In evidenza

In Polonia i Vescovi: ‘Amoris laetitia è espressione della sollecitudine a una sana condizione dell’amore coniugale’

Con un documento redatto nei giorni scorsi, nel corso della plenaria, i vescovi della Polonia forniscono le indicazioni pastorali alla luce dell’esortazione apostolica ‘Amoris laetitia’:

Padre D’Amato: Chiara Corbella ha vissuto la pienezza della vita

Mercoledì 13 giugno è stato il sesto anniversario della nascita al cielo di Chiara Corbella Petrillo, una giovane ragazza romana che, per proteggere il figlio di cui è incinta, rimanda le terapie per curare un carcinoma alla lingua: “Ancora un giorno, ancora 38 grammi in più, prima del parto”, ripeteva ai medici, per assicurare la completa formazione del feto. La scelta preserva il bambino, ma si rivela fatale per la madre, dato che il tumore si propaga velocemente in tutto il corpo.

II card. Parolin ha ricordato papa Giovanni XXIII

La celebrazione eucaristica presieduta dal Segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, ha concluso la peregrinatio delle reliquie di San Giovanni XXIII, con il ringraziamento del vescovo della diocesi di Bergamo, mons. Francesco Beschi:

Papa Francesco: lo sport è via di santità

Nella scorsa settimana è stato presentato il documento del dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, dal titolo ‘Dare il meglio di sé. Sulla prospettiva cristiana dello sport e della persona umana’, in cui è stato sottolineato che Lo sport come strumento di incontro, di formazione, di missione e santificazione.

Don Pino Puglisi, il sorriso di chi abbraccia la fede

«Era il giorno del suo compleanno, lo scoprimmo dopo. Spatuzza (un componente del commando che lo uccise, ndr) gli tolse il borsello e gli disse: padre, questa è una rapina. Lui rispose: me l’aspettavo. Lo disse con un sorriso. Un sorriso che mi è rimasto impresso. Non ho esperienza di santi. Quello che posso dire è che c’era una specie di luce in quel sorriso. Un sorriso che mi aveva dato un impulso immediato. Non me lo so spiegare: io già ne avevo uccisi parecchi, però non avevo mai provato nulla del genere. Me lo ricordo sempre quel sorriso, anche se faccio fatica persino a tenermi impressi i volti, le facce dei miei parenti. Quella sera cominciai a pensarci, si era smosso qualcosa» (F. Anfossi, “Famiglia Cristiana”).

Papa Francesco: Eucarestia ‘prenotazione’ del paradiso

Nella solennità del Corpus Domini papa Francesco ha celebrato l’Eucarestia nella piazza antistante la parrocchia di Santa Monica ad Ostia, ripetendo un gesto compiuto 50 anni fa dal beato Paolo VI ed ‘interrompendo’ la tradizione degli ultimi anni di celebrare questa festa a San Giovanni in Laterano.

Cor Orans: la vita religiosa femminile è centrale nella Chiesa

Nella scorsa settimana è stata presentata l’Istruzione ‘Cor Orans’ sulla vita contemplativa, della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, che è l’Istruzione applicativa della Costituzione Apostolica ‘Vultum Dei quaerere’ sulla vita contemplativa femminile della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica.

Ai vescovi papa Francesco illustra tre preoccupazioni

Papa Francesco, parlando ai vescovi italiani, ha espresso tre preoccupazioni, ‘non per bastonarvi’, ha aggiunto con un battuta, ma perché si tratta di questioni molto importanti per la vita della Chiesa in Italia. Innanzitutto la crisi delle vocazioni per risolvere la quale ha anche proposto uno scambio tra fidei donum da diocesi a diocesi, quindi la povertà evangelica e la trasparenza nella gestione economica, infine la necessità di procedere alla riduzione e all’accorpamento delle diocesi.

Suor Bernardinis: santa Rita donna per la nostra città

Santa Rita da Cascia, la cui festività è il 22 maggio, è una delle sante piene di una straordinaria devozione perché è molto amata dal popolo che la sente molto vicina per la ‘normalità’ dell’esistenza quotidiana da Lei vissuta, prima come sposa e madre, poi come vedova e infine come monaca agostiniana. Morì il 22 maggio 1457, dopo aver pacificato le famiglie della sua città e fu canonizzata il 24 maggio 1900 da papa Leone XIII: per questo è stata definita la ‘santa delle cose impossibili’.

Il papa ai sacerdoti romani: lasciarsi scompigliare dallo Spirito Santo

Incontrando i sacerdoti della diocesi di Roma a san Giovanni in Laterano papa Francesco ha indicato la prospettiva della ‘rivoluzione della tenerezza’ per combattere fenomeni come ‘l’individualismo, l’isolamento, la paura di esistere, la frantumazione e il pericolo sociale, tipici di tutte le metropoli presenti anche nella Capitale.

89.31.72.207