Bussole per la fede

Giuda, l’apostolo traditore

Durante la Settimana Santa faremo memoria dell’evento della salvezza. Tuttavia, c’è un dettaglio che talvolta sfugge: tale evento si compie in virtù, attraverso un tradimento. Giuda, apostolo scelto dal Signore, i quattro vangeli sono concordi su questo, tradisce Gesù. Come mai? Perché? Difficile dare una risposta se stiamo ai testi.

Via Crucis, l’ora della consegna di Gesù

Un’antica (e bella!!) pratica che la Tradizione cattolica ci consegna nel periodo della Quaresima è la cosiddetta ‘Via Crucis’. Attraverso una serie più o meno lunga di meditazioni, con essa e in essa, veniamo chiamati a ripercorre l’ultima tratto della vita terrena di Gesù.

Nel ricordo di don Giuseppe Diana

‘Venga Presidente, venga da noi il prossimo 19 marzo’: è stato l’appello che il sindaco di Casal di Principe, il Comitato don Peppe Diana e Libera Caserta hanno rivolto al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 25^ anniversario dall’uccisione di don Giuseppe Diana e nel suo nome di tutte le vittime innocenti di camorra, insieme Augusto Di Meo, testimone oculare dell’omicidio del sacerdote.

Mons. Forte: quanto è bella la liturgia quaresimale

Nel tempo quaresimale l’arcivescovo di Chieti-Vasto, mons. Bruno Forte, ha dedicato la lettera alla bellezza liturgica: “Dedico alla liturgia la lettera per la Quaresima e la Pasqua di quest’anno, perché è nella preghiera liturgica che l’incontro del tempo e dell’Eterno, compiutosi nell’incarnazione e nel mistero pasquale del Figlio di Dio, viene reso presente per illuminare e trasformare la vita dei credenti e della Chiesa tutta”.

Il simbolo delle ceneri

L’imposizione delle ceneri: un gesto che apre la Quaresima. Apparentemente un gesto che potrebbe dare adito a risonanze tristi, tanto più che una delle formule che accompagna la stessa imposizione recita così:

Nel ricordo di don Vincenzo Sorce: una vita spesa per gli ultimi

Lunedì 4 marzo, all’età di 74 anni, don Vincenzo Sorce si è spento nella notte. Mirabile esempio sacerdotale, ha svolto diversi incarichi, quali direttore dell’Ufficio catechistico diocesano dal 1975 al 1978; docente di Catechetica all’Istituto teologico pastorale ‘Mons. G. Guttadauro’ e presso la Facoltà Teologica di Sicilia.

Padre Giannasi: i martiri di Algeria sono stati fedeli fino alla morte

“Facendo memoria della morte in Algeria di queste 19 vittime cristiane, i cattolici di Algeria e del mondo vogliono celebrare la fedeltà di questi martiri al progetto di Pace che Dio ispira a tutti gli uomini”: è un brano del messaggio che papa Francesco ha inviato in occasione della Beatificazione dei martiri mons. Pierre Claverie, Vescovo di Oran, e 18 compagni (religiosi e religiose), uccisi negli anni 1994-96 in Algeria.

Da Matera la parrocchia accogliente

Il 19 gennaio, con la cerimonia di apertura, Matera ha dato il via alla programmazione del suo anno da Capitale Europea della Cultura 2019, assieme alla città bulgara di Plovdiv: è la prima volta che una città italiana del Sud viene insignita di questo titolo, che rappresenta un’opportunità potenzialmente decisiva sia per il futuro della città che per le strategie di sviluppo a base culturale dell’Italia.

Luigi Biraghi: educatore delle giovani generazioni

Luigi Biraghi nacque a Vignate il 2 novembre 1801, quinto di otto figli di una coppia di agricoltori fittavoli, dalla fede solida e profonda. A undici anni entrò nel seminario diocesano di Milano, dove si distinse fin da subito per un ingegno acuto e per una straordinaria carità operosa.

100 anni da Appello ai liberi e forti: input di buona politica

Quali prospettive per una politica? Ci sono alternative valide alla deriva populista? Che ruolo hanno i cristiani in politica? A 100 anni dalla fondazione del Partito Popolare Italiano ad opera di don Luigi Sturzo, la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia ha organizzato un convegno dal 17 al 19 gennaio scorsi per riflettere sull’eredità del popolarismo.

89.31.72.207