In evidenza

Papa Francesco agli sportivi: avere una mentalità solidale

Papa Francesco ha incontrato gli atleti della Lega nazionale dei dilettanti, che associa 12.000 società sportive e più di 1.000.000 di tesserati nel 60^ anniversario della fondazione e svolge un ruolo importante per i giovani: “Il contesto culturale e sociale nel quale viviamo, con le sue rapide trasformazioni e le sue sfide, ha un forte impatto sulla vita di ognuno di noi e in particolare su quella dei più giovani. Esso ci spinge a correre senza fermarci, in un susseguirsi di sollecitazioni che, dietro a un’apparente soddisfazione, lasciano dei vuoti nell’anima e rendono il tempo una corsa priva di un obiettivo chiaro, una corsa cioè alla quale manca un goal”.

Papa Francesco ai giovani: seguire Gesù sulla via della Croce

Nella domenica delle Palme, che introduce alla Settimana Santa, il papa ha invitato i giovani a pregare il rosario, donando loro una ‘corona’ particolare: “Nel contesto di questa domenica ho voluto offrire a tutti voi, convenuti in piazza san Pietro, una speciale corona del Rosario. Queste corone in legno di ulivo sono state realizzate in Terra Santa espressamente per l’Incontro mondiale dei giovani a Panamà del gennaio scorso e per la Giornata di oggi. Rinnovo perciò ai giovani e a tutti il mio appello a pregare il Rosario per la pace, in modo particolare per la pace in Terra Santa e in Medio Oriente”.

Papa Francesco: la tratta è crimine contro umanità

Dal 1990 in poi, si assiste nuovamente in Europa all’espansione del traffico degli esseri umani e della prostituzione considerata ‘economica’, ovvero quella prostituzione esercitata su strada da giovani immigrate extra-comunitarie, che vengono condotte nei nostri paesi da reti criminali straniere per essere sfruttate.

Il papa alla parrocchia: scommettere su Gesù

Domenica pomeriggio papa Francesco ha visitato la parrocchia di san Giulio Papa a Monteverde per benedire i lavori di consolidamento dell’aula liturgica e consacrare il nuovo altare e il portone, accompagnato dal card. vicario Angelo De Donatis, dal vescovo ausiliare del settore Ovest, mons. Paolo Selvadagi, dal parroco padre Dario Frattini e da padre Rinaldo Guarisco, superiore generale dei Canonici Regolari dell’Immacolata Concezione, ai quali è affidata la parrocchia.

Card. Petrocchi: per L’Aquila un segno di speranza dopo il terremoto

Sabato 6 aprile è il ‘decennale’ del terremoto che ha colpito L’Aquila ed il suo territorio: 309 morti, 1.600 feriti, quasi 80.000 sfollati nella prima ora e danni per € 10.000.000.000 solo in provincia dell’Aquila, senza contare i 56 Comuni del cratere sismico.

Papa Francesco ai giovani: Cristo è la speranza

‘Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita’: con questo tweet papa Francesco ha introdotto l’esortazione apostolica post sinodale ‘Christus vivit’, nel giorno del ricordo della ‘rinascita al cielo’ di san Giovanni Paolo II.

Dal Marocco l’invito del papa a costruire ponti

Poco prima delle ore 22.00 il boeing 737 della Royal Air Maroc che riportava dal viaggio in Marocco papa Francesco è atterrato a Roma, e nel consueto incontro con i giornalisti ha risposto alle domande sul dialogo con i musulmani, sulla dichiarazione su Gerusalemme, sui migranti e l’Europa, sul caso del card. Barbarin, sulla libertà di coscienza a rischio nei Paesi di tradizione cristiana e il riferimento al diavolo.

Il papa in Marocco tra Gerusalemme e migranti

Nell’incontro con il re del Marocco, Mohammed VI, papa Francesco ha sottoscritto un appello su Gerusalemme, in cui si riconoscono riconoscendo l’unicità e la sacralità di Gerusalemme, avendo a cuore il suo significato spirituale e la sua peculiare vocazione di Città della Pace:

Papa in Marocco: la persona ha diritto al futuro

La prima giornata di papa Francesco si è conclusa salutando i fedeli che lo hanno atteso davanti alla Nunziatura con un tweet che ha racchiuso il significato degli incontri: “Ogni uomo ha diritto alla vita, ad avere dei sogni e a poter trovare il suo giusto posto nella nostra ‘casa comune’. Ogni persona ha diritto al futuro”.

Papa Francesco: la confessione è il passaggio dalla miseria alla misericordia

Come in ogni Quaresima, nell’ultimo venerdì quaresimale di marzo è tornato l’appuntamento ‘24 Ore per il Signore’, giunto alla sesta edizione e promosso dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova Evangelizzazione. Papa Francesco ha presieduto la celebrazione penitenziale nella Basilica di San Pietro sul tema ‘Neppure io ti condanno’.

89.31.72.207