Dal mondo

L’Agenzia Fides elenca i missionari uccisi nell’anno 2017

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Secondo l’Agenzia Fides nel 2017 sono stati uccisi nel mondo 23 missionari: 13 sacerdoti, 1 religioso, 1 religiosa, 8 laici e per l’ottavo anno consecutivo il numero più elevato si registra in America, dove sono stati uccisi 11 operatori pastorali (8 sacerdoti, 1 religioso, 2 laici), seguita dall’Africa, dove sono stati uccisi 10 operatori pastorali (4 sacerdoti, 1 religiosa, 5 laici); in Asia sono stati uccisi 2 operatori pastorali (1 sacerdote, 1 laico).

Colombia: attacco contro la Comunità Papa Giovanni XXIII

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Negli ultimi giorni dell’anno scorso un commando di paramilitari hanno compiuto un blitz a San José de Apartadó per cercare di uccidere uno dei suoi leader, Germán Graciano Posso, che è rimasto ferito: “è stato un attacco annunciato” ha commentato subito il presidente della Comunità papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda.

Da Gerusalemme: Natale è giorno di salvezza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Prima delle festività natalizie l’amministratore apostolico di Gerusalemme, mons. Pierbattista Pizzaballa, incontrando la stampa ha ricordato i momenti più importante della Chiesa gerosomilitana: “Il Patriarcato, la diocesi Latina, ha conosciuto quest’anno una serie di avvicendamenti consistenti nel personale religioso e nell’amministrazione. Una società di consulenza ci sta accompagnando nella ristrutturazione e nella riorganizzazione amministrativa, che proseguirà per tutto questo anno pastorale”.

Sud Sudan: porre fine alla crisi umanitaria

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Ad ottobre il Presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici del Kenya (KCCB), Mons. Philip Anyolo, Vescovo di Homabay, aveva inviato un messaggio di solidarietà alla Chiesa del Sudan e Sud Sudan per chiedere pace in questo territorio: “Vi scrivo questa lettera dalla Repubblica del Sud Sudan, nata nel 2011 come paese indipendente e entrata nel proprio circolo di violenza nel 2013… Mentre sto scrivendo non abbiamo trovato una soluzione né questa è in vista”.

Ismu: in Italia aumentano i minori stranieri non accompagnati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

In occasione della giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, la Fondazione ISMU ha segnalato che la presenza dei minori stranieri in Italia si è consolidata nel tempo. Infatti al primo gennaio 2017 sono più di 1.000.000 i minori stranieri iscritti nelle anagrafi comunali italiane e rappresentano un quinto della popolazione straniera residente. I giovani stranieri con più di 5 anni che frequentano le scuole italiane sono oltre 815.000 e ogni anno nascono in Italia mediamente 70.000 bambini e bambine con genitori stranieri (il 14% di tutte le nascite).

ISMU: la popolazione straniera si stabilizza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Nei giorni scorsi la Fondazione ISMU ha presentato il volume che analizza la presenza della popolazione straniera in Italia, stimando che al 1° gennaio 2017 la popolazione straniera abbia raggiunto la quota di 5.958.000 presenze (regolari e non), con un aumento di 87.000 unità (+1,5%) rispetto all’anno precedente.

Di nuovo scontro per Gerusalemme

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

A seguito della decisione del presidente Usa, Donald Trump, di spostare l’ambasciata americana a Gerusalemme, riconoscendola di fatto quale capitale unica di Israele, sono scoppiati disordini, causando alcuni morti e molti feriti. La Santa Sede segue la situazione con apprensione per l’apertura di un nuovo focolaio di guerra in Medio Oriente, visto che la reazione da parte di gruppi palestinesi è stata la convocazione all’intifada:

Papa Francesco in Bangladesh: gioia per la Comunità Papa Giovanni XXIII

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Durante l’Angelus di domenica scorsa papa Francesco ha ricordato il viaggio in Myanmar e Bangladesh: “Questa notte sono rientrato dal viaggio apostolico in Myanmar e Bangladesh. Ringrazio tutti coloro che mi hanno accompagnato con la preghiera, e invito ad unirsi al mio rendimento di grazie al Signore, che mi ha concesso di incontrare quelle popolazioni, in particolare le comunità cattoliche, e di essere edificato dalla loro testimonianza.

Società di San Vincenzo De Paoli: dall’Italia la 151^ bandierina

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Martedì 28 novembre è nata la prima Conferenza di San Vincenzo De Paoli in Albania con il sostegno dell’Italia. Erede di un carisma nato 400 anni fa da San Vincenzo, fondata nel 1833 dal Beato Federico Ozanam e da un gruppo di giovani studenti all’Università della Sorbona di Parigi, oggi conta 850.000 soci in 150 paesi. La lotta alla povertà e la promozione umana sono i due pilastri principali dell’Associazione che continua a crescere e rafforzarsi in tutto il mondo.

Giornata mondiale: la battaglia contro l’Aids continua

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Venerdì 1 dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’Aids e l’ ‘Aggiornamento statistico sui bambini e l’Aids’, rapporto dell’Unicef, ha sottolineato che nel 2016 sono stati 120.000 i minori sotto i 14 anni morti per cause legate all’Aids; ed ogni ora 18 bambini sono colpiti da Hiv: se la tendenza dovesse persistere, nel 2030 sarebbero 3.500.000 i casi di adolescenti affetti dal virus.

89.31.72.207