In evidenza

Papa Francesco: Dio invita al cambiamento

Nella festività di san Paolo papa Francesco ha concluso la settimana di preghiera per l’unità tra i cristiani celebrando i vespri nella basilica a lui dedicata con la parola profetica di Isaia, che invita al cambiamento attraverso un ammonimento di Dio, affinchè non si finisca nella strada della sopraffazione:

Papa Francesco: Gesù annuncia la liberazione

“Dopodomani, 27 gennaio, si celebra la Giornata internazionale di commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Il ricordo di quello sterminio di milioni di persone ebree e di altre fedi non può essere né dimenticato né negato. Non può esserci un impegno costante nel costruire insieme la fraternità senza aver prima dissipato le radici di odio e di violenza che hanno alimentato l’orrore dell’Olocausto.

Papa Francesco invita ad aprire il cuore al mondo

Mancano ancora alcuni mesi alla prossima Giornata Mondiale della Gioventù, che si svolgerà a Lisbona, e papa Francesco con un video messaggio ha invitato i giovani a prendervi parte, perché già si sono iscritti in 400.000:

#ArtsakhBlockade. Uscita mondiale di “Invisible Republic”, documentario sulla guerra dell’Artsakh. Live ZOOM Q&A alle ore 20.00 del 24 gennaio

[Korazym.org/Blog dell’Editore, 23.01.2023 – Vik van Brantegem] – La Armenian General Benevolent Union (AGBU) e Creative Armenia annunciano una campagna di sensibilizzazione e educazione sull’Artsakh in occasione dell’uscita mondiale del documentario sulla guerra dell’Artsakh Invisible Republic. Alla luce della crisi umanitaria in corso in Artsakh – con il blocco dell’Azerbajgian del Corridoio di Lachin che crea una crisi alimentare, sanitaria e umanitaria sempre più grave per i 120.000 Armeni ora intrappolati nella Repubblica di Artsakh/Nagorno-Karabakh – i produttori di Invisible Republic hanno reso il film disponibile in forma digitale in ogni parte del mondo. Ispirato all’esplosivo diario di guerra di Lika Zakaryan, il pluripremiato documentario può ora essere visto al cinema virtuale [QUI].

Papa Francesco: lottare per debellare fame e malattia nel mondo

In un messaggio per il convegno sul morbo di Hansen all’Augustinianum di Roma dal titolo ‘Non lasciare indietro nessuno’ papa Francesco ha sollecitato a non dimenticare la malattia che colpisce ancora in tanti, soprattutto nei luoghi più disagiati, ricordando la 70^ giornata mondiale dei malati di lebbra, istituita nel 1953 da Raul Follereau:

Papa Francesco invita ad essere annunciatori della Parola di Dio

“Questa terza domenica del Tempo Ordinario è dedicata in modo speciale alla Parola di Dio. Riscopriamo con stupore il fatto che Dio ci parla, in particolare attraverso le Sacre Scritture. Leggiamole, studiamole, meditiamole, preghiamole. Ogni giorno leggiamo un brano della Bibbia, specialmente del Vangelo: lì Gesù ci parla, ci illumina, ci guida. E vi ricordo quello che ho detto altre volte: abbiate un piccolo Vangelo, un Vangelo tascabile, per portarlo nella borsa, sempre con noi; e quando c’è un momento durante la giornata, leggere qualcosa del Vangelo. E’ Gesù che ci accompagna. Un piccolo Vangelo tascabile, sempre con noi”: è l’invito di papa Francesco al termine della recita dell’Angelus di questa terza domenica del tempo ordinario dedicata alla Parola di Dio.

Papa Francesco: l’unità dei cristiani nasce dal battesimo

Nella giornata di giovedì papa Francesco ha ricevuto due delegazioni in occasione di altrettante ricorrenze, come quella ecumenica della Finlandia in occasione della festa di sant’Enrico di Uppsala, patrono dello Stato, dove portò la Parola di Dio partendo da Uppsala, in Svezia, città di cui era vescovo. E nel discorso ha ripreso il tema dell’acqua come fonte del battesimo, evocata nell’immagine del mar Baltico, affermando che la guerra è sempre una sconfitta:

Papa Francesco: Gesù ha un cuore pastorale

Al termine dell’udienza generale odierna papa Francesco ha invitato a pregare per la pace in Ucraina in questa settimana dedicata all’unità tra i cristiani: “All’inizio della ‘Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani’, invito ciascuno di voi a pregare e ad operare affinché fra tutti i credenti in Cristo si affermi sempre più il cammino verso la piena comunione, e nello stesso tempo vi incoraggio a impegnarvi, con dedizione ed in ogni ambiente di vita, per essere costruttori di riconciliazione e di pace”.

89.31.72.207