Dal mondo

Ortodossi in fibrillazione per la questione ucraina

Venerdì 14 settembre dal sinodo della Chiesa ortodossa russa riunito in sessione straordinaria sotto la presidenza del patriarca Cirillo è stata presa una decisione dopo la nomina da parte del patriarcato ecumenico di due suoi esarchi a Kiev, ‘nel quadro dei preparativi per la concessione dell’autocefalia alla Chiesa ortodossa ucraina’:

La chiesa svizzera stanzia un fondo per gli abusi sessuali

In Svizzera sono stati 283 i casi di abusi sessuali in contesto ecclesiale venuti alla luce tra il 2010 e il 2017 in Svizzera, di cui circa 100 risalenti a fatti avvenuti prima del 1970 e circa 30 tra il 2011 e il 2017. A partire da questi dati la Conferenza dei vescovi svizzeri, riunita in plenaria a San Gallo in plenaria dal 3 al 5 settembre, si è confrontata sul tema delle misure da affrontare in questo ambito.

Malta: i vescovi invitano a costruire le case sulla roccia

La Natività della Beata Vergine Maria è una festa liturgica della Chiesa cattolica e della Chiesa ortodossa che ricorda la nascita di Maria e che si celebra l’8 settembre. Secondo la tradizione tramandata dal Protovangelo di Giacomo, uno dei vangeli apocrifi, Maria è nata da Gioacchino ed Anna. In questa data a Malta si celebra la festa di Nostra Signora delle Vittorie, normalmente abbreviata in Victory Day.

Dall’India una lettera al Papa per dichiarare martiri le vittime dell’Orissa

Secondo fonti dell’Agenzia Fides a fine agosto i cattolici indiani hanno scritto una lettera a papa Francesco chiedendo di accelerare il processo per ‘dichiarare’ martiri le vittime della violenza che dieci anni fa trasformò il distretto di Kandhamal, nello stato indiano di Orissa, in un pogrom dove gruppi estremisti indù compirono una ‘pulizia etnica’ dei cristiani locali.

Myanmar: migliaia di bambini vittime di omicidi, menomazioni e violenze sessuali

In una nota a commento dei primi risultati emersi dal Rapporto dell’inchiesta internazionale indipendente in Myanmar è emerso un dato sconcertante: ‘A causa delle continue violenze perpetrate nello stato di Rakhine dall’agosto 2017, i bambini sono stati sottoposti a gravi violazioni dei diritti umani, come omicidi, menomazioni e violenze sessuali.

La Chiesa di fronte alla nascita dello stato di Israele

Lo stato d’Israele fu proclamato dal leader David Ben Gurion il 14 maggio 1948 ed è ufficialmente entrato in essere il 15, quando, alla mezzanotte, terminò il mandato britannico. L’idea di restituire agli ebrei la loro terra promessa era già presente nel XVI secolo. I promotori di questa idea volevano fondare lo stato nella terra d’Israele, chiamata anche Palestina, dove gli Ebrei regnavano nei tempi biblici. Questa terra non ebbe mai dei confini storicamente ben definiti.

Il Consiglio dei patriarchi cattolici hanno timori per i cristiani d’Oriente

‘I cristiani d’Oriente oggi, timori e speranze’: partendo dalla frase di san Paolo nella seconda lettera ai Corinzi (‘In tutto, infatti, siamo tribolati, ma non schiacciati; sconvolti, ma non disperati’, il Consiglio dei patriarchi cattolici d’Oriente (CPCO), ha pubblicato l’undicesima lettera pastorale il 20 maggio scorso, elaborata durante la riunione tenutasi dal 9 all’11 agosto 2017 nei pressi di Beirut, in Libano, ma resa nota solo alcune settimane fa.

Il popolo argentino non dimentica mons. Angelelli

Tra il 18 luglio e il 4 agosto 1976 si vissero giorni funesti nella città argentina di Chamical, nella provincia e diocesi di La Rioja, quando furono assassinati mons. Enrique Angelelli, i padri Carlos Murias e Gabriel Longueville e il loro vescovo Enrique Angelelli, e un laico, Wenceslao Pedernera.

Mani Tese dedica iniziative per sradicare il lavoro minorile

Nel mese di luglio l’ong ‘Mani Tese’ ha presentato il progetto ‘A scuola di mondo’ per recuperare i bambini allo sfruttamento del lavoro, chiedendo agli italiani di aprire le proprie menti:

Dal Ghana la testimonianza di don Ciarapica verso il Sinodo dei giovani

Le sfide poste dai movimenti pentecostali carismatici, la situazione dei giovani e delle famiglie in Africa, la disoccupazione giovanile, il ruolo della Chiesa, nonché le esperienze delle coppie sposate nell’Africa contemporanea: queste sono state tra le tematiche principali affrontate nel quinto incontro annuale di ‘Network Pastoral Africa’.

89.31.72.207