In evidenza

Papa Francesco consiglia la preghiera di lode

Nell’udienza generale, trasmessa in streaming dal Palazzo apostolico, papa Francesco ha continuato le catechesi sulla preghiera, soffermandosi su quella di lode, che Gesù rivolge al Padre:

Papa Francesco conferma la tradizione delle donne nei ministeri del lettorato e dell’accolitato

“Lo Spirito del Signore Gesù, sorgente perenne della vita e della missione della Chiesa, distribuisce ai membri del popolo di Dio i doni che permettono a ciascuno, in modo diverso, di contribuire all’edificazione della Chiesa e all’annuncio del Vangelo. Questi carismi, chiamati ministeri in quanto sono pubblicamente riconosciuti e istituiti dalla Chiesa, sono messi a disposizione della comunità e della sua missione in forma stabile”.

“Il mondo che vorrei”. Al Tg5 Fabio Marchese Ragona a colloquio con Papa Francesco

È andato in onda ieri, domenica 10 gennaio 2021 alle ore 20.40 su Canale 5, l’intervista in esclusiva mondiale al Tg5 di Papa Francesco, visto da 5.404.000 spettatori con il 19% di share. Nel colloquio dal titolo “Il mondo che vorrei. Parla Papa Francesco” con l’amico e collega vaticanista Mediaset Fabio Marchese Ragona, avvenuto nella Domus Sanctae Marthae nella Città del Vaticano, il Santo Padre ha affrontato vari temi, tra cui la pandemia di SARS-CoV-2, il vaccino contro la malattia che provoca il Covid-19, i disordini negli Stati Uniti, l’aborto, la cultura dello scarto, la politica e com’è cambiata la sua vita a causa del coronavirus. Nella serata, dedicata interamente a Papa Francesco, dopo l‘intervista sé seguita la proiezione del film Mediaset “Chiamatemi Francesco – Il Papa della gente”, che racconta la storia personale e spirituale di Jorge Mario Bergoglio, nato da immigrati italiani in Argentina. Il percorso racconta della sua gioventù, della vocazione e la formazione, fino a giungere il 13 marzo 2013 la sua elezione a Vescovo di Roma e 266º Papa della Chiesa Cattolica Romana, 8º Sovrano dello Stato di Città del Vatican. Al termine della proiezione del film, è seguito un commento speciale curato dal Tg5, sulle parole del Pontefice condotto da Cesare Buonamici con in studio ospiti ed esperti.

Papa Francesco: la salvezza è per tutti

“Rivolgo un affettuoso saluto al popolo degli Stati Uniti d’America, scosso dal recente assedio al Congresso. Prego per coloro che hanno perso la vita, cinque, l’hanno persa in quei drammatici momenti. Ribadisco che la violenza è autodistruttiva sempre. Nulla si guadagna con la violenza e tanto si perde. Esorto le Autorità dello Stato e l’intera popolazione a mantenere un alto senso di responsabilità, al fine di rasserenare gli animi, promuovere la riconciliazione nazionale e tutelare i valori democratici radicati nella società americana. La Vergine Immacolata, Patrona degli Stati Uniti d’America, aiuti a tenere viva la cultura dell’incontro, la cultura della cura, come via maestra per costruire insieme il bene comune; e lo faccia con tutti coloro che abitano in quella terra”.

Papa Francesco si vaccinerà

Il Pontefice manifesta la sua totale disapprovazione dell’assalto a Capitol Hill, condannando le violenze di Washington e invitando a concentrarsi subito sui rimedi per evitare altri scontri:

Il “Servitore delle Istituzioni” Dott. Domenico Giani alla guida della ENI Foundation e la campagna “Non siete soli”

Il Dott. Domenico Giani (Arezzo, 16 agosto 1962), fino al 14 ottobre 2019 Direttore dei Servizi di Sicurezza e Protezione Civile e Comandante del Corpo della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano, dal 1° ottobre 2020 è il Presidente della ENI Foundation. La Fondazione è nata nel 2006 con l’obiettivo di dare risposte con progetti umanitari ai bisogni della società nei Paesi del mondo in cui la multinazionale italiana dell’energia opera, per migliorare la capacità dell’ENI di dare risposte coerenti ed efficaci alle aspettative della società civile. La Fondazione ha il sogno di migliorare la vita della gente: assistere chi ha bisogno, proteggere la salute, promuovere l’educazione scolastica, favorire la cultura, rispettare l’ambiente, sviluppare la ricerca scientifica e tecnologica. La Fondazione crede di poterci riuscire.

Papa Francesco invita a vedere Dio

Come ricordato da papa Francesco nell’Angelus oggi si celebra la Giornata Mondiale dell’Infanzia Missionaria: “Le Pontificie Opere Missionarie promuovono il 6 gennaio la Giornata Mondiale dell’Infanzia missionaria, nella quale si ricorda come i bambini e i ragazzi di tutto il mondo si sentano parte di un’unica famiglia, il popolo di Dio, che cammina insieme con l’impegno di annunciare Cristo e farlo conoscere a chi non ne ha mai sentito parlare”.

Trattativa Stato-Mafia. Non smettiamo di pretendere la verità

Il 5 gennaio è un giorno importante e simbolico.
Ecco perché lo Staff del Blog dell’Editore ha lavorato stanotte, per riuscire a farmi dare in data odierna, 5 gennaio 2021 il pezzo che segue. Un giorno questo, che non vogliamo far passare inosservato, per tutti i siciliani onesti, per ricordare il giorno di nascita di Peppino Impastato e il giorno dell’assassinio di Pippo Fava, uomini del giornalismo e della comunicazione libera contro le mafie.
Il 5 gennaio 1948 a Cinisi nasce Peppino Impastato. Cosa si può dire di Peppino che non si sa già? Barbaramente e vilmente ucciso la notte tra l’8 e il 9 maggio 1978 su ordine di Tano Badalamenti, continua a vivere attraverso le sue idee, sempre attuali.
Il 5 gennaio 1984 a Catania viene assassinato il giornalista Pippo Fava.
Il 5 gennaio 2007 a Trapani viene ucciso Antonino Via, un giovanissimo lavoratore che corso in difesa di un collega in balia di alcuni rapinatori. Per porre in essere il loro criminoso intento, non esitavano a far fuoco contro Nino, ferito a morte in un largo prospicente il luogo di lavoro, a lui adesso intitolato.
Onore ai nostri grandi conterranei siciliani, caduti per un mondo migliore.

Papa Francesco: con la carne Dio ama

Al termine dell’Angelus odierno papa Francesco ha rinnovato gli auguri di buon anno, chiedendo di non lasciarsi abbindolare da riti magici: “Come cristiani rifuggiamo dalla mentalità fatalistica o magica: sappiamo che le cose andranno meglio nella misura in cui, con l’aiuto di Dio, lavoreremo insieme per il bene comune, mettendo al centro i più deboli e svantaggiati. Non sappiamo che cosa ci riserverà il 2021, ma ciò che ognuno di noi e tutti insieme possiamo fare è di impegnarci un po’ di più a prenderci cura gli uni degli altri e del creato, la nostra casa comune”.

1 gennaio: il papa invita a prendersi cura

Nonostante la sciatalgia, alle ore 12 papa Francesco ha recitato l’Angelus in diretta dalla Biblioteca del Palazzo apostolico, in questa 54^ Giornata mondiale della pace: “Sono grato a quanti, in ogni parte del mondo, nel rispetto delle restrizioni imposte dalla pandemia, hanno promosso momenti di preghiera e di riflessione in occasione dell’odierna Giornata Mondiale della Pace. Penso, in particolare, alla Marcia virtuale di ieri sera, organizzata dall’Episcopato italiano, Pax Christi, Caritas e Azione Cattolica; come pure a quella di questa mattina, promossa dalla Comunità di Sant’Egidio in collegamento streaming mondiale. Grazie a tutti per queste e tante altre iniziative in favore della riconciliazione e della concordia tra i popoli”.

89.31.72.207