circo Massimo, tappa verso il Sinodo dei Vescovi dei giovani, papa Francesco li ha esortati a sognare, senza la scorciatoia delle ‘pastiglie’: “Abbiamo tanti motivi per correre: spesso solo perché ci sono tante cose da fare e il tempo non basta mai. A volte ci affrettiamo perché ci attira qualcosa di nuovo, di bello, di interessante. A volte, al contrario, si corre per scappare da una minaccia, da un pericolo…”.

89.31.72.207