Dal mondo

Il card. Sandri apre il giubileo dell’eparchia di Lungro

Mercoledì 13 febbraio, presso la cattedrale di san Nicola di Lungro, con una divina liturgia si è aperto l’anno giubilare per il centenario dell’istituzione dell’eparchia di Lungro degli Italo Albanesi, avvenuta il 13 febbraio 1919 con la Costituzione Apostolica ‘Catholici Fideles’ di papa Benedetto XV.

La Chiesa ha festeggiato san Maroun per la convivenza delle fedi

Presso il Pontificio Collegio Maronita in Urbe sabato 9 febbraio è stata celebrata la Divina Liturgia in rito siro-antiocheno maronita in occasione della Solennità di san Maroun, patrono e fondatore della Chiesa di Antiochia dei Maronita, presieduta dal procuratore presso la Santa Sede e rettore, mons. Francois Eid.

Marocco: i francescani ricordano l’incontro tra san Francesco ed il Sultano

A fine marzo papa Francesco si recherà in Marocco per continuare il dialogo tra le fedi nel ricordo dell’800° anniversario dell’incontro tra san Francesco e Sultano al-Malik al-Kāmil, come ha ricordato in una lettera p. Michael A. Perry, ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori, nell’anniversario degli 800 anni dei santi martiri di Marrakech, primi martiri dell’Ordine dei Frati Minori:

Porte Aperte denuncia la persecuzione dei cristiani

Pochi giorni fa la Corte suprema del Pakistan ha respinto il ricorso contro l’assoluzione di Asia Bibi chiudendo così la lunga battaglia legale sulla donna cristiana che aveva rischiato la condanna capitale perché accusata di blasfemia nel suo Paese. condannata nel 2010 e poi assolta, ora Asia Bibi è libera di lasciare il Pakistan. Ma la ‘persecuzione’ contro i cristiani aumenta, come attesta l’ong ‘Porte Aperte’, che a metà gennaio ha presentato la ‘World Watch List 2019’, il rapporto annuale sulla libertà religiosa dei cristiani nel mondo, che elenca i primi 50 Paesi dove più si perseguitano i cristiani.

Chiese e Unione Europea a Bucarest per porre ‘la persona’ al centro dei processi decisionali

Lunedì 28 gennaio, a Bucarest, si è svolto l’incontro tra la presidenza dell’Ue e la delegazione delle Chiese composta da Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece), Conferenza delle Chiese europee (Kek) e Comitato dei rappresentanti delle Chiese ortodosse presso l’Ue (Croceu).

La Caritas presenta il dossier sul turismo responsabile ad Haiti

Il 12 gennaio 2010 un violentissimo terremoto colpiva Haiti, provocando la morte di almeno 220.000 persone, oltre 300.000 feriti ed 1.500.000 di senza tetto. Caritas Italiana sin dai primi giorni successivi al sisma è stata accanto alla popolazione terremotata e alla Chiesa locale insieme alla rete internazionale Caritas, scegliendo di accompagnare la Caritas di Haiti nel medio e lungo termine a sostegno soprattutto delle persone più vulnerabili.

Ucraina: il Natale è mistero della luce

La Chiesa Greco-Cattolica Ucraina insieme con le Chiese ortodosse in Ucraina hanno festeggiato il Natale il 7 gennaio secondo il calendario giuliano. Nel suo messaggio di Natale Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, arcivescovo maggiore della Chiesa Greco-Cattolica, ha richiamato l’attenzione sul significato del Natale:

Card. Parolin in Irak: illuminare le oscurità della paura

Fino al 28 dicembre il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, ha visitato l’Iraq in occasione delle celebrazioni per la Solennità di Natale, dove ha incontrato i rappresentanti delle chiese d’Oriente ed esponenti del governo, celebrando le messe insieme a Sua Beatitudine card. Louis Raphaël Sako, patriarca di Babilonia dei Caldei, nella Cattedrale caldea di San Giuseppe a Baghdad, la Santa Messa della Notte di Natale.

Il papa invita i vescovi statunitensi ad essere fedeli a Cristo

Nei primi giorni dell’anno i vescovi statunitensi hanno partecipato agli esercizi spirituali a Chicago, predicati da p. Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa pontificia, sul tema tratto dal Vangelo di Marco: ‘Ne costituì dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare’. In questa occasione papa Francesco ha inviato una lettera per spiegare le motivazioni con cui precedentemente aveva chiesto il ritiro dei progetti sulla questione degli abusi e delle coperture degli abusi stessi.

Da Madrid un invito a non dimenticare l’ospitalità

A Madrid, dove il 41° incontro europeo annuale animato dalla comunità di Taizé ha riunito 15.000 giovani da tutto il continente europeo, il priore di Taizé, frère Alois, alla presenza del primate dei vescovi di Polonia, mons. Wojciech Polak, arcivescovo di Gniezno, e del vescovo ausiliare di Wrocław, mons. Andrzej Siemieniewski, ha annunciato che il prossimo incontro europeo avrà luogo in Polonia, nella città di Wrocław, dal 28 dicembre 2019 al 1° gennaio 2020:

89.31.72.207