Bussole per la fede

Sui Passi di Paolo con il Beato Giacomo Alberione

Non c’è cammino senza vocazione, e ‘Sui Passi di Paolo’ non fa eccezione… Il trait d’union tra le tappe per avvicinarsi a Roma e l’incontro con il papa è stato il momento di condivisione di esperienze tra i membri della Famiglia Paolina e i giovani marcianti, nella sede della Casa Generalizia della Società San Paolo.

Epiphanius: misericordia è prendere l’iniziativa

Dopo oltre 400 interrogatori dell autorità giudiziarie egiziane della regione del Wadi Natrun sull’omicidio del vescovo copto ortodosso Anba Epiphanius, ucciso all’alba di domenica 29 luglio nel monastero di San Macario, di cui era abate, secondo la notizia, riportata dall’Agenzia Fides, è stato individuato dagli organismi giudiziari egiziani l’autore dell’omicidio del vescovo copto ortodosso nell’egiziano Wael Saad Tawadros, monaco espulso dallo stesso monastero.

Sui Passi di Paolo, dall’esperienza all’impegno

Siamo giunti a Roma! Per le mille strade da cui ci ha chiamato il Signore, dal Veneto alla Sicilia, dalla Lombardia alla Campania, dalla Sardegna al Lazio, dalla Spagna alla Cina, siamo i 70 giovani che hanno percorso i passi dell’apostolo Paolo in compagnia della famiglia religiosa che porta il suo nome.

Viaggiare è sperare e sperare vuol dire non possedere

Viaggiare è sperare e sperare vuol dire non possedere: in queste poche parole è nascosta l’essenza del futuro. Due viaggiatori antitetici sono la guida per il futuro: José Saramago e Paolo di Tarso. Entrambi viaggiatori, entrambi con una posizione ben definita sulla Verità, entrambi alla ricerca di un oltre.

‘Gaudete et exsultate’ (3). La lotta contro il male

Forse uno dei capitoli che potrà far storcere il naso a diversi è l’ultimo. Il testo, infatti, dell’esortazione non presenta particolari punti oscuri: è chiaro e lineare.

“Gaudete et exsulate” (2). I due nemici della santità

Un aspetto degno di nota come dell’esortazione ‘Gaudete et exsultate’ si trova nel secondo capitolo. In esso, infatti, vengono presi in considerazione i due nemici della santità: lo gnosticismo e il pelagianesimo. Su di essi recentemente (22 febbraio 2018) si era soffermata la Congregazione per la dottrina della fede con la lettera ‘Placuit Deo’ e, inoltre, erano stati già indicati come due possibili ostacoli ad una vera e autentica evangelizzazione nell’ ‘Evangelii gaudium’.

‘Gaudete et exsultate’: un’esortazione sulla santità. (Prima parte)

Il ricco e variegato magistero di papa Francesco ‒fatto, come è noto, più di gesti che di parole‒ si è arricchito recentemente di un nuovo documento. Apparentemente non c’era un’occasione per un’esortazione.

Pentecoste: lo Spirito in festa!

‘Quando verrà lo Spirito, egli darà testimonianza di me e anche voi date testimonianza’ (Gv 15,26-27). Nel nostro cammino lungo tutto il tempo liturgico, a ben vedere, vi è un unico attore, che non cambia mai, benché i tempi (Quaresima, Avvento, Pasqua) cambino.

A Cracovia beatificata Hanna Helena Chrzanowska

“Grazie a te signora Hanna che hai vissuto in mezzo a noi; che sei stata proprio così come eri, con la tua grande semplicità, con il tuo fuoco interiore, che sei stata per noi tutti l’incarnazione delle Beatitudini di Cristo, specialmente di quella che dice: beati i misericordiosi”:

La Chiesa e la festa della Divina Misericordia

Domenica 8 aprile la Chiesa celebra la festa della Divina Misericordia, che è la più importante di tutte le forme di devozione alla Divina Misericordia.

89.31.72.207