Dal mondo

Ambiente, il Card. Bo: “Oggi ci troviamo di fronte ad un olocausto ambientale”

laudato_sì
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

In un intervento alla Conferenza delle religioni di Asia e Oceania, il Cardinale Charles Bo, Arcivescovo di Yangon, non ha usato mezze parole: “Oggi ci troviamo di fronte ad un olocausto ambientale. Si tratta di un momento molto delicato. Papa Francesco ha sollevato un forte grande grido contro questo disastro imminente parlando dei peccati moderni, i ‘peccati ecologici’ compiuti individualmente e collettivamente dagli esseri umani che distruggono la madre terra”.

La Svizzera ha detto sì alla ‘cittadinanza facile’

migranti e rifugiati
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

“Un risultato che attendevamo, un risultato positivo per i giovani stranieri di terza generazione”: così si è espressa la Commissione ‘Giustizia e Pace’ della Conferenza episcopale svizzera dopo la decisione del popolo svizzero di dire ‘Sì’ alla naturalizzazione agevolata dei cittadini stranieri di terza generazione.

Vaticano e Cina, un lungo cammino verso il disgelo

Cina_Vaticano
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Un rapporto da sempre conflittuale quello che coinvolge la Chiesa Cattolica e il Governo Cinese. Tra chiusure, minacce e culti clandestini, lo statalismo comunista in terra cinese ha sempre considerato il cattolicesimo come un nemico da combattere. È per tale motivo che lo spiraglio che sembra intravedersi, potrebbe essere un ulteriore successo di Papa Francesco, nell’arte a lui congeniale: la diplomazia.

ONG: l’accordo con la Libia penalizza i migranti

profughi_eritrei
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Nei giorni scorsi anche l’Europa ha dato pieno sostegno al memorandum d’intesa stipulato tra Italia e Libia, cui seguiranno misure comuni. Il premier maltese Joseph Muscat, che detiene la presidenza di turno Ue, ha affermato:

La Somalia sull’orlo della carestia

Somalia_carestia
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Secondo quanto riferisce l’ong Save the Children migliaia di famiglie colpite dalla siccità in Somalia stanno abbandonando le loro case in cerca di cibo, acqua e pascoli accessibili, dopo i segni evidenti dell’estensione della crisi alimentare che sta attanagliando la nazione.

Nasce a pochi passi da San Pietro il nuovo museo permanente su Leonardo Da Vinci

LeonardoExperience_005
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Il mondo di Leonardo Da Vinci in un’esperienza unica. Un percorso immersivo e coinvolgente tra macchine ingegnose, codici e manoscritti, e per la prima volta al mondo l’opportunità di ammirare dal vivo, riunito in un’unica galleria, il meglio della produzione pittorica del Genio Universale.

Cile, la Conferenza episcopale promuove più ‘giustizia, pace e riparazione’ per l’Araucania

Mons_DaSilva
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Un auspicio quello del Consiglio permanente della Conferenza episcopale cilena – Cech – affinché violenze e soprusi nella regione di Araucania siano sconfitte.

Aiuto alla Chiesa che Soffre difende la libertà religiosa

cristiani_perseguitati
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

“Abbiamo deciso di iniziare il 2017 all’insegna della dignità della donna. Abbiamo deciso di occuparci di una delle aree in cui i cristiani sono più perseguitati, e cioè il Pakistan. Razia Joseph è la Presidente della Women Shelter Organization, un’organizzazione fondata nel 1987 per prendersi cura delle donne che, specie nelle aree rurali, hanno subito violenze domestiche e abusi sessuali, e di quante sono costrette ai matrimoni forzati.

La Chiesa difende la libertà religiosa fondamento dei diritti umani

cristiani_nigeria
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Negli ultimi giorni dello scorso anno, durante un intervento all’apertura della conferenza sui cristiani perseguitati, organizzata a Vienna dall’OSCE, mons. Antoine Camilleri, sottosegretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, ha affermato che la Santa Sede ha sempre difeso la libertà religiosa, non per perseguire ‘i propri interessi come suprema autorità di governo della Chiesa cattolica’ ma perché ‘la libertà di religione o di credo è la cartina di tornasole per il rispetto di tutti gli altri diritti umani e le libertà fondamentali’.

Myanmar e la tragedia dei rohingya

rohynga
FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

La foto di un bambino di 16 mesi, annegato in un fiume mentre con i familiari cercava di fuggire dal Myanmar verso il Bangladesh, ha riacceso i riflettori sulla tragedia della popolazione di etnia rohingya.

89.31.72.177